Mi scuso con i forumisti ma sono costretto a ripetermi :” Mah , Berrettini…”.

Questa volta il “giustiziere “ del Matteo che piace agli italiani , del ragazzone della porta accanto ( solo se abiti a Montecarlo ), del fuoriclasse giudicato così per bocca del Cazzaro nonché menagramo di primissima fascia , Fosforuccio da Napoli , e’ un certo Carlos Alcaraz . Un tizio che si attesta intorno al numero 50 del ranking. Al torneo di Vienna Non c’è  stato niente da fare e viene confermato che Berretto e’ un extra super valutato capace di perdere , spessissimo , contro chiunque graviti dal 15esimo al 50esimo ed oltre del ranking . E’ inutile che ripeta le stesse cose di sempre . Mi meraviglia solo l’assenza di commenti del Cazzaro di Napoli che si conferma un idio ta che non ne azzecca una …che una. Una prece !! 

Modificato da mark222220

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

51 messaggi in questa discussione

Però devi ammettere che i giocatori dal 15 al 50esimo posto possono solo sognare di disputare una finale di Wimbledon, svegliandosi pure tutti sudati. :D

Concordo sul fatto che non sia un fuoriclasse però é forte forte, dai...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Alla stupida gallina pisana sembra sfuggire il fatto che tutti i migliori tennisti prima di entrare nella top ten sono partiti da numeri molto più arretrati. Perfino per Berrettini .

Per quanto riguarda il giovane Carlos Alcatraz, gli esperti dicono che arriverà piuttosto presto ad essere il numero 1.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 ore fa, lelotto2 ha scritto:

Però devi ammettere che i giocatori dal 15 al 50esimo posto possono solo sognare di disputare una finale di Wimbledon, svegliandosi pure tutti sudati. :D

Concordo sul fatto che non sia un fuoriclasse però é forte forte, dai...

A Wimbledon ha avuto la fortuna di essere “incappato” in uno slot fortunato. Per arrivare in finale non ha incontrato nessuno dei primi 20 del ranking . Addirittura anche del 135 esimo . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Da che numero è partito Berrettini per arrivare al n 7?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Stai muta e parla di cose dove sei particolarmente ferrata . Per esempio se e’ più opportuna la mungitura a freddo ed a mano oppure con una mungitrice elettrica 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Secondo il pensiero della più stupida delle galline pisane, il numero 1 non dovrebbe mai perdere con chi ha numeri più alti di uno, nel caso perda, sempre secondo il pensiero della stupida gallina pisana, allora è una schiappa.

Stranamente per entrare nella top ten mondiale bisogna sudare partendo da numeri molto più alti.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Stai muta Sanchina , ti prego stai muta!!  Non conosci nemmeno un requisito di come vengono assegnati i posti nel ranking . Fattelo spiegare bene dal Cazzaro e poi torna . Dammi retta fai così e non ti esporre al ridicolo oltre tutto gratuto perché non hai la minima idea di cosa si sta parlando . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Vuol farmi credere che i punteggi vengono assegnati secondo i gusti e le simpatie, stupida gallinella pisana?

Caxzo.... io ero convinto che bisognasse battere gli avversari più quotati per salire ai vertici.

Quindi Diokovic è il numero uno solo perché ha avuto più Q .lo degli altri, stupida gallinella pisana?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
33 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Vuol farmi credere che i punteggi vengono assegnati secondo i gusti e le simpatie, stupida gallinella pisana?

Caxzo.... io ero convinto che bisognasse battere gli avversari più quotati per salire ai vertici.

Quindi Diokovic è il numero uno solo perché ha avuto più Q .lo degli altri, stupida gallinella pisana?

Vedi che non lo sai ??  Hai detto una “bestialità” senza nemmeno rendertene conto …!! Dammi retta , fattelo spiegare dal Cazzaro di Napoli …!! Sienti amme , tuttascemina !! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Suvvia stupida gallinella pisana so tutto io, Berrettini è il numero sette perché è stato sconfitto dal 131mo?

E lei è monolaureata perché i fratelli più intelligenti dei suoi genitori hanno studiato al posto suo😂😂😂

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Continui a non chiedere aiuto al Cazzaro di Napoli . Fai male , sai ?? Chiunque si interessi di tennis , sa benissimo come vengono compilate le scelte del ranking . Te non lo sai e che al massimo capisci subito la differenza tra una Frisona ed una Piemontese . Ed infatti , io , su questo tema , ti ascolto senza interferire perché l’esperta sei te ed io non mi permetto proprio di contraddirti . Ad ognuno il suo !! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
23 ore fa, mark222220 ha scritto:

A Wimbledon ha avuto la fortuna di essere “incappato” in uno slot fortunato. Per arrivare in finale non ha incontrato nessuno dei primi 20 del ranking . Addirittura anche del 135 esimo . 

Questo é vero, però a parte Nadal c'erano tutti i più forti. Se di loro é rimasto solo Djokovic evidentemente gli altri hanno perso con quelli che stavano sotto nel ranking. Al contrario di Berrettini.

Che cmq confermo non essere un fuoriclasse assoluto. Lo vedo più vicino a un Barazzutti n.7 che non a un Panatta n.4.

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
13 ore fa, lelotto2 ha scritto:

Questo é vero, però a parte Nadal c'erano tutti i più forti. Se di loro é rimasto solo Djokovic evidentemente gli altri hanno perso con quelli che stavano sotto nel ranking. Al contrario di Berrettini.

Che cmq confermo non essere un fuoriclasse assoluto. Lo vedo più vicino a un Barazzutti n.7 che non a un Panatta n.4.

Egregio Lelotto, mi sorprende che un esperto di sport come te si abbassi a rispondere due volte a un emerito incompetente e maleducato che parla spesso di Berrettini in questo forum di politica come mero pretesto per insultare il sottoscritto. Se capisse di tennis, costui dovrebbe semmai elogiare chi pronosticò un grande futuro a Matteo (in contrapposizione al futuro politico di un altro Matteo) fin dal maggio 2019, quando da n.33 del mondo eliminò Zverev al Foro Italico. Questo signore capisce così poco di tennis che non è nemmeno in grado di documentarsi. Altrimenti saprebbe che a Wimbledon Berrettini sconfisse due top 20, Hurkacz e Aliassime, i quali a loro volta avevano eliminato la testa di serie n.2 Medvedev e la n.4 Zverev rispettivamente. Oggi Hurkacz è già nella top ten (n.10) mentre Aliassime (n.12) vi entrerà presto. Come pure Alcaraz, che l'incompetente definisce "un certo Alcaraz", ma che a 18 anni è considerato l'erede di Nadal e agli US Open sconfisse il n.3 del mondo Tsitsipas prima di arrendersi nei quarti ad Aliassime e a un infortunio. Va detto che a Vienna Berrettini ha giocato con un fastidioso dolore al collo che lo induce a dare forfait al torneo di Parigi Bercy. Non voglio dargli alibi, ma chi segue il tennis sa che il campione romano soffre fin dall'inizio della carriera di una certa fragilità muscolare. Che ne ha ritardato l'ingresso nella elite e ne limita spesso il rendimento. Quest'anno è stato costretto al ritiro agli Australian Open e al forfait alle Olimpiadi e in altri tornei, e a Wimbledon ha giocato la finale con un risentimento muscolare.

Solo sulla tua ultima considerazione non sono del tutto d'accordo. Per me Berrettini, sia come stile di gioco che come livello di gioco, è più vicino a un Panatta che a un Barazzutti. Arrivare oggi, con la concorrenza che c'è in giro, al n.7 del mondo è ben più difficile che negli anni '70. E con tutto il rispetto, Corrado non raggiunse mai una finale dello Slam. I nuovi materiali e i nuovi ed esasperati metodi di preparazione hanno livellato il tennis in alto. Con le racchette in legno era un altro sport. La tecnica, il tocco contavano di più, e si poteva giocare serve and volley anche sulla seconda senza finire sistematicamente uccellati dalla risposta dell'avversario. Ma per il resto, se guardi le partite dell'epoca su YouTube, avrai la sensazione di vedere filmati al rallentatore.

Saluti

Modificato da fosforo311

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
15 ore fa, mark222220 ha scritto:

Continui a non chiedere aiuto al Cazzaro di Napoli . Fai male , sai ?? Chiunque si interessi di tennis , sa benissimo come vengono compilate le scelte del ranking . Te non lo sai e che al massimo capisci subito la differenza tra una Frisona ed una Piemontese . Ed infatti , io , su questo tema , ti ascolto senza interferire perché l’esperta sei te ed io non mi permetto proprio di contraddirti . Ad ognuno il suo !! 

 

15 ore fa, mark222220 ha scritto:

Continui a non chiedere aiuto al Cazzaro di Napoli . Fai male , sai ?? Chiunque si interessi di tennis , sa benissimo come vengono compilate le scelte del ranking . Te non lo sai e che al massimo capisci subito la differenza tra una Frisona ed una Piemontese . Ed infatti , io , su questo tema , ti ascolto senza interferire perché l’esperta sei te ed io non mi permetto proprio di contraddirti . Ad ognuno il suo !! 

Ecco brava stupida gallina pisana, visto che lei sa tutto sul tennis, ci racconti i miracoli che hanno permesso a Berrettini di diventare il n. 7 tra i migliori tennisti del mondo.

Mi raccomando proceda con ordine altrimenti non capisco.

PS: ossequi ad Alessandro e ad aria fresca. Per farci vedere la monolaurea, ha fissato una data per quando pensa di poterla acquisire?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Egregio mark, vuoi farci credere che il Panatta del XXI secolo le ha prese contro un diciottenne spagnolo?

Ubaldo Scannagatta e il cazzaro napoletano non dicono niente in proposito? Una seria analisi tipo "ha stata colpa del vento che spirava da nordsudovestest", "ha stata colpa dell'influsso di Giove entrato nella costellazione del Pitone", "ha stata colpa della teglia di lasagne che Birrettini ha diluviato il 16 aprile 2015"?

A proposito: mi chiedevo se Panatta (quello vero, NdA), una volta salito agli allori della cronaca abbia mai perso contro un diciottenne di primo pelo. A me sembra di non ricordare niente del genere (1).

Nota 1: rimango in attesa di essere smentito da Sancho Risata su questo punto

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Naturalmente quando uno è negato per una materia come lo sono per il tennis le mie due patetiche e affiatate ombrette (invero negate anche per molto altro) è sterile ogni tentativo di ficcargli in zucca l'abc di detta materia. Quindi non è a loro beneficio, ma solo per il piacere degli appassionati di tennis, che allego questo breve filmato che costituisce un piccolo assaggio delle qualità di "un certo Alcaraz" o di un "diciottenne di primo pelo", come i due imbranati definiscono quello che oggi è considerato dagli addetti ai lavori il migliore prospetto del tennis mondiale. È il terzo turno degli ultimi US Open, torneo del Grande Slam, l'avversario di Carlos Alcaraz è il n.3 del mondo Stefanos Tsitsipas:

https://youtu.be/7f7ReYaqV6I

P.S. Rinnovo caldamente l'invito alle mie due ombrette a lasciar perdere il tennis e a dedicarsi all'interessante e popolare sport della lippa (che per inciso fa rima con un altro di cui sono già esperti), noto dalle mie parti come mazza e pivezo. 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, fosforo311 ha scritto:

Egregio Lelotto, mi sorprende che un esperto di sport come te si abbassi a rispondere due volte a un emerito incompetente e maleducato che parla spesso di Berrettini in questo forum di politica come mero pretesto per insultare il sottoscritto. Se capisse di tennis, costui dovrebbe semmai elogiare chi pronosticò un grande futuro a Matteo (in contrapposizione al futuro politico di un altro Matteo) fin dal maggio 2019, quando da n.33 del mondo eliminò Zverev al Foro Italico. Questo signore capisce così poco di tennis che non è nemmeno in grado di documentarsi. Altrimenti saprebbe che a Wimbledon Berrettini sconfisse due top 20, Hurkacz e Aliassime, i quali a loro volta avevano eliminato la testa di serie n.2 Medvedev e la n.4 Zverev rispettivamente. Oggi Hurkacz è già nella top ten (n.10) mentre Aliassime (n.12) vi entrerà presto. Come pure Alcaraz, che l'incompetente definisce "un certo Alcaraz", ma che a 18 anni è considerato l'erede di Nadal e agli US Open sconfisse il n.3 del mondo Tsitsipas prima di arrendersi nei quarti ad Aliassime e a un infortunio. Va detto che a Vienna Berrettini ha giocato con un fastidioso dolore al collo che lo induce a dare forfait al torneo di Parigi Bercy. Non voglio dargli alibi, ma chi segue il tennis sa che il campione romano soffre fin dall'inizio della carriera di una certa fragilità muscolare. Che ne ha ritardato l'ingresso nella elite e ne limita spesso il rendimento. Quest'anno è stato costretto al ritiro agli Australian Open e al forfait alle Olimpiadi e in altri tornei, e a Wimbledon ha giocato la finale con un risentimento muscolare.

Solo sulla tua ultima considerazione non sono del tutto d'accordo. Per me Berrettini, sia come stile di gioco che come livello di gioco, è più vicino a un Panatta che a un Barazzutti. Arrivare oggi, con la concorrenza che c'è in giro, al n.7 del mondo è ben più difficile che negli anni '70. E con tutto il rispetto, Corrado non raggiunse mai una finale dello Slam. I nuovi materiali e i nuovi ed esasperati metodi di preparazione hanno livellato il tennis in alto. Con le racchette in legno era un altro sport. La tecnica, il tocco contavano di più, e si poteva giocare serve and volley anche sulla seconda senza finire sistematicamente uccellati dalla risposta dell'avversario. Ma per il resto, se guardi le partite dell'epoca su YouTube, avrai la sensazione di vedere filmati al rallentatore.

Saluti

Senti senti il Cazzaro napoletano . Silente nelle successive giornate dove il Matteo che piace agli italiani , affonda contro un diciottenne gravitante intorno alla 50esima posizione sul ranking , dopo essersi eclissato per leccarsi le ferite , arriva in argomento e lo fa , come sempre , pagando un grande tributo alla verità . Intanto iniziamo con un incipit che il Cazzaro stesso , senza rendermene conto, conferma . L’Italo/monegasco Brrrettino ( sissignori , monegasco perché’ per non pagare le tasse in Italia , il Matteo che piace agli italiani , ha preso la residenza nel Pincipato e non si capisce perché il Cazzaro partenopeo , che in questa Italia di Pulcinella  , chi si macchia di simile misfatto , prenderebbe a calci nel kulo , non lo faccia verso il ragazzone della porta accanto ), vince ( quasi mai , nda) contro tennisti più indietro di lui nel ranking e mai , ripeto il mai , contro chi loprecede . Porti a conoscenza del forum che Hurcazc e Aliassime  giostravano intorno alla 20esima posizione . Alcaraz , diciottenne di belle speranze , attualmente intorno al 50esimo posto , ha preso a pallate Matteuccio nostro ( in comproprietà con i monegaschi ). Sfatiamo subito la prima patetica menzogna del Cazzaro di Napoli quando accosta Birrettino a fuoriclasse assodati e certificati nel mondo come Nicola Pietrangeli ed Adriano Panatta che Birretta , lo avrebbero incontrato solo come sparring partner . Il Cazzaro , smentito da tutti gli esperti veri del tennis e non dal coach del T. C. di Afragola , tale Sossio Aruta , da cui il Pulcinella partenopeo attinge notizie , affermano che il livello del tennis del mondo odierno è nettamente inferiore a quello di quello di alcuni anni fa dove , invece , i fuoriclasse, abbondavano e che eccettuato i vecchietti Djokovic , Nadal e Federer , gli altri avrebbero occupato dal 30esimo in poi del ranking . La differenza la fanno proprio i materiali che fanno si che mediocri giocatori in possesso solo di una buona condizione atletica , un solo colpo , ma materiali eccelsi , possono competere contro chi ha talento ed una varietà di colpi ben più ampia . Birretto fa parte di questa schiera . Ma ne fa parte in categoria inferiore vista la sua impossibilità di vincere contro uno che e’ più avanti di lui nel ranking . Berrettini non ha manco un colpo paragonabile ai migliori . Ha solo una buona palla di servizio , un rovescio da 40rsimi del ranking ed un ridicolo gioco a rete dove viene infilzato ripetutamente . Essere settimi nel mondo ( usufruendo di qualche vantaggio di classifica visto che alcuni tennisti non fanno più parte Della top ten perché , da vecchietti , non partecipano neanche alla metà dei tornei internazionali , nda) , fanno si che un tennista , Fognini , che da 3 anni non supera più il secondo turno ai tornei che partecipa , gravita sempre intorno alla 30esima posizione . Detto che Pietrangeli e Panatta , nella loro quasi ventennale cartiera tennista hanno perso contro tennisti di secondissima fascia , le stesse volte che e’ successo a Birretto negli ultimi 2 anni e mezzo , il Cazzaro tenta una giustificazione di natura fisica , di problemi derivanti ad una certa abitudine di Burretto ad incappare in guai muscolari. Sienteme amme , cari forumisti , questa e’ una patetica Panzanata del Cazzaro . Berretto ha gli stessi guai fisici di tutti gli altri giocatori . Ne più ne meno !! Oggi , con la molteplicità dei tornei sparsi per il mondo , i tennisti hanno gli stessi tipo di infortuni . Berretto , in questi anni , ha avuto solo un problema leggermente più serio che li ha tenuto lontano dal court per 45 giorni . Uno strappo addominale che , peraltro , e’ un tipo di infortunio in cui sono incappati tanti giocatori . Semmai , quel che adombra il Cazzaro di Napoli e’ stata la foglia di Fico per giustificare uno scadimento di forma che lo avrebbe fatto rincorrere in gravissime sconfitte . Meglio non partecipate giustificando l’assenza con un infortunio . Anche ora , Birretto , dopo essere stato preso a pallate da Alcaraz che ha fatto il paio con la sua ridicola partecipazione al torneo in Australia , non parteciperà al torneo di Bercy . Non si sa mai che gli organizzatori del Torneo di Torino ci ripensino e lo escludano . Come sempre il Cazzaro apre bocca mentre io cito fatti non smentibili e da tutti verificabili . Basta volerlo !!  Noto infine che pure la Sanchina ha ritenuto di intervenire nella discussione . Stia zitta e magari dialoghi su argomenti , come quelli della mungitura manuale , più confacenti alle sue capacità e prerogative. In caso contrario farà si che il fratellino disturbato non possa più scendere dal podio dei ge ni. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Informo il lucertolone squamoso che è meglio stia zit.

La top-10 dei tennisti più giovani ad aver vinto un titolo Atp

1.Aaron Krickstein (USA)
16 anni, 2 mesi, 8 giorni
Tel Aviv (1983)

2. Michael Chang (USA)
16 anni, 7 mesi, 4 giorni
San Francisco (1988)

3. Lleyton Hewitt (AUS)
16 anni, 10 mesi, 9 giorni
Adelaide (1998)

4. Guillermo P. Roldan (ARG)
17 anni, 6 mesi 15 giorni
Monaco (1987)

 

5. Boris Becker (GER)
17 anni, 6 mesi, 18 giorni
Queen’s (1985)

6. Andre Agassi (USA)
17 anni, 6 mesi, 24 giorni
Itaparica (1987)

7. Bjorn Borg (SVE)
17 anni, 7 mesi, 1 giorno
Auckland (1974)

7. Pat Cash (AUS)
17 anni, 7 mesi, 1 giorno
Melbourne (1982)

9. Mats Wilander (SVE)
17 anni, 9 mesi, 2 giorni
Roland Garros (1982)

10. Andrei Medvedev (UCR)
17 anni, 9 mesi, 15 giorni
Genova (1992)

Il che vuol dire che se hanno vinto un titolo ATP a quell'età hanno battuto tennisti più esperti e più avanti di loro nei punteggi.

 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Dice la stupida gallinella pisana: "Come sempre il Cazzaro apre bocca mentre io cito fatti non smentibili e da tutti verificabili "

Allora mi permetto di chiederle quali sono i fatti non smentibili scritti nel suo ultimo post.

Pirlona!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ma vai a caga te tuttascema !! Il livello di un giocatore e la rispettiva carriera si valuta in un periodo di tempo in cui si e’ stati al livello massimo dopo anni ed anni e non all’età in cui si e’ vinto un torneo ATP.  Dei nomi che hai fatto , la maggioranza non e’ manco entrata nei primi 20 al mondo . Vai a dialogare con la Frisona Betta , vai !! Invece di andare alla ricerca di dati che non c’entrano niente , fetecchiona che non sei altro . Ahahahahah 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, mark222220 ha scritto:

ma vai a caga te tuttascema !! Il livello di un giocatore e la rispettiva carriera si valuta in un periodo di tempo in cui si e’ stati al livello massimo dopo anni ed anni e non all’età in cui si e’ vinto un torneo ATP.  Dei nomi che hai fatto , la maggioranza non e’ manco entrata nei primi 20 al mondo . Vai a dialogare con la Frisona Betta , vai !! Invece di andare alla ricerca di dati che non c’entrano niente , fetecchiona che non sei altro . Ahahahahah 

Se non fosse così stupida, stupida gallina pisana, avrebbe compreso che la mia risposta non era rivolta a lei, ma soprattutto avrebbe compreso che la top ten dei giovani che hanno vinto un torneo ATP non parlava affatto di quanti sono entrati nella top ten dei migliori al mondo ne di quanto tempo ci sono rimasti in quella top ten.

Ma poiché lei è una gallina, e per di più,  la più stupida delle galline pisane, ha voluto emettere il suo coccode'coccode', anche oggi ho scodellato l'ovetto più bello che c'è.

A lei ho invece chiesto:

"quali sono i fatti non smentibili scritti nel suo ultimo post."

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, ahaha.ha ha scritto:

Se non fosse così stupida, stupida gallina pisana, avrebbe compreso che la mia risposta non era rivolta a lei, ma soprattutto avrebbe compreso che la top ten dei giovani che hanno vinto un torneo ATP non parlava affatto di quanti sono entrati nella top ten dei migliori al mondo ne di quanto tempo ci sono rimasti in quella top ten.

Ma poiché lei è una gallina, e per di più,  la più stupida delle galline pisane, ha voluto emettere il suo coccode'coccode', anche oggi ho scodellato l'ovetto più bello che c'è.

A lei ho invece chiesto:

"quali sono i fatti non smentibili scritti nel suo ultimo post."

Egregio, il mentecatto pisano ci parla di tennis con la stessa identica attendibilità che avrebbe il giovane garzone del mio barbiere se decidesse di parlarci di elettrodinamica quantistica. Seleziono alcune "perle" tra i fatti verificabili da tutti e non smentibili che ha citato.

Ha scritto che Fabio Fognini da tre anni non supera più il secondo turno ai tornei che partecipa. Voleva dire "cui partecipa", ma a parte la sintassi zoppicante il nostro esperto di mazza e pivezo ignora che nel 2019 Fognini colse il successo più prestigioso della sua carriera vincendo l'ATP1000 di Montecarlo dopo avere eliminato Zverev e Nadal, cioè il n.3 e il n.2 del mondo in quel momento. E ignora che quest'anno Fabio ha raggiunto il terzo turno al Roland Garros e a Wimbledon e il quarto agli Australian Open, che sono tornei del Grande Slam.

Ha poi scritto che Pietrangeli e Panatta perdevano molto meno di Berrettini contro giocatori di secondissima fascia. Non capisco cosa  significhi quel superlativo ma credo che Berrettini negli ultimi anni non abbia MAI perso contro giocatori classificati oltre la 150sima posizione. Mentre tutti i veri cultori del tennis ricordano le terribili e inopinate debacle di Panatta. Che facevano imbestialire perfino il buon Bisteccone Galeazzi, come quella del 1978 a Budapest in Coppa Davis. L'Italia era reduce da due storiche finali, una vinta in Cile nel '76 (l'epico match delle "magliette rosse" indossate dagli azzurri per protesta contro il regime fascista di Pinochet) e una persa nel '77 in Australia. Ebbene, contro la modesta Ungheria Adriano, all'epoca n.25 del mondo, si fece battere nel match decisivo dal carneade semidilettante Peter Szoke, n.386 del mondo. Fummo eliminati dalla Davis, nel turno successivo l'Ungheria fu a sua volta eliminata dalla Svezia, con Borg che surclassò Szoke 6-2 6-0 6-0. Naturalmente tutti i più forti giocatori incappano in sconfitte inopinate. Berrettini, n.7 del mondo, ha perso a Vienna nei quarti di finale con il n.38 (ma Alcaraz vale già molto più della sua classifica) dopo una partita bella e combattuta, decisa al tie break del terzo e decisivo set, e il mentecatto pisano ha ritenuto di aprirci sopra una discussione. L'anno scorso il n.1 Novak Djokovic, nel medesimo torneo di Vienna e sempre nei quarti, fu travolto 6-2 6-1 dal nostro Lorenzo Sonego, n.42. Nel 2007 l'allora n.1 Roger Federer, reduce da una striscia di 41 vittorie di fila nel circuito (che significano almeno 6 o 7 tornei consecutivi vinti) fu eliminato a Indian Wells dal n.60 del mondo, Guillermo Canas. Un mese dopo ci fu l'attesa rivincita a Miami ma vinse ancora l'argentino. Il bilancio definitivo in carriera dei confronti diretti tra Canas e il più grande tennista di tutti i tempi è in parità: 3 vittorie a testa. Dove i successi dell'argentino, specialista della terra battuta, furono ottenuti tutti sul cemento. 

La "perla" più ridicola il pisano se la inventa quando scrive, con riferimento a Berrettini: non si sa mai che gli organizzatori del torneo di Torino ci ripensino e lo escludano. Evidentemente ignora che le prestigiose ATP Finals, in programma a Torino tra due settimane, non sono un torneo a inviti. Sono ammessi, salvo eventuali rinunce, i soli primi 8 giocatori della classifica ATP Race, ovvero i migliori 8 per i risultati ottenuti nel corso del 2021. E Matteo ha già abbondantemente e matematicamente acquisito questo diritto essendo sesto con oltre 1000 punti di vantaggio sul nono. Quindi gli organizzatori potranno escluderlo solo nella fantasia del pisano e solo un infortunio potrà impedirgli di partecipare per la terza volta a questo supertorneo di elite inaugurato nel 1970 e che per la prima volta si giocherà in Italia. Prima di Berrettini riuscirono a qualificarsi, per i nostri colori, solo una volta Panatta e una Barazzutti, che peraltro vi raccolsero 3 sconfitte a testa nel girone eliminatorio. 

Egregio, io ci rinuncio, provaci tu a convincere questo perditempo a parlarci di mazza e pivezo invece che di tennis. 

 

 

Modificato da fosforo311

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
25 minuti fa, fosforo311 ha scritto:

credo che Berrettini negli ultimi anni non abbia MAI perso contro giocatori classificati oltre la 150sima posizione

Se dovesse succedere ti guadagni il premio di I_dio_ta Supremo della Galassia.

Ma... ma... cosa dico? Mi scusino i forumisti seri, devo correggermi:

il Panatta del XXI secolo

HA PERSO

negli ultimi anni contro giocatori classificati oltre la 150ma posizione ATP.

OPEN DI FRANCIA 2020 (incontro del giorno 3 ottobre 2020)

Altmaier - Birrettini 6-2 7-6 6-4

Daniel Altmaier, numero

186

della classifica ATP, mica uno qualunque!

https://www.ansa.it/sito/notizie/sport/tennis/2020/10/03/tennis-parigi-berrettini-eliminato-da-altmaier_0852cd28-963d-4695-b85f-60377b4be2d9.html

https://www.gazzettadiparma.it/sport/2020/10/03/news/parigi_berrettini_eliminato_da_uno_sconosciuto-4322033/

Per l'ennesima volta il cialtronissimo peracottaro seriale fosforo31 afferma una cosa e viene sbugiardato dalla realtà!

STRUNZ STATT CITT!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963