ci vogliono fare una dozzina di vaccini;intanto in liguria si muore

E’ stata un’infezione da meningite meningococcica a causare la morte del bambino di 5 anni deceduto questa mattina all’alba all’ospedale Sant’Andrea della Spezia. Lo confermano i risultati delle analisi effettuate nelle ultime ore, come reso noto dalla Regione Liguria in una nota.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

18 messaggi in questa discussione

I tassi più alti della malattia nel mondo si registrano nella "meningitis belt" (fascia della meningite), area che comprende i Paesi dell'Africa sub sahariana, dal Senegal-Gambia ad ovest, all'Etiopia-Kenia ad est, passando per il Mali, il Burkina Faso, la Nigeria, il Niger, il Chad, la Repubblica Centrafricana, il Sudan, l'Uganda e la Tanzania. In questa zona, la malattia è endemica e la stagione secca (novembre-giugno) ne favorisce la diffusione.
Tratto da http://www.my-personaltrainer.it/Foto/Meningite/Meningite_meningococco_diffusione.html

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

eheheheh  in  Liguria  ci  siete  voi  maldestri  scordato  ??? Sempre  voi   che  siete  contro  le vaccinazioni...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

secondo qualcuno,potrebbe affermare:ecco le vaccinazioni..e gia'...non fermare i focolai all'origine????

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

ahahahah  il porello    si  abbarbica  sui   vetri   ridomando  in  Liguria  ci  sono  maldestri  e lega al  governo ???  I vaccini  chi  è   che  non  li  vuole   ancora  voi   aaaaaammmmmmbbbbecccilllle     e  l'origine     dove  è scritto se  l'ha  presa   da  qualcun  altro  ???

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sembra che l'epidemia di meningite sia un fenomeno relativamente recente.[8] Il primo focolaio epidemico di una certa importanza fu registrato a Ginevra nel 1805. In seguito sono state descritte molte altre epidemie in Europa e negli Stati Uniti, mentre la prima segnalazione di un'epidemia in Africa è del 1840. Nel corso del XX secolo le epidemie africane sono divenute molto più comuni, a partire da una grande epidemia che colpì la Nigeria e il Ghana tra il 1905 e il 1908.[8]

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Vale   anche  per  direttoreto

Spiegatelo a Gigino!  e   non  solo a  lui

L'immagine può contenere: 1 persona, sMS

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

Con la meningite in particolare sono morte anche creaturine che erano state già vaccinate ed adulti anche vaccinati, il virus che fanno crescere in laboratorio artificialmente non è l'anticorpo che si forma nel sangue umano per questo non copre al 100x100 ed addirittura se lo inietti a chi ha un sistema immunitario già compromesso di suo, il virus può restare LATENTE per poi esplorere all'improvviso senza che la persona sia stata contagiata.

Modificato da frattalis

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

13 minuti fa, frattalis ha scritto:

Con la meningite in particolare sono morte anche creaturine che erano state già vaccinate ed adulti anche vaccinati, il virus che fanno crescere in laboratorio artificialmente non è l'anticorpo che si forma nel sangue umano per questo non copre al 100x100 ed addirittura se lo inietti a chi ha un sistema immunitario già compromesso di suo, il virus può restare LATENTE per poi esplorere all'improvviso senza che la persona sia stata contagiata.

ma  si  che  vuoi  ti  dico  hai ragione , tienti  le  tue  idee  balzane...  nomi e  date  di  chi  è morto  già vaccinato  in  quanto  ad  iniettare    c'è  un  dottore   che  lo dice  se  farlo  o meno ed  è  per  salvare  le  persone  che  appunto  non  possono vaccinarsi   che   c'è  l'obbligo  ma  tant'è  ...  e  ne  parlo  con  cognizione  di causa  tu  invece ???  LO sanno tutti   che  ci  possono essere  controindicazioni ed  allora  il   vaccino  non  viene   fatto.

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

P.S.  Se  il vaiolo   è stato  debellato,  come  la TBC ed  altri   è merito  delle   vaccinazioni   di massa, ora  se  tornano  non è  per  gli  immigrati altrimenti  anche    chi  se  ne  va  in  giro o  viene da  noi   per  lavoro  o  turismo possono essere  potenziali portatori    di  malattie   infettive  ivi  compresa  la  menengite  ma  appunto  perchè  negli  ultimi anni  non  si vaccinano  più

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
In questo momento, frattalis ha scritto:

E perchè ti dovrei dare i nomi e date?  leggiti i giornali quotidiani come tanti di noi, i medici stessi te lo dicono che fare il vaccino non significa che sei coperto totalmente, ma nessuno ti spiega il perchè, ebbene te l'ho spiegato io.

Inoltre inoculare tanti virus in un solo vaccino potrebbe condurre al crask il sistema immunitario specie in tenera età, i vaccini sono utili quando sono pochi e somministrati uno alla volta con ampio intervallo tra di loro.

si vabbe   classica  risposta   di  chi  non  ha  dati  ma  chiacchiere  da  bar o  pasticceria..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 minuti fa, pm610 ha scritto:

ma  si  che  vuoi  ti  dico  hai ragione , tienti  le  tue  idee  balzane...  nomi e  date  di  chi  è morto  già vaccinato  in  quanto  ad  iniettare    c'è  un  dottore   che  lo dice  se  farlo  o meno ed  è  per  salvare  le  persone  che  appunto  non  possono vaccinarsi   che   c'è  l'obbligo  ma  tant'è  ...  e  ne  parlo  con  cognizione  di causa  tu  invece ???

E perchè ti dovrei dare i nomi e date?  leggiti i giornali quotidiani come tanti di noi, i medici stessi te lo dicono che fare il vaccino non significa che sei coperto totalmente, ma nessuno ti spiega il perchè, ebbene te l'ho spiegato io.

Inoltre inoculare tanti virus in un solo vaccino potrebbe condurre al crask il sistema immunitario specie in tenera età, i vaccini sono utili quando sono pochi e somministrati uno alla volta con ampio intervallo tra di loro.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
In questo momento, frattalis ha scritto:

E perchè ti dovrei dare i nomi e date?  leggiti i giornali quotidiani come tanti di noi, i medici stessi te lo dicono che fare il vaccino non significa che sei coperto totalmente, ma nessuno ti spiega il perchè, ebbene te l'ho spiegato io.

Inoltre inoculare tanti virus in un solo vaccino potrebbe condurre al crask il sistema immunitario specie in tenera età, i vaccini sono utili quando sono pochi e somministrati uno alla volta con ampio intervallo tra di loro.

già  tu  ne  sai   di  più   sia  mai... mi arrendo    all'ottusita  non  c'è contrasto...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, pm610 ha scritto:

già  tu  ne  sai   di  più   sia  mai... mi arrendo    all'ottusita  non  c'è contrasto...

Vi sono persone che hanno compreso molto bene ciò che stò dicendo e se approfondiscono l'argomento fanno una santa cosa.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

P.S.   Non  mi  voglio mettere  nei  panni  di  quei  genitori  come   i genitori  di  Firenze    che   con  il senno  di  poi  rimpiangono  di non   aver  fatto  il vaccino.  Se  il rischio   è  di  uno  su  mille  causa   vaccino  e per  contraltare   su  mille  in  caso  di  epidemia  tantissimi   si ammalano o muoiono  perché  non  vaccinati  che  scegli .  Lo sappiamo  che  i vaccini per  alcuni  casi  sono a  rischio ma   forse  è meglio  come  tu  pensi    avere  il rischio  su  tutti. Punto  con  questo  concludo  e  non  risponderò   altro.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
32 minuti fa, pm610 ha scritto:

Vale   anche  per  direttoreto

Spiegatelo a Gigino!  e   non  solo a  lui

L'immagine può contenere: 1 persona, sMS

 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, pm610 ha scritto:

P.S.   Non  mi  voglio mettere  nei  panni  di  quei  genitori  come   i genitori  di  Firenze    che   con  il senno  di  poi  rimpiangono  di non   aver  fatto  il vaccino.  Se  il rischio   è  di  uno  su  mille  causa   vaccino  e per  contraltare   su  mille  in  caso  di  epidemia  tantissimi   si ammalano o muoiono  perché  non  vaccinati  che  scegli .  Lo sappiamo  che  i vaccini per  alcuni  casi  sono a  rischio ma   forse  è meglio  come  tu  pensi    avere  il rischio  su  tutti. Punto  con  questo  concludo  e  non  risponderò   altro.

Ne stiamo solo parlando, ma tanto è la Corte costituzionale che decide mica noi due.

Vaccini, Consulta: «Legge su obbligo non è irragionevole»

https://www.ilmattino.it/primopiano/sanita/vaccini_corte_costituzionale_legge_non_irragionevole-3492300.html

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Anche questo è diventato un argomento per prendere voti,  questa è una cosa sconcia.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

La TBC è preoccupante ed infatti è pronto già un nuovo vaccino che rende immuni per 20 anni.

Tubercolosi, 10 nuovi casi al giorno. L'Oms: "Più pericolo con il flusso di rifugiati"

La tubercolosi tiene banco, con 3769 casi accertati nel 2015, la metà dei quali per cittadini stranieri (e spesso detenuti). E se a livello globale gli scienziati sono costretti ad ammettere che «l’epidemia in questione è più ampia di quanto finora si credeva», pazienza. Nell’ottobre scorso le tabelle dell’Oms sulla presenza di tbc in Italia dicevano 10 ammalati nuovi al giorno, 120 se si alza il tiro con la cosiddetta sindrome «multiresistente» e circa 350 decessi all’anno.

http://www.liberoquotidiano.it/news/italia/13230843/tubercolosi-in-italia-dieci-nuovi-casi-al-giorno-oms-legame-immigrazione.html

Ogni anno in Italia ci sono 3700 casi di TBC, di cui 500 resistenti ai farmaci

http://it.blastingnews.com/salute/2017/07/ogni-anno-in-italia-ci-sono-3700-casi-di-tbc-di-cui-500-resistenti-ai-farmaci-001826557.html

Tubercolosi

La tubercolosi è una malattia contagiosa che si trasmette per via aerea mediante un batterio, il Mycobacterium tuberculosis. Il contagio può avvenire per trasmissione da un individuo malato, tramite saliva, starnuto o colpo di tosse. Per trasmettere l’infezione bastano pochissimi bacilli anche se non necessariamente tutte le persone contagiate dai batteri della Tb si ammalano subito. Il sistema immunitario, infatti, può far fronte all’infezione e il batterio può rimanere quiescente per anni, pronto a sviluppare la malattia al primo abbassamento delle difese. Si calcola che solo il 10-15% delle persone infettate dal batterio sviluppa la malattia nel corso della sua vita. Un individuo malato, però, se non è sottoposto a cure adeguate può infettare, nell’arco di un anno, una media di 10-15 persone.

Una forma di Tb resistente ai farmaci particolarmente pericolosa è la Mdr-Tb (multidrug resistant), malattia provocata da batteri resistenti almeno ai due medicinali di prima linea anti Tb più potenti, l’isoniazide e la rifampicina. La Mdr-Tb va quindi curata necessariamente con farmaci di seconda linea. Secondo l’Oms, la Mdr-Tb è ormai presente praticamente in ogni area del mondo e costituisce uno dei problemi più importanti nel controllo e trattamento della Tb.

http://www.epicentro.iss.it/problemi/Tubercolosi/tubercolosi.asp

Modificato da frattalis

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora