CLPT ( consorzio lavoratori porto di Trieste )…


Qualche compagno che più compagno non si può , ha definito la loro lotta contro il green pass come una lotta di classe . Sulla mitica "lotta di classe" dei portuali di Trieste vista da sinistra ( scava scava, si arriva alle fogne...)
1) il famoso "Coordinamento Lavoratori Portuali di Trieste (CLPT)", a dispetto del nome ampolloso, che dà un'idea omnicomprensiva, è invece un piccolo comitato, talmente minoritario da non essere rappresentativo, nemmeno a livello aziendale, al punto che per partecipare alle trattative contrattuali deve affiliarsi di volta in volta ad altri sindacati, a loro volta minoritari (USB prima e FISI ora).
2) Nel 2019 il CLPT abbandona l'USB; nel 2021 lo ritroviamo con la FISI, attraverso la quale è stato proclamato lo sciopero del 15 ottobre.
3) La FISI è un sindacato pressoché sconosciuto con sede nazionale a Eboli (!) prov. di Salerno, che opera quasi esclusivamente nel settore sanitario e ha per segretario nazionale di categoria tale dott. Pasquale Bacco.  4) Pasquale Bacco (che si definisce "medico e imprenditore") é stato candidato per CasaPound alle elezioni politiche del 2013 e candidato sindaco, sempre per CP, alle amministrative di Bitonto. 5) I portuali di Livorno, che probabilmente conoscono l'ambiente, li hanno mandati a *** .  Detto ciò, chi vuole "saldare" le proprie lotte con sta roba qua, vedendoci un fulgido esempio di lotta di classe, si accomodi pure, con Montesano, Pappalardo,  e Cunial (per i quali i manifestanti si spellano le mani).  Saluti ai “ dimessi desaparecidos ( chissà perché ) Cazzaro napoletano e Sanchina la frugola …!! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963