Un plauso a Giovanni Floris

Inviata (modificato)

Finalmente, a una settimana dallo scoop del Fatto su una notizia che in altri paesi avrebbe mobilitato in massa i media e sconquassato la politica, io ho visto qualcuno parlare in TV, o almeno tentare di parlare, sia pure per pochi minuti, del caso Renzi-De Benedetti. Se appartenete a quel 98% di italiani che non sanno ancora nulla di questa poco edificante faccenda, i dettagli li trovate qui: https://infosannio.wordpress.com/2018/01/11/o-spiega-o-si-ritira-editoriale-di-marco-travaglio/. Merita dunque un plauso Giovanni Floris che ieri ha dedicato un piccolo spazio della sua trasmissione all'argomento. Ne hanno parlato, o tentato di parlare, Vicsia Portel nella sua scheda, Marco Travaglio in collegamento dalla redazione del Fatto, in studio Luigi Di Maio (ieri più disinvolto e combattivo del solito, anche nel rintuzzare la continue interruzioni di Floris) e due prestigiose firme di Repubblica, Massimo Giannini e Barbara Palombelli. En passant, quest'ultima ci ha rivelato che due dei suoi quattro figli hanno perduto il lavoro per effetto di quel Jobs Act che il suo vecchio editore De Benedetti orgogliosamente rivendica di avere suggerito a Renzi nei loro abituali breakfast a palazzo Chigi (colazioni senza le quali - sembra volesse dire l'ingegnere interrogato dalla Consob - quel "governo di quattro persone" non avrebbe concluso una mazza). Dicevo che più che parlare dello spinoso caso si è solo tentato di parlarne. Infatti, sia nella scheda della Portel sia nel brevissimo dibattito in studio, l'imbarazzante faccenda è stata, per così dire, diluita per par condicio, mescolandola ad arte con il potenziale conflitto d'interessi che deriverebbe dalla collaborazione dell'azienda privata di Casaleggio jr. con il M5s. Ma con tutta evidenza le due cose non stanno insieme. Come ha precisato Travaglio, nel caso Renzi-De Benedetti non c'è nessun conflitto d'interessi di un politico: c'è "solo" uno speculatore di Borsa che passa una preziosa informazione riservata al suo broker, assicurandolo di averla ricevuta dal presidente del Consiglio in persona. E scusate se è poco. Ma il tutto è stato incredibilmente insabbiato, o quasi, da procura e Consob, poi quando la notizia è venuta fuori ci hanno pensato i media asserviti a metterci la sordina e a derubricarla a faccenduola di nessuna importanza e già archiviata. Giannini e Palombelli, evidentemente coscienti della gravità di certi comportamenti, hanno voluto rivendicare la loro costante e totale indipendenza, quella del fondatore Scalfari e degli altri colleghi di Repubblica, dall'editore De Benedetti. Sta di fatto, però, che il loro giornale, nel caso in questione, più che alle regole del giornalismo indipendente si è attenuto a quelle del Conte zio: sopire, troncare; troncare, sopire. Alla fine Di Maio, visto che Giannini continuava a deviare il discorso sulla Casaleggio Associati e su presunti e preoccupanti conflitti d'interessi del Movimento, è sbottato: "Ma di cosa sta parlando? Io non ho mai fatto leggi ad personam o per le mie aziende, e non ho mai passato ***.rmazioni riservate per far guadagnare 600.000 euro in Borsa a uno speculatore!". Poi ha aggiunto: "Se una cosa del genere l'avessero fatta Merkel o Macron, non ci sarebbero più" (nel senso che sarebbero spariti dalla politica, nda).  Al che Massimo Giannini ha ammesso: "Senza dubbio! Su questo sono completamente d'accordo con lei".

Modificato da fosforo31

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

12 messaggi in questa discussione

M5S HA UNA MANCIATINA DI AMMINISTRATORI , MA SONO IN GRAN PARTE INDAGATI . In  percentuale  i 5 stelle sono il partito con più guai giudiziari . Doppietta Appendino - Nogarin : entrambi indagati per OMICIDIO COLPOSO PLURIMO . Rocco Casalino segue di Maio come un' ombra . Dalla Casaleggio Associati l' ordine è categorico : la colpa è sempre degli altri..... ,Ma questa volta Luigi "Mailavoratounora" Di Maio si dimostra ancora più falso del solito , falso fino sotto le unghie dei piedi . Nel video , Di Maio viene messo allo specchio : lui stesso si confuta VIVA VOCE . Guarda il video ▼

safe_image.php?d=AQC0I9gpmomyfnEk&w=476&
Luigi Di Maio della terza associazione M5S ospite di Giovanni Floris a DiMartedì La7 . Filippo Nogarin , sindaco 5 stelle di Livorno , indagato per omicidio colposo plurimo , come la collega 5 stelle Chiara Appendino sindaco di Torino .
5n1h.j4l.***
 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

I grillini al momento sono come il berlu dei primi tempi...non sono loro che sbagliano, sono gli altri...pardon...è il P.D. che c'è l'ha con loro.....poi magari ci sono degli elettori che un tempo votavano il berlu e adesso si scandalizzano chiedendo le dimissioni di questo o di quello...sempre e solo del P.D.....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Egregio Los, nel caso non te ne fossi accorto, in questa discussione si parla del caso Renzi-De Benedetti, uno scandalo sopito dai media ma che, secondo l'autorevole e serio giornalista Massimo Giannini, non certo un seguace di Di Maio, avrebbe fatto sparire dalla politica una Merkel o a un Macron. E tu mi vieni a parlare di Nogarin e dell'Appendino? Che c'entrano? Se vuoi, se ne può parlare in altra discussione. Ma perché allora non parlare anche di Sala? La Raggi è stata messa in croce per un albero di Natale, finito per settimane sulle prime pagine dei giornaloni.  Per Sala la Procura Generale chiede il rinvio a giudizio per avere comprato senza gara e senza motivi di urgenza 6000 alberi, leggasi seimila alberi per Expo, ma nessuno ne parla, o ne parla in un trafiletto di due righe. Seimila contro uno! Questa plateale sproporzione e questa incredibile disparità di trattamento danno una buona misura dell'inattendibilità, dell'asservimento al potere e dell'infimo livello di serietà della grande stampa nazionale. E pensare che siamo o dovremmo essere in regime di par condicio! 

La tecnica di non rispondere nel merito, ma di cambiare argomento per buttare la palla nel campo avverso, è vecchia come il cucco. Si chiama mutatio controversiae, la usavano gli antichi sofisti quando non avevano elementi o non avevano la capacità per controbattere una tesi. Oggi è ampiamente usata dai nostri politici e dai loro servi sciocchi. 

Saluti

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 minuti fa, sempre135 ha scritto:

I grillini al momento sono come il berlu dei primi tempi...non sono loro che sbagliano, sono gli altri...pardon...è il P.D. che c'è l'ha con loro.....poi magari ci sono degli elettori che un tempo votavano il berlu e adesso si scandalizzano chiedendo le dimissioni di questo o di quello...sempre e solo del P.D.....

guarda  che  per  me  non  è  una  novità  e  da  tempi  non sospetti  che  lo  dico... con  cognizione  di causa..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

Fosforo vedo   che  hai  il gradimento  del caghetta  ti  manca  quel  del dogalileo e tanto  basta

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, fosforo31 ha scritto:

Egregio Los, nel caso non te ne fossi accorto, in questa discussione si parla del caso Renzi-De Benedetti, uno scandalo sopito dai media ma che, secondo l'autorevole e serio giornalista Massimo Giannini, non certo un seguace di Di Maio, avrebbe fatto sparire dalla politica una Merkel o a un Macron. E tu mi vieni a parlare di Nogarin e dell'Appendino? Che c'entrano? Se vuoi, se ne può parlare in altra discussione. Ma perché allora non parlare anche di Sala? La Raggi è stata messa in croce per un albero di Natale, finito per settimane sulle prime pagine dei giornaloni.  Per Sala la Procura Generale chiede il rinvio a giudizio per avere comprato senza gara e senza motivi di urgenza 6000 alberi, leggasi seimila alberi per Expo, ma nessuno ne parla, o ne parla in un trafiletto di due righe. Seimila contro uno! Questa plateale sproporzione e questa incredibile disparità di trattamento danno una buona misura dell'inattendibilità, dell'asservimento al potere e dell'infimo livello di serietà della grande stampa nazionale. E pensare che siamo o dovremmo essere in regime di par condicio! 

La tecnica di non rispondere nel merito, ma di cambiare argomento per buttare la palla nel campo avverso, è vecchia come il cucco. Si chiama mutatio controversiae, la usavano gli antichi sofisti quando non avevano elementi o non avevano la capacità per controbattere una tesi. Oggi è ampiamente usata dai nostri politici e dai loro servi sciocchi. 

Saluti

Scusa Fosfy, ma chiedere ad un Ultrà prestato alla politica di produrre elementi e/o capacità per controbattere una tesi, non ti pare, oggettivamente,  di chiedere troppo?

BaS

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
11 minuti fa, mark52525 ha scritto:

Visto che non lo capisce da solo ( e non era difficile pronosticare che lei , Sig Fosforo , non li avrebbe capito), glielo spiego il perché non si può paragonare la Raggi a Sala . Ma cerchi di stare molto attento , Sig. Fosforo , sennò continuerà a fare figure di palta. Mente la Raggi tutti quei reati e dei quali dovrà risponderne in Tribunale , gli ha compiuti esercitando la sua funzione pubblica di Sindaco della Capitale di Italia , Sala , anch’esso chiamato a risponderne , quegli atti , gli ha compiuti come Amministratore di una società che si occupava dell’ Export e , quindi , all’epoca dello svolgimento dei fatti , manco era candidato per diventare sindaco di Milano . Ci siamo Sig Fosforo ?? La capisce la differenza ?? Ecco , se si , lo dica pure al Sig. Calandrino Travaglio . 

Devo ammettere che gli autogoal del somaro pisano, sono esilaranti.

Una completa ammissione sulla candidabilità, nelle file del PartitoDisonesto, di gente perbene e onesta.

Un risultato sotto gli occhi di tutti.

Bravo somaro! Un fulgido esempio di raglio e furioso scalcio, contro la tastiera.

BaS

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Muaaaaaaahahahahahhah

Da quando, i magistrati rilasciano “qualifiche di archiviazione” ?

Posa il fiasco, somaro. Oltre che essere pluribannato sul forum, Dio non voglia che ti riduca il fegato come l’alcolizzato di Sestri Levante.

BaS

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ammetto senza problemi di non conoscere il codice di procedura penale pisano.

Premesso questo, qualcuno vuole spiegarmi cosa sia una qualifica di archiviazione ?

BFODIDSAT

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ho capito.

Qualcuno è “qualificato” come archiviato.

Qualcuno è “qualificato” come venditore professionale di prosciutti e salsicce.

Tu a quale categoria appartieni?

Buona futura opposizione di inquisiti di sinistra a tutti

salumi.jpg

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Signori, vedo che una discussione iniziata su un caso molto sospetto e gravissimo di insider trading finisce a salcicce e prosciutti, e a insulti reciproci. Mentre l'amico Losoio tira in ballo la Appendino e Nogarin. Questo non è un modo serio di discutere. Confermo che dopo il 4 marzo potrei lasciare il forum. Intanto, mentre voi vi insultate o insultate il sottoscritto, l'ADUSBEF ha mandato un esposto alla procura competente di Perugia per vederci più chiaro nella strana derubricazione a "modello 45" delle carte inviate dalla Consob alla procura di Roma sul caso in oggetto. Il modello 45 è il fascicolo degli atti non costituenti notizia di reato, dove di solito finiscono le denunce palesemente infondate (tipico esempio: l'automobilista che denuncia il vigile che l'ha multato). La stessa associazione dei consumatori nel 2015 aveva presentato un altro esposto sugli strani rialzi in Borsa alla vigilia del decreto sulle banche popolari. Ho parlato di caso molto sospetto, ma a me l'insider trading sembrerebbe evidente, a meno che De Benedetti non mentisse al suo broker quando lo assicurava che era stato il premier Renzi in persona a passargli la notizia, e che per pura combinazione o fortuna il suo investimento fosse andato a buon fine. Sembra infatti accertato che fino a quel momento il varo del provvedimento in forma di decreto del governo (immediatamente esecutivo, dunque con immediato effetto in Borsa) non fosse affatto di dominio pubblico, al contrario di quanto sostengono Renzi e De Benedetti. Lo confermerebbe anche un articolo di Repubblica di quei giorni. Ribadisco anche che l'aspetto per me più inquietante della vicenda non é nemmeno l'eventuale reato in sé, pur gravissimo, ma la coltre di silenzio che stampa e tv, con poche eccezioni, vi hanno calato sopra. Prove tecniche di regime?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

48 minuti fa, fosforo31 ha scritto:

vedo che una discussione iniziata su un caso molto sospetto e gravissimo di insider trading finisce a salcicce e prosciutti

Se vuoi che una discussione non finisca a salsicce e prosciutti, magari dovresti evitare di parlare di cose di cui hai contezza fondata essenzialmente sulla visione di filmoni hollywoodiani.

Per parlare di caso gravissimo di insider trading devi dimostrare che De Benedetti abbia utilizzato i n for m a zioni sufficientemente specifiche, capaci di "poter fungere quale base che consenta di valutare se il complesso di circostanze o l’evento costituente l’oggetto dell’informazione stessa sia suscettibile di avere un effetto sui prezzi degli strumenti finanziari ai quali quest’ultima si riferisce". Sto citando la Corte di Giustizia Europea, nel caso non fosse chiaro.

Che la condotta del tappetaro fiorentino sia riprovevole non ci sono dubbi.

Che sia possibile provare che la vicenda integri il reato di insider trading è altra questione. Se non ho capito male, la Procura di Roma non ci è riuscita. 

Magari ci riesci tu.

Buona futura opposizione di inquisiti di sinistra a tutti

Modificato da docgalileo
mod

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora