sindacati...

Nel 2021 in Italia sono morte 800 persone sul lavoro e qualche sindacalista scende in piazza per protestare contro un presunto fascismo? Pensionati alla fame a 600 euro al mese e il sindacato pensa al fascismo? Sciogliere subito questi sindacati che non servono a niente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

4 messaggi in questa discussione

Una vicenda che si è trascinata per anni si è conclusa con la prospettiva, oramai molto concreta, di un esborso dei contribuenti italiani da 160 milioni di euro.

Un giudice di Lecco ha dato ragione a Cgil ed Asgi (Associazione Studi Giuridici sull'Immigrazione) in merito ad una disputa giudiziaria che andava avanti da almeno sei anni e che ha avuto come oggetto l’imposta applicata a chi ha il permesso di soggiorno.

Adesso lo Stato italiano dovrà restituire una media di 160 euro a testa a qualcosa come 1.134.000 titolari di permesso determinato. 

l'artico completo:

https://www.ilgiornale.it/news/cronache/ricorso-cgil-sui-migranti-coster-stato-160-milioni-euro-1784670.html

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

I sindacati difendono i lavoratori Sig Frizz.

I pensionati da 600 euro: 1) se autonomi hanno versato contributi minimi preferendo usare il resto come preferivano.

2) se dipendenti allora è il datore di lavoro che non ha versato i contributi dovuti.

Lei sig Frizz, li versa tutti i contributi dei suoi collaboratori o in parte li paga in nero?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

I sindacati difendono i lavoratori Sig Frizz.

I pensionati da 600 euro: 1) se autonomi hanno versato contributi minimi preferendo usare il resto come preferivano.

2) se dipendenti allora è il datore di lavoro che non ha versato i contributi dovuti.

Lei sig Frizz, li versa tutti i contributi dei suoi collaboratori o in parte li paga in nero?

ha parlato il presidente dell'inps:dall'alto del tavolo dell'osteria al beone d'oro

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Oggi che il virus del fascismo è di nuovo in libera uscita e sulla scena si riaffacciano gruppi ispirati al Ventennio e al nazismo, la memoria corta è un lusso che non possiamo permetterci.
Quando, facendo leva sulle peggiori pulsioni della popolazione, prendono spazio retoriche populiste fondate sulla xenofobia, sull’antisemitismo, sulla discriminazione delle minoranze etniche, religiose e sessuali, sulla guerra alla società multiculturale, sull’identità di razza e sul nazionalismo estremo, dobbiamo ricordare cosa furono le leggi razziali volute da Mussolini. Dovremmo tutti imparare dalla storia, per trovare la forza di dire No e lottare per la libertà!
Ora e sempre RESISTENZA

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2023Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963