made in italy?? addio,con il beneplacido dellUE

Un colpo di spugna sulle frodi alimentari e al contempo una sanatoria definitiva per i taroccatori che si arricchiscono con l’italian sounding. L’imitazione dei nostri prodotti alimentarti. A questo conduce un nuovo Regolamento che la Commissione europea ha appena pubblicato sul proprio sito, dove rimarrà a disposizione per la consultazione pubblica (soltanto in lingua inglese), fino al primo febbraio. Dopodiché entrerà in vigore.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

4 messaggi in questa discussione

i tarroccatori godono!! alla faccia dei nostri onesti produttori:

Nei casi in cui la confezione potrebbe trarre in inganno i consumatori, l’origine andrebbe dichiarata in etichetta. Ma non sarà così, perché la Commissione ha introdotto una serie di meccanismi che finiranno per agevolare l’industria dell’anonimato. Vediamo come.

Innanzitutto sono escluse dall’obbligo di dichiarare l’origine le denominazioni generiche, come pasta, prosciutto, formaggio, mortadella, latte (a lunga conservazione), mozzarella, olio e via dicendo. Un regalo ai taroccatori che in giro per l’Europa le utilizzano per far credere ai consumatori che si tratti di cibi italiani.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

A noi dell'Europa nel frattanto serve solo l'Euro per non finire in bancarotta, gli insetti morti con insetticidi e pesticidi provenienti dalla Cina che se li mangino loro assieme agli alimenti che di genuino non hanno più niente neppure l'etichetta.

Conviene comperare prodotti nostrani, la nutella che oramai è tutto polvere di latte a casa mia non mette più piede, abbiamo degli artigiani locali che la fanno squisita ed è con le nostre nocciole produttore-consumatore. La frutta la si va a prendere nelle campagne assieme all'olio extravergine di oliva spremuto davanti a te, il maiale tra poco è pronto e si divide tra diverse famiglie. Sul terrazzo si coltivano i pomodorini, gli odori ed alcune verdurine.

In tal modo si risparmiano i costi di trasporto e si mangia un pochettino meglio.

Modificato da frattalis

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, director12 ha scritto:

Un colpo di spugna sulle frodi alimentari e al contempo una sanatoria definitiva per i taroccatori che si arricchiscono con l’italian sounding. L’imitazione dei nostri prodotti alimentarti. A questo conduce un nuovo Regolamento che la Commissione europea ha appena pubblicato sul proprio sito, dove rimarrà a disposizione per la consultazione pubblica (soltanto in lingua inglese), fino al primo febbraio. Dopodiché entrerà in vigore.

Prova a chiedere al Somaro Pisano di leggerlo tutto e poi di spiegarlo con parole sue.Quindi?Dubito che ci capirà qualcosa.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

L'UE si è ridotto in mano a Peter Pan comandato da Wendy e la grassona nazista che ha messo in ginocchio la Grecia e poi l'ha regalata ai ricchi pashà con cui stà facendo affari d'oro, specie con chi ha legittimato lo stupro delle bambine a 9 anni perchè lì ci fa gli eletrodomestici e non entra in Europa altrimenti gli operai vogliono la stessa paga degli occidentali e finisce di sfruttarli. D'altronde non mi aggrada manco l'attuale opposizione ultras, pertanto meglio che me stò zitta.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora