Dopo una relazione di 11 mesi in cui, tra gli alti e bassi normali di una coppia, sembrava stesse andando tutto bene, la mia ex mi lascia dicendomi che non sa più cosa prova per me e ha bisogno di tempo per riflettere. Ovviamente non le dico nulla e, considerando la tempistica della situazione (notavo alcune stranezze da parte sua solo da qualche giorno) acconsento pensando che la situazione avrebbe preso la giusta piega. Inoltre stesso lei mi aveva detto che non avevo fatto nulla perché questa situazione accadesse e che l'avevo sempre trattata bene. Due settimane dopo, invece, mi viene a parlare per dirmi che non prova nulla per me. Mi dice, inoltre, che aveva iniziato a porsi dubbi sulla nostra relazione durante una sua precedente vacanza (avvenuta 2 settimane prima della prima conversazione) e che nei giorni successivi non mi aveva detto nulla perché voleva capire se questi dubbi fossero veri o no. Non mi ha voluto dire quali fossero. Inoltre ha iniziato a parlare della nostra precedente conversazione come se lei allora fosse sicura di non provare nulla per me e che, anzi, quella pausa servisse a me per capire se volevo o meno avere un rapporto di amicizia con lei. E poi, dulcis in fundo, mi dice che ora le piace un mio amico. Ho analizzato il mio atteggiamento durante la nostra relazione e il motivo che mi é venuto in mente é che una delle cause potrebbe essere il mio attaccamento a lei (che si manifestava in un passare tanto tempo con lei, cosa che comunque era ricambiata, nel mio più totale impegno con lei, anche a discapito dei miei interessi, e in qualche episodio di gelosia che si é sempre risolto attraverso il dialogo) causato dal fatto che questa si tratta della mia prima relazione seria. Per il resto avevamo un rapporto molto stretto, parlavamo anche di cose intime e molto personali, riuscivamo a confidarci, nonostante la monotonia per la pandemia cercavamo di ingegnarci per fare qualcosa di diverso (tipo mangiare fuori o dormire in tenda), all'esterno tutti ci vedevano felici tra di noi e anche all'interno non avevo mai notato nulla che potesse far presagire tutta questa situazione. Adesso il nostro rapporto si é distrutto. Ci salutiamo, qualche volta stiamo insieme (abbiamo amici in comune) ma non parliamo più. E la cosa più brutta é sentirsi completamente cacciato dalla sua vita. Quando la vedo lei sembra felice, ogni tanto sta qualche minuto giù ma poi é come se si riprendesse subito ed é capitato che ci provasse con questo mio amico davanti a me. Ormai lo segue ovunque (voglio comunque precisare che sono sempre stati grandissimi amici e che, per delle incomprensioni passate, solo nelle ultime settimane hanno recuperato il loro vecchio rapporto di amicizia) e non esce se non esce lui. Ora sinceramente non so che fare. Una parte di me vorrebbe dimenticare tutto perché il dolore é tanto, un'altra parte di me vorrebbe continuare ad aspettarla. A me manca tantissimo però il dolore che mi causa é bruttissimo. Ho letto di relazioni a rimbalzo e altre robe ma non so se questo é il caso oppure no. Per quanto mi sembri tutto così strano, vedere certi atteggiamenti che adesso ha con lui che prima aveva con me, quando le interessavo, mi fa pensare tutt'altro. Secondo voi cosa dovrei fare? Potrebbe essere, quello che prova ora, un interesse momentaneo? Ha senso aspettarla perché potrebbe tornare oppure no?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1 messaggio in questa discussione

volta pagina immediatamente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963