MORISI-BESTIA-DROGA- E SALVINI ?

3 messaggi in questa discussione

Cosa ci insegna il caso di Morisi? Che se noi fossimo Salvini potremmo tranquillamente scrivere qui che Morisi (e quindi la Lega, e quindi Salvini) sia uno spacciatore di morte che deve essere sbattuto in galera e bisogna buttare via le chiavi e che tutti i Morisi (e tutti i leghisti) sono pericolosi per il Paese perché avvelenano i nostri giovani con sostanze che portano la morte e che quindi non esiste sicurezza nelle nostre città finché anche l’ultimo dei leghisti è in giro tra di noi. Potremmo anche scrivere che “non abbiamo nulla contro i leghisti che lavorano onestamente” ma che se vogliono stare qui devono rispettare le nostre regole e le nostre tradizioni. Potremmo anche dire che chi protegge i “venditori di morte” (o addirittura li ha assunti lautamente pagati con soldi nostri al Ministero dell’Interno) si deve vergognare e deve smettere di fare politica. Se noi usassimo gli stessi modi della Bestia potremmo twittare che “ripulire l’Italia” (magari con una ruspa) dai Morisi di turno è una priorità per un partito di buon senso.

Insomma, vedete com’è facile?

Buon lunedì.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
13 minuti fa, hoodrobin0 ha scritto:

No per favore no ,se usiamo gli stessi metodi diventiamo come loro 

ma  un pan  per  focaccia   ci sta   ?

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Splendido commento del Dibba. A mio avviso da incorniciare. L'Italia avrebbe bisogno di politici veri e di uomini veri. Come Alessandro. Che non ha bisogno dello spin doctor un po' esaltato che gli scrive i post alla nutella sui social per pagarsi la coca. Alessandro pensa con la propria testa e campa col suo lavoro. Da parlamentare restituì oltre 200.000 euro dei suoi stipendi, poi non si ricandidò. Nel 2018 aveva in tasca un posto da ministro, ma dimostrò che gli uomini veri sanno scegliere cose più importanti anche se meno comode della poltrona. L'Italia avrebbe bisogno di politici veri e di uomini veri, come Alessandro Di Battista. E invece l'italietta corre dietro a squallidi mestieranti come Salvini e a "vili affaristi" (Cossiga dixit) come Draghi. 

https://infosannio.com/2021/09/27/alessandro-di-battista-di-morisi-non-me-ne-frega-nulla/

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963