fin che pensano alle patrimoniali..allo ius soli,ai monopattini..e alle...transgeniche varie altri 1500 operai pronti al licenziamento

 L’ex Magneti Marelli, attualmente Magneti Corp, pianifica 1.500 licenziamenti a livello globale. Il celebre produttore di ricambi e accessori per auto, stando a quanto riferito da Bloomberg, sta pianificando un’azienda “più snella” vista la carenza di componenti in questo periodo di crisi mondiale. Di conseguenza punta a licenziare il 7,5% dei suoi dipendenti. Il tutto si evince dalla lettere che l’amministratore delegato della multinazionale, ha inviato ai lavoratori. Ma non è tutto, perché la Marelli ha deciso al contempo di rafforzare le proprie attività in Cina. L’ormai ex azienda leader italiana nella componentistica automotive – fondata nel 1919 – è stata venduta tre anni fa da Fca ai giapponesi di Calsonic Kansei (controllata dal fondo statunitense KKR) e con tutta evidenza non sembra interessata a mantenere buona parte della produzione in Italia. Al momento un quarto dei suoi dipendenti sono italiani e il giro d’affari della Marelli Corp è di quasi 10,5 miliardi di euro l’anno. Soltanto in Italia può contare su 19 siti produttivi: a Torino, Melfi, Pomigliano d’Arco e Bologna.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963