ultime new da sx:manule del bon ton!!

Serracchiani, presidente uscente del Friuli Venezia Giulia, lascia in eredità ai sindaci della Regione un manuale che sta facendo molto discutere: quello sulle regole di bon ton istituzionale. 

Le regole d’igiene – Le ultime pagine si soffermano però su aspetti più personali. La prima cosa doverosa da fare è “curare l’igiene personale”. “Sì ad acqua, sapone e deodoranti ma utilizzare i profumi con molta ***”, “Sì a indumenti puliti e ordinati, a barbe e mani ben curate, a capelli puliti e ordinati e al trucco ‘da giorno'”.

Le istruzioni sull’abbigliamento – Si passa poi alle istruzioni sull’abbigliamento: “In ogni caso deve essere sempre pulito e ordinato e non deve distogliere l’attenzione dalla propria professionalità. Sobrietà è sinonimo di eleganza. Eleganza vuol dire saper scegliere l’abbigliamento più appropriato alla circostanza”.

I consigli alle donne istituzionali – Ecco le prescrizioni per la donna istituzionale: “Gonna al ginocchio o pantaloni. Maniche al gomito. Abiti sempre di colori tenui. Calze e scarpe chiuse anche d’estate. Pochi gioielli e poco profumo”.

Abbigliamento da uomo – Per quanto riguarda gli uomini, la camicia bianca è prerogativa della sera e va abbinata all’abito da cerimonia e a una cravatta sobria. “Cravatta e pochette non devono mai avere la stessa fantasia: ma qui siamo ai fondamentali. Attenzione alle calze: scure e al ginocchio.

Indicazioni di comportamento a tavola – Il vademecum spiega anche come ci si deve comportare a tavola. Sul mangiare: “Ci si serve da sinistra usando esclusivamente le posate da portata. Non si parla a bocca piena e si mastica a bocca chiusa. Si accosta la forchetta alla bocca e non la faccia al piatto. I cibi liquidi non vanno sorbiti rumorosamente. Non si beve mai il brodo se non dall’apposita tazza”. Per quanto riguarda il bere, invece: “Prima di bere ci si pulisce la bocca con il tovagliolo”.

Le polemiche – Il primo a sollevare polemiche è stato Pierluigi Molinaro, sindaco di centrodestra del piccolo comune di Forgaria nel Friuli (Udine), che ha interpretato l’iniziativa come un’offesa tralasciando le regole essenziali del cerimoniale di Stato riportatevi: modalità di esposizione delle bandiere, utilizzo della fascia tricolore, lettere e messaggistica istituzionale, precedenze e piazzamenti a tavola e nelle sedi istituzionali, risentendosi invece per le istruzioni sul vestiario per signore e signori, oppure alle indicazioni sul fatto che non si parla a bocca piena e si mastica con la bocca chiusa. Diverse anche le critiche sui social network mentre alcuni cittadini friulani si chiedono: “Ma chi paga?”

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

7 messaggi in questa discussione

13 minuti fa, director12 ha scritto:

Serracchiani, presidente uscente del Friuli Venezia Giulia, lascia in eredità ai sindaci della Regione un manuale che sta facendo molto discutere: quello sulle regole di bon ton istituzionale. 

Le regole d’igiene – Le ultime pagine si soffermano però su aspetti più personali. La prima cosa doverosa da fare è “curare l’igiene personale”. “Sì ad acqua, sapone e deodoranti ma utilizzare i profumi con molta ***”, “Sì a indumenti puliti e ordinati, a barbe e mani ben curate, a capelli puliti e ordinati e al trucco ‘da giorno'”.

Le istruzioni sull’abbigliamento – Si passa poi alle istruzioni sull’abbigliamento: “In ogni caso deve essere sempre pulito e ordinato e non deve distogliere l’attenzione dalla propria professionalità. Sobrietà è sinonimo di eleganza. Eleganza vuol dire saper scegliere l’abbigliamento più appropriato alla circostanza”.

I consigli alle donne istituzionali – Ecco le prescrizioni per la donna istituzionale: “Gonna al ginocchio o pantaloni. Maniche al gomito. Abiti sempre di colori tenui. Calze e scarpe chiuse anche d’estate. Pochi gioielli e poco profumo”.

Abbigliamento da uomo – Per quanto riguarda gli uomini, la camicia bianca è prerogativa della sera e va abbinata all’abito da cerimonia e a una cravatta sobria. “Cravatta e pochette non devono mai avere la stessa fantasia: ma qui siamo ai fondamentali. Attenzione alle calze: scure e al ginocchio.

Indicazioni di comportamento a tavola – Il vademecum spiega anche come ci si deve comportare a tavola. Sul mangiare: “Ci si serve da sinistra usando esclusivamente le posate da portata. Non si parla a bocca piena e si mastica a bocca chiusa. Si accosta la forchetta alla bocca e non la faccia al piatto. I cibi liquidi non vanno sorbiti rumorosamente. Non si beve mai il brodo se non dall’apposita tazza”. Per quanto riguarda il bere, invece: “Prima di bere ci si pulisce la bocca con il tovagliolo”.

Le polemiche – Il primo a sollevare polemiche è stato Pierluigi Molinaro, sindaco di centrodestra del piccolo comune di Forgaria nel Friuli (Udine), che ha interpretato l’iniziativa come un’offesa tralasciando le regole essenziali del cerimoniale di Stato riportatevi: modalità di esposizione delle bandiere, utilizzo della fascia tricolore, lettere e messaggistica istituzionale, precedenze e piazzamenti a tavola e nelle sedi istituzionali, risentendosi invece per le istruzioni sul vestiario per signore e signori, oppure alle indicazioni sul fatto che non si parla a bocca piena e si mastica con la bocca chiusa. Diverse anche le critiche sui social network mentre alcuni cittadini friulani si chiedono: “Ma chi paga?”

Cosa c’è che non torna , che non ti quadra ?? Li vuoi vestiti così?

CDC47BB1-9207-4341-B83E-3B383FBC1310.jpeg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
7 minuti fa, mark25252 ha scritto:

Cosa c’è che non torna , che non ti quadra ?? Li vuoi vestiti così?

 

ahahahah sembra che il manuale ti calzi come un guanto....sara' stato stilato dopo aver frequentato qualche festival dell'unita????

e dimmi....che ha pagato questa pubblicazione da  premio ...strega??

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, director12 ha scritto:

ahahahah sembra che il manuale ti calzi come un guanto....sara' stato stilato dopo aver frequentato qualche festival dell'unita????

e dimmi....che ha pagato questa pubblicazione da  premio ...strega??

Cota ?? Il Trota ?? Belsito ??

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
9 minuti fa, mark25252 ha scritto:

Cota ?? Il Trota ?? Belsito ??

o lusi??

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
8 minuti fa, director12 ha scritto:

o lusi??

Che ci fa Attila alla festa della Lega?Ma il cornuto è il Somaro Pisano?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 minuti fa, virus128 ha scritto:

Che ci fa Attila alla festa della Lega?Ma il cornuto è il Somaro Pisano?

magari fosse cosi' il pisano...lui le ha ramificate e arcobaleno!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ahahahhaha   manule  del  bon ton  e  l'aringa ???

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963