La donna che fiuta il Parkinson

 

La donna che annusa il Parkinson: scoprì quello del marito 5 anni prima
Un’infermiera di Perth si era accorta che l’uomo profumava sempre di muschio, ma non aveva capito cosa fosse finché non entrò in una stanza che radunava alcuni malati di Parkinson: ora tre università stanno studiando il suo caso per capire cosa «sente»
Mi sembra una scoperta eccezionale, pensate i nostro amici cani che hanno un olfatto molto sviluppato quanto potrebbero aiutarci nella dignosi precoce di malattie
http://www.corriere.it/salute/neuroscienze/18_gennaio_08/odorimetro-potrebbe-aiutarci-scoprire-casi-parkinson-anticipo-74b95bf0-f498-11e7-8933-313bcfe78b3e.shtml

5a379ae6ef3f8.jpg?v=20180110170558

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1 messaggio in questa discussione

Vi sono persone che hanno uno dei 5 sensi più amplificati, l'olfatto è un ottimo mezzo per accorgersi di tante cose che non vanno anche su noi stessi, il cambiamento di odore della pelle, delle urine significa tanto, e pensa, che noi abbiamo perso molt e nostre capacità che ci erano naturali rispetto alle tribù dei pellerossa, loro sentivano come molti cani i movimenti tellurici anomali prima che i terremoti risalissero in superficie, avevano un udito invidiabile quasi tutti e tutt'ora i pochi rimasti non soffrono di vertigini. Oltreoceano vi sono tutt'ora persone in grado di percepire lo scorrere delle acque sotterranee e vengono pagati per trovare subito dove scavare i pozzi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963