USA e getta...STATI UNITI.

“L’Occidente deve innanzitutto prendere atto del fatto che per 20 anni abbiamo condotto una guerra inutile. L’avanzata dei talebani in Afghanistan è una sostanziale sconfitta. Non è un fattore positivo né militarmente, né politicamente”. Stefano Silvestri, analista, già presidente dell’Istituto affari internazionali e consulente della Presidenza del Consiglio sotto diversi governi, discute con Huffpost dell’offensiva dei talebani nei territori che le truppe dei Paesi Nato hanno lasciato. In pochi giorni i talebani hanno conquistato una decina di capoluoghi di provincia e, se le cose non cambieranno, nel giro di un mese arriveranno a Kabul. Era prevedibile un’avanzata del genere? “Da quando erano falliti i negoziati - ci risponde Silvestri - era evidente che avrebbero puntato a una riconquista pura e semplice” che potrebbe avere conseguenze anche per l’Occidente. Anche se, sottolinea l’analista, non nell’immediato. Quello che, però, da subito deve apparire evidente, afferma con chiarezza, è che “la Nato è stata umiliata, perché ha subito le decisioni americane (gli Usa hanno avviato il graduale ritiro già con l’amministrazione Obama, ndr) contando molto poco. Questo dovrebbe far riflettere sui limiti della garanzia americana, soprattutto in certe aree”.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

23 messaggi in questa discussione

È del tutto evidente che tra le montagne dell'Hindu Kush gli USA hanno trovato un nuovo Vietnam, anche se questa volta possono dividere lo smacco e l'umiliazione (e i morti) con un discreto numero di alleati (NATO e non). Ben gli sta, a tutti. Il primo obbiettivo della vergognosa aggressione a uno Stato sovrano era Bin Laden. Il secondo erano i talebani. Centrato il primo, ma a che prezzo! Provate a immaginare un'aggressione armata dell'Italia (+ alleati) al Brasile, con oltre 100,000 vittime civili. Il tutto all'epoca della latitanza del terrorista Cesare Battisti. È del tutto evidente che se il diritto internazionale e le corti di giustizia internazionali fossero cose serie ed efficienti, Bush e i suoi successori sarebbero da un pezzo dietro robuste sbarre. Anzi, un tribunale tipo Norimberga li avrebbe appesi alle forche.

È del tutto evidente che il secondo obbiettivo dichiarato dell'aggressione, estirpare i talebani, è stato platealmente fallito. Eppure la coalizione godeva di una netta superiorità di uomini e una schiacciante di mezzi. Per eliminare gli studenti coranici bastava andarli a stanare sulle montagne. Ma per il corpo a corpo serve coraggio, quello che è sempre mancato agli specialisti del bombardamento a tappeto, o alla chi cojo cojo (per lo più civili inermi). Ora i talebani scendono dalle montagne e si riprendono facilmente il territorio. È del tutto evidente che sono inferiori in numero e mezzi anche all'esercito regolare del governo fantoccio afghano, ma la gran parte del popolo e perfino frange delle truppe regolari sono dalla loro parte. Dunque, oggi è tempo di correggere la terribile distorsione della propaganda occidentale. Per la grande maggioranza del popolo afghano americani e alleati erano gli invasori, i talebani sono i liberatori. Americani e alleati erano i barbari, i talebani sono gli eroi che ripristinano la cultura, i costumi e le tradizioni di un popolo. A noi non piacciono? Le nostre a loro piacciono ancora meno. E chi siamo noi per imporre, addirittura con la forza, il nostro stile di vita e il nostro sistema di governo ad altri popoli? Ovviamente erano solo pacchiani pretesti. Anche questa guerra e queste centinaia di migliaia di vittime innocenti servivano più che altro a fare ingrassare i produttori di armi e i politici corrotti al loro guinzaglio. 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

avanzata talebana....dovuta anche alla corruzione di quella amministrazione...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

La guerra in Afganistan il Vietnam sovietico per l'esattezza!!  Dopo la ritirata dell' armata rossa ecco l'intervento dell'America  e della nato ... praticamente in Afganistan si sta combattendo dal 1979 ... finita l'invasione sovietica poco dopo la guerra civile ... ed eccoci ai giorni nostri ... 

I sovietici aggredirono di fatto l'Afganistan per impedire il diffondersi del fondamentalismo islamico fondamentalismo che non ammette alcun libro all'infuori del Corano ... un unica cultura quella delle scuole coraniche .. 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

dovranno essere gli afgani a cancellare i talebani, intanto una bella cura di ATEISMO non guasterebbe

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Dopo i Russi , gli Americani e  loro  alleati  ora  non  è  che  intervenga  la  Cina   ?  e  domanda   più  che  giusta  chi arma  i talebani e  li  fornisce  del fabbisogno  ?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
7 ore fa, barbablu16 ha scritto:

Dopo i Russi , gli Americani e  loro  alleati  ora  non  è  che  intervenga  la  Cina   ?  e  domanda   più  che  giusta  chi arma  i talebani e  li  fornisce  del fabbisogno  ?

Comunque a me non risulta che in Cina sia obbligatorio coprire il volto delle donne 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sono un laico, ammiratore degli illuministi, distante anni luce da ogni forma di integralismo religioso. Ma tra i talebani e un presidente fantoccio filoamericano, che se ne scappa come un coniglio davanti all'avanzata degli studenti coranici, pur avendo un esercito superiore per numero e mezzi, io preferirei di essere governato dai talebani tutta la vita. Ho letto che gli USA hanno speso 83 miliardi di dollari in 20 anni per armare e addestrare l'esercito regolare afghano. 83 miliardi buttati nel cesso. Davanti a questi sprechi mi viene di pensare ad Haiti, paese poverissimo, colpito da un altro tremendo sisma.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

SCUSATE MA AGLI AMERICANI NON È MAI FREGATO UN CAVOLO DEL POPOLO AFGHANO...QUANDO SONO ANDATI LÀ È STATO SOLO PER FAR VEDERE CHE AVEVANO LE PALLE PER REAGIRE...
NON CI SI PUÒ STUPIRE SE ALLA FINE SE NE SONO ANDATI...
QUELLO CHE PIÙ MI FA INCAVOLARE È CHE NESSUNO ABBIA FATTO NIENTE PER CREARE UN GOVERNO STABILE CON UNA FORZA STABILE CHE POTESSE DIFENDERE IL TERRITORIO IN MANIERA AUTONOMA.
TANTE BELLE PAROLE DETTE DA TUTTI I PAESI E NESSUNO SI È PRESO LA BRIGA DI AIUTARE VERAMENTE UN POPOLO A DIFENDERSI DA QUESTI ESSERI SENZA ANIMA.
IL PROBLEMA COMUNQUE NON È CHE I TALEBANI SONO SENZA ANIMA...IL VERO PROBLEMA È CHE TUTTI I POTENTI LO SONO.
TUTTI I POTENTI SONO PORCI SPORCHI DEL SANGUE E DEI SOPRUSI DI QUESTA POVERA GENTE.

Modificato da wronschi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 15/8/2021 in 23:29 , fosforo311 ha scritto:

Sono un laico, ammiratore degli illuministi, distante anni luce da ogni forma di integralismo religioso. Ma tra i talebani e un presidente fantoccio filoamericano, che se ne scappa come un coniglio davanti all'avanzata degli studenti coranici, pur avendo un esercito superiore per numero e mezzi, io preferirei di essere governato dai talebani tutta la vita. Ho letto che gli USA hanno speso 83 miliardi di dollari in 20 anni per armare e addestrare l'esercito regolare afghano. 83 miliardi buttati nel cesso. Davanti a questi sprechi mi viene di pensare ad Haiti, paese poverissimo, colpito da un altro tremendo sisma.

Mi perdoni sig fosforo, lei vorrebbe essere governato dai talebani anche se fosse una donna?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, ahaha.ha ha scritto:

Mi perdoni sig fosforo, lei vorrebbe essere governato dai talebani anche se fosse una donna?

Egregio, la parola taliban in lingua pashtun significa studenti. Gli studenti in genere sono giovani, e un giovane studente difficilmente può essere oscurantista e retrivo come un vecchio califfo arabo. O come un vecchio bacchettone europeo. È vero che i taliban studiano principalmente il Corano (ma non solo: es. dalle conferenze stampa deduciamo che studiano anche l'inglese) ma il Corano per molti aspetti è più aperto e moderno della Bibbia. Anche nei riguardi della donna. Infatti il Corano prevede come pena massima per l'adulterio la fustigazione. La pena capitale è un arbitrio introdotto in alcuni paesi islamici come l'Arabia Saudita. Nella Bibbia (Vecchio Testamento) una donna trovata non illibata dal marito poteva essere da questi denunciata. Se l'accusa era falsa, il marito se la cavava con una multa da versare non alla moglie ma al padre di lei. Se aveva detto il vero, la moglie veniva lapidata. La condizione della donna in Occidente restò tristemente e pesantemente inferiore a quella dell'uomo fino a qualche secolo fa. Furono proprio gli Arabi a portare in Europa, nel medioevo, i primi miglioramenti, per es. il diritto della donna alla proprietà privata. A me non piacerebbe vivere sotto i talebani in nessun caso, ma, come ho scritto, meno peggio loro che il regime fantoccio filoamericano. Il portavoce talebano oggi ha tenuto una conferenza stampa e il programma è parso quasi come quello di un partito moderato. Niente burqa ma istruzione e ruolo attivo delle donne nella società e perfino nel governo. Niente vendetta contro i nemici ma amnistia e perdono. Nessuna ospitalità ai terroristi e lotta alla coltivazione di oppio e al traffico di droga. Vedremo la prova dei fatti, ma Massimo Fini, che è anche il massimo esperto e studioso italiano di Afghanistan, ci assicura che i talebani sono ben diversi dai mostri preistorici dipinti in questi giorni dai media. Saluti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 14/8/2021 in 16:42 , mylord611 ha scritto:

Chi fornisce le armi ai talebani ? 

il trumpone è andato in medio oriente a fare contratti miliardari per le amiche lobby delle armi stesse, con il pretesto che tali armi dovrebbero fermare gli attentatori...xD.....inoltre la guerra non è mai per niente...almeno per chi vende le armi......:D

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 ore fa, fosforo311 ha scritto:

Egregio, la parola taliban in lingua pashtun significa studenti. Gli studenti in genere sono giovani, e un giovane studente difficilmente può essere oscurantista e retrivo come un vecchio califfo arabo. O come un vecchio bacchettone europeo. È vero che i taliban studiano principalmente il Corano (ma non solo: es. dalle conferenze stampa deduciamo che studiano anche l'inglese) ma il Corano per molti aspetti è più aperto e moderno della Bibbia. Anche nei riguardi della donna. Infatti il Corano prevede come pena massima per l'adulterio la fustigazione. La pena capitale è un arbitrio introdotto in alcuni paesi islamici come l'Arabia Saudita. Nella Bibbia (Vecchio Testamento) una donna trovata non illibata dal marito poteva essere da questi denunciata. Se l'accusa era falsa, il marito se la cavava con una multa da versare non alla moglie ma al padre di lei. Se aveva detto il vero, la moglie veniva lapidata. La condizione della donna in Occidente restò tristemente e pesantemente inferiore a quella dell'uomo fino a qualche secolo fa. Furono proprio gli Arabi a portare in Europa, nel medioevo, i primi miglioramenti, per es. il diritto della donna alla proprietà privata. A me non piacerebbe vivere sotto i talebani in nessun caso, ma, come ho scritto, meno peggio loro che il regime fantoccio filoamericano. Il portavoce talebano oggi ha tenuto una conferenza stampa e il programma è parso quasi come quello di un partito moderato. Niente burqa ma istruzione e ruolo attivo delle donne nella società e perfino nel governo. Niente vendetta contro i nemici ma amnistia e perdono. Nessuna ospitalità ai terroristi e lotta alla coltivazione di oppio e al traffico di droga. Vedremo la prova dei fatti, ma Massimo Fini, che è anche il massimo esperto e studioso italiano di Afghanistan, ci assicura che i talebani sono ben diversi dai mostri preistorici dipinti in questi giorni dai media. Saluti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 ore fa, fosforo311 ha scritto:

Egregio, la parola taliban in lingua pashtun significa studenti. Gli studenti in genere sono giovani, e un giovane studente difficilmente può essere oscurantista e retrivo come un vecchio califfo arabo. O come un vecchio bacchettone europeo. È vero che i taliban studiano principalmente il Corano (ma non solo: es. dalle conferenze stampa deduciamo che studiano anche l'inglese) ma il Corano per molti aspetti è più aperto e moderno della Bibbia. Anche nei riguardi della donna. Infatti il Corano prevede come pena massima per l'adulterio la fustigazione. La pena capitale è un arbitrio introdotto in alcuni paesi islamici come l'Arabia Saudita. Nella Bibbia (Vecchio Testamento) una donna trovata non illibata dal marito poteva essere da questi denunciata. Se l'accusa era falsa, il marito se la cavava con una multa da versare non alla moglie ma al padre di lei. Se aveva detto il vero, la moglie veniva lapidata. La condizione della donna in Occidente restò tristemente e pesantemente inferiore a quella dell'uomo fino a qualche secolo fa. Furono proprio gli Arabi a portare in Europa, nel medioevo, i primi miglioramenti, per es. il diritto della donna alla proprietà privata. A me non piacerebbe vivere sotto i talebani in nessun caso, ma, come ho scritto, meno peggio loro che il regime fantoccio filoamericano. Il portavoce talebano oggi ha tenuto una conferenza stampa e il programma è parso quasi come quello di un partito moderato. Niente burqa ma istruzione e ruolo attivo delle donne nella società e perfino nel governo. Niente vendetta contro i nemici ma amnistia e perdono. Nessuna ospitalità ai terroristi e lotta alla coltivazione di oppio e al traffico di droga. Vedremo la prova dei fatti, ma Massimo Fini, che è anche il massimo esperto e studioso italiano di Afghanistan, ci assicura che i talebani sono ben diversi dai mostri preistorici dipinti in questi giorni dai media. Saluti

Non serviva un trattato sig fosforo, bastava un sì o un no.

Parlare di amnistia e perdono è facile, ma se successivamente non ti adegui immediatamente al loro volere allora incorri nelle loro leggi piuttosto severe ed arcaiche.

Dai video e dai racconti sui fatti afghani, sembra inoltre che non siano pochi quelli che non nutrono alcuna fiducia nelle promesse degli " studenti" e il pianto delle donne sottolinea tale sfiducia.

Chi può cerca di fuggire per recarsi in  paesi che, anche se governati da regimi fantocci filoamericani, reputano più liberi di quello che verrà instaurato nella loro terra natia.

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, sempre135 ha scritto:

il trumpone è andato in medio oriente a fare contratti miliardari per le amiche lobby delle armi stesse, con il pretesto che tali armi dovrebbero fermare gli attentatori...xD.....inoltre la guerra non è mai per niente...almeno per chi vende le armi......:D

 

Il 14/8/2021 in 16:42 , mylord611 ha scritto:

Chi fornisce le armi ai talebani ? 

Gli studenti (taliban in lingua pashtun) afgani usavano ancora qualche vecchio Kalashnikov sottratto ai sovietici negli anni '80 e vecchie armi fornite loro all'epoca dagli USA per combattere i sovietici. Ma usano soprattutto fucili in dotazione all'esercito regolare afgano. In parte li hanno rubati, in parte li hanno comprati sul mercato nero. Questo ovviamente prima che i regolari deponessero vigliaccamente le armi di cui gli studenti coranici hanno potuto facilmente impossessarsi migliorando un poco il loro status di "esercito di straccioni" o "esercito di Franceschiello".  Circa 75mila giovani male armati e male addestrati, spesso anche malnutriti. Però, davanti a questo esercito di Franceschiello, l'America si è arresa, e ciò amplifica la figura dicacca. È quasi superfluo ricordare che il governo fantoccio afgano era largamente corrotto, come pure molti comandanti delle truppe governative. Questi si vendevano le armi fornite loro dagli americani, ma nonostante ciò l'esercito regolare aveva più fucili che uomini. E anche più stipendi che uomini. Infatti questi capi arruolavano soldati fittizi per poi intascare gli stipendi pagati dagli USA. I quali, quindi, sopravvalutavano di molto l'effettiva consistenza di queste truppe. Tutto il mondo è paese: mi viene da pensare ai falsi invalidi italiani e alle pensioni percepite da defunti. I popoli che subiscono una lunga occupazione o dominazione straniera si adattano a convivere con gli occupanti, truffandoli. Quando poi si liberano e diventano indipendenti, conservano questa abitudine di truffare lo Stato (vedasi gli evasori fiscali italiani) dimenticando che ora lo Stato sono loro. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ho appena visto un video sig. Fosforo dove una donna circondata da una trentina di " studenti" armati  e forniti di smartphone fotografano una donna che dopo una sentenza emessa in strada viene fatta inginocchiare mentre un "professore" continua a predicare non so cosa. Alla fine della predica, dalle spalle del "professore" emerge un boia che con in colpo di pistola fredda la donna inginocchiata.

Se questa è amnistia e perdono, qualsiasi cosa abbia commesso la donna, stiamo freschi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
46 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Ho appena visto un video sig. Fosforo dove una donna circondata da una trentina di " studenti" armati  e forniti di smartphone fotografano una donna che dopo una sentenza emessa in strada viene fatta inginocchiare mentre un "professore" continua a predicare non so cosa. Alla fine della predica, dalle spalle del "professore" emerge un boia che con in colpo di pistola fredda la donna inginocchiata.

Se questa è amnistia e perdono, qualsiasi cosa abbia commesso la donna, stiamo freschi.

Egregio, una persona seria e navigata come te non deve abboccare al primo video che trova. Quelli erano i metodi dell'ISIS e i talebani sono nemici giurati dell'ISIS. Quel video, molto probabilmente, è una truffa. E non sarebbe la prima del genere a danno dei talebani. I quali, quando combattevano i sovietici erano bravi ragazzi, amici degli americani, che li foraggiavano e li armavano, come pure Bin Laden. Poi dal 2001 sono diventati fanatici terroristi e sono oggetto di una campagna mediatica assurda. Le donne in Afghanistan erano trattate meno peggio, molto meno peggio che in Arabia Saudita e in altri stati islamici dove vige la Sharia (che non è uguale per tutti ma varia da un paese all'altro). Gli afgani sono poveri ma non sono fessi. Se un esercito di straccioni è arrivato fino a Kabul senza colpo ferire vuol dire che il popolo li giudica meglio, molto meglio del governo fantoccio, codardo e corrotto, filoamericano. E la pensa così la maggioranza. Poi c'è una minoranza governativa e privilegiata che si presta al gioco dei media occidentali perché teme di perdere i privilegi, e un'altra minoranza che vuole in ogni caso emigrare perché il paese era, è e sarà molto povero. Gli afgani e le afgane emigravano in massa anche sotto il governo fantoccio. Dopo i siriani, erano proprio afgani il maggior numero di richiedenti asilo in Europa: oltre 405mila nel solo triennio 2014-16. Naturalmente vedremo i fatti, e magari cambierò idea, ma se io fossi afgano, uomo o donna fa lo stesso, oggi io approverei questa svolta. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mi perdoni sig fosforo, ma da persona navigata come sono, gli "studenti" non girano armati con armi da guerra. Non sarebbero neppure necessarie visto che, secondo lei, gli "studenti" vengono acclamati dalla popolazione, mentre tutti i telegiornali mostrano una buona fetta di popolazione disperata e in fuga.

Se poi per lei le lacrime delle donne afgane significano felicità per l'arrivo degli "studenti", allora non sono affatto navigato.

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
9 ore fa, fosforo311 ha scritto:

Egregio, la parola taliban in lingua pashtun significa studenti. Gli studenti in genere sono giovani, e un giovane studente difficilmente può essere oscurantista e retrivo come un vecchio califfo arabo. O come un vecchio bacchettone europeo. È vero che i taliban studiano principalmente il Corano (ma non solo: es. dalle conferenze stampa deduciamo che studiano anche l'inglese) ma il Corano per molti aspetti è più aperto e moderno della Bibbia. Anche nei riguardi della donna. Infatti il Corano prevede come pena massima per l'adulterio la fustigazione. La pena capitale è un arbitrio introdotto in alcuni paesi islamici come l'Arabia Saudita. Nella Bibbia (Vecchio Testamento) una donna trovata non illibata dal marito poteva essere da questi denunciata. Se l'accusa era falsa, il marito se la cavava con una multa da versare non alla moglie ma al padre di lei. Se aveva detto il vero, la moglie veniva lapidata. La condizione della donna in Occidente restò tristemente e pesantemente inferiore a quella dell'uomo fino a qualche secolo fa. Furono proprio gli Arabi a portare in Europa, nel medioevo, i primi miglioramenti, per es. il diritto della donna alla proprietà privata. A me non piacerebbe vivere sotto i talebani in nessun caso, ma, come ho scritto, meno peggio loro che il regime fantoccio filoamericano. Il portavoce talebano oggi ha tenuto una conferenza stampa e il programma è parso quasi come quello di un partito moderato. Niente burqa ma istruzione e ruolo attivo delle donne nella società e perfino nel governo. Niente vendetta contro i nemici ma amnistia e perdono. Nessuna ospitalità ai terroristi e lotta alla coltivazione di oppio e al traffico di droga. Vedremo la prova dei fatti, ma Massimo Fini, che è anche il massimo esperto e studioso italiano di Afghanistan, ci assicura che i talebani sono ben diversi dai mostri preistorici dipinti in questi giorni dai media. Saluti

Ma cosa ci possiamo aspettare da un idio ta che scrive cose del genere ?? Credete a me : NIENTE !!!  Un imbexxille che fa dei confronti tra i Paesi occidentali e quelli dove “operano “ i Talebani . Un imbexxille che dice “ beh insomma , andateci piano con le critiche ai Talebani . Tutto sommato sono solo degli studenti e siccome uno studente in linea di massima e’ una persona giovane , uIn talebano non può essere un oscurantista . E poi conoscono bene l’inglese ( infatti quando tagliano la gola a qualcuno lo fanno al grido “ oh my god”).  Per non parlare delle donne afgane che con i Talebani sono assolutamente più libere ed emancipate che nei paesi occidentali al punto che hanno già superato i problemi posti dalle femministe in Italia . Ora io chiedo e mi chiedo : ci può stare  che esista veramente una testadiminkia del genere ?? Ci può essere una persona vivente che , credo convintamente ,L possa fare simili affermazioni . Perché badate bene egregi forumisti “seri”, il problema non sta tanto in quel che dice il Cazzaro napoletano, il problema grosso , che e’ quello che mi fa dubitare che il Pulcinella partenopeo sia solo e soltanto un algoritmo , sta nel fatto di come sia possibile che il regime talebano sia un metro di  paragone per giudicare la qualità della democrazia in un paese occidentale. Ecco , il Cazzaro di Napoli , algoritmo o meno , invece lo fa !! Ed allora mi sento autorizzato da una autorità superiore a definirlo nel peggiore dei modi . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

 Ed allora mi sento autorizzato da una autorità superiore a definirlo nel peggiore dei modi . 

Xxxxxxxxxx 

È quello che dicono, nei paesi democratici, i pluri assassini, dopo aver compiuto una strage.

È sicura di stare bene, ridicola gallina pisana?

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Auguriamoci che agiscano da professori illuminati piuttosto che da studenti rivoluzionari, sig fosforo.

Il tempo dirà chi ha ragione.

Nel peggiore delle ipotesi dovremo ricorrere al nostro politico più grande, che con gli arabi ha un certo ascendente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

A volte mi chiedo,,,ma l'ONU, è un organismo mondiale AUTONOMO, o un presidio AMERICANO...Se cosi fosse, quale sarà il prossimo stato da occupare, con la scusa di difenderlo dagli USURPATORI. E il mio paese, perchè è sempre il primo a corrergli dietro, sacrificando parte consistente del reddito nazionale,,,ma sopratutto MOLTE VITE DEI NOSTRI RAGAZZI. Il loro scopo è solo quello di consumare le armi che producono, e non potrebbero certo farlo se tutto il mondo fosse in pace. L'ITALIA, è un paese che ama e segue la pace...BASTA SEGUIRE E AGEVOLARE I MERCANTI DI ARMI. PROMUOVIAMO LA SOLIDARITA' E LO SVILUPPO...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963