aumenti del 700%!!! e i politici stanno alla finestra a guardare

Lamorgese: sbarchi aumentati del 673%. Nel 2019 con Salvini al Viminale 4.120 arrivi. Oggi siamo oltre quota 31mila.

Nel periodo dal 1 gennaio al 10 agosto 2019, ovvero quando era al Viminale, i clandestini giunti sulle coste italiane furono 4.120. Nello stesso periodo di quest’anno siamo già giunti a quota 31.853 (+673%).

Di più. Al tempo in cui il segretario del partito del Carroccio era ministro dell’Interno, ovvero dal 1 agosto 2018 al 31 luglio 2019 (il dato è ripreso dal dossier Viminale dell’epoca) le persone giunte sulle coste italiane furono 8.691, contro le 42.700 dell’anno precedente, ovvero il 76 per cento in meno. Diminuì di conseguenza il numero degli scafisti arrestati (-55 per cento) che passarono da 209 a 94. I cadaveri recuperati in mare furono 4 a fronte degli 83 dei 365 giorni precedenti. I dispersi in mare furono 757 (prima 1.694).

Se si prendono in considerazione gli stessi periodi a partire dal 2013, Salvini è stato in assoluto il ministro che ha fatto meglio, quanto a blocco degli sbarchi. Nel 2013/2014 giunsero sulle coste italiane 116.940 immigrati, l’anno seguente 175.728, si arrivò nel 2016-2017 a 182.877, che a fronte dei poco più che 8mila arrivati in epoca Salvini, sono un’enormità.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1 messaggio in questa discussione

non solo stanno  a guardare alla finestra...ma si preoccupano di sistemarli...sperando che l'europa si interessi !! ahahahaha..l'ue li sistema..si da noi!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963