tokyo 2021 l'italiano perde alla lotta libera

Inviata (modificato)

Frank Chamizo ha lo sguardo perso nel vuoto, quasi assente. “Sono sotto shock” dice mentre ancora fatica a respirare. Il suo sogno olimpico si è fermato di nuovo in semifinale, come 5 anni fa a Rio. Come allora puntava l’oro, era il favorito, ma si è arreso al penultimo incontro. A Tokyo l’ha battuto 9-7 il bielorusso Mahamedkhabib Kadzimahamedau, l’avversario meno atteso che domani contenderà l’oro al russo Zurbek Sidakov.

La storia di Frank Chamizo, da Cuba alle Olimpiadi di Tokyo per vincere  l'oro

Modificato da director12

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

2 messaggi in questa discussione

È la legge della giungla che vige in un sistema globalizzato e dominato dal liberismo senza freni: la legge del più forte, ovvero del più ricco. I paesi ricchi arruolano promettenti atleti dei paesi poveri. Gli danno la cittadinanza e un comodo lavoro, e ricevono in cambio medaglie sportive con le quali i politici e i dirigenti alla Malagò possono farsi belli anche se governano lo sport con i piedi. Questo cubano Chamizo ha sposato un'italiana, ha preso la cittadinanza e poi si è separato. Probabilmente ama i soldi più della moglie e della sua patria. Ha vinto con la maglia azzurra un paio di ori ai mondiali ma solo un bronzo a Rio, che oggi potrebbe confermare a Tokyo.  Queste medaglie mercenarie per me non rappresentano in alcun modo lo sport italiano. Così come quella Champions vinta dall'Inter di Mourinho che di italiano aveva solo il presidente Moratti e qualche panchinaro. Nulla a che vedere ovviamente con Jacobs che a dispetto del cognome è italiano al 100% ed è un velocista di pura scuola italiana. E nulla a che vedere con il grande Mijaìn Lopez, eroe sportivo nazionale come i mitici Teofilo Stevenson e Alberto Juantorena, che a quasi 39 anni ha conquistato a Tokyo il suo quarto oro olimpico consecutivo nella massima categoria (130 kg) della lotta greco-romana. Questo colosso cubano (1,98 per 132 kg) è il più grande lottatore dell'era moderna, paragonabile solo ai mitici campioni dell'antichità, Milone di Crotone, Leontisco di Messene, Protofane di Magnesia.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Questo colosso cubano (1,98 per 132 kg) è il più grande lottatore dell'era moderna, paragonabile solo ai mitici campioni dell'antichità, Milone di Crotone, Leontisco di Messene, Protofane di Magnesia

 

Xxxxxxxcccc

su cosa basa questo giudizio sig fosforo? Perché le notizie sono giunte fino a noi?

Forse ce ne sono stati di più grandi, ma gli incendi e le alluvioni spesso cancellano altre notizie.

 

comunque sono certo che come Milone di Crotone, Leontisco di Messene, Protofane di Magnesia, ( le cui storie sono perfettamente conosciute dalla gallinella nostrana) anche Malago' sarà ricordato per almeno duemila anni per aver fatto vincere tante medaglie alle olimpiadi di Tokio.

A tramandare la notizia ai posteri ci penserà un altro monumento contemporaneo: la ridicola gallinella pisana.

😊😊

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963