Per cortesia mi spiegate una cosa, in termini semplici, sono poco scolarizzato

Per cortesia mi spiegate una cosa, in termini semplici, sono poco scolarizzato – nelle stragi di piazza, le tristi bombe anonime, alle volte vengono presi gli esecutori, mai i mandanti. Agli esecutori vengono dati tre o quattro ergastoli ciascuno più cinquanta o sessanta anni di carcere. Scusate ma già con un solo ergastolo significa carcere a vita. Che senso ha darne tre o quattro. Ed i cinquanta o sessanta anni di aggiunta vanno fatti primo o dopo gli ergastoli ordinari. Poi “stranamente” vengono liberati per buona condotta o per altri motivi. (vedasi le varie bombe con diverse decine di morti e di feriti anche invalidi permanenti). Ecco con capisco una prima apparente precisione nel perseguire con procedimenti ridondanti, e poi il seguire liberi per … mistero di stato. Grazie se mi spiegate per esempi e termini semplici. Mi rimane l'amaro … se sbattendo la tovaglia dal quinto piano, non mi accorgo che ho dimenticato un piatto dentro ed ammazzo il passante sul marciapiedi … i miei anni di carcere li faccio tutti.    

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

14 messaggi in questa discussione

qui c'è solo una gallina che può risponderle.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
9 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

qui c'è solo una gallina che può risponderle.

sono a Podenzoi con le galline di Demetra ... il toelettatore mi chiede di lasciarle da lui per la notte, per far asciugare lo smalto alle unghie ed al becco. Sabato arriva il nuovo gallo, il precedente si era suicidato buttandosi dalla diga di Val Gallina. Con l'aiuto di Demetra abbiamo affisso una lapide sul bordo della diga.  Ciao R.d.M. mi fermo a dormire a Podenzoi, domattina dopo mezzo giorno torno alla diga. Strada facendo comprerò un regalo per mia sorella ... cosa pensi di una boccetta di profumo "Pino Silvestre Vidal" ... il profumo delle puledre .... (ricordi il Carosello di un tempo .....).- 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Regalare profumo ad una donna può risultare offensivo.

Potrebbe pensare: mi regalano il profumo perché puzzo.

No, no, meglio  un bel completo intimo, sig auto da sabbia.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
27 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Regalare profumo ad una donna può risultare offensivo.

Potrebbe pensare: mi regalano il profumo perché puzzo.

No, no, meglio  un bel completo intimo, sig auto da sabbia.

Ciao R.d.M. - Demetra è mia sorella (quella della diga), non la mia fidanzata che abita in pianura. (quando la chiamo "pianeggiante", la fidanzata,  si arrabbia e mi pianta uno "sciopero" di due giorni ... astinenza) ... (la fidanzata pianeggiante pianta lo sciopero, la sorella Demetra abita alla diga e si fa i fatti suoi). Tornando al regalo alla sorella ... pensavo ad un disco di Litle Tony oppure Toto Cotugno ... escludo orietta berti oppure loredana bertè.-  

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Orietta Berti è la scelta migliore.

Nel lago quando la barca va bisogna lasciarla andare.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Orietta Berti è la scelta migliore.

Nel lago quando la barca va bisogna lasciarla andare.

bella quando la barca va verso le "prese" della centrale di Soverzene che si trova sotto ... si verifica un "risucchio" con ingoio idrico, le bocche di presa si chiamano inghiottitoi, da essi partono le condotte forzate che portano alle quattro turbine Francis ad asse verticale, ad esse sono collegati i quattro alternatori. Seguono i tre (più uno di riserva) trasformatori monofase .... fin che la barca va ... tu lasciala affondare ....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

La centrale venne realizzata dalla SADE su progetto del 1939 da Mario Mainardis per la parte elettrica, da Giuseppe Mignozzi per la parte edilizia e da Carlo Semenza per la parte idraulica. I lavori incominciarono nel 1942 ma per gli eventi della seconda guerra mondiale furono interrotti nel 1943, riprendendo nel 1946 e furono conclusi nel 1951. - All'epoca della sua realizzazione, è stata la più grande d'Europa. - È stata dedicata al senatore Achille Gaggia, presidente della SADE dal 1946 al 1953. 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Si tratta di una centrale in caverna situata 500 metri all'interno della montagna, che sfrutta le acque del fiume Piave, proveniente dal serbatoio di Pieve di Cadore. -  Il serbatoio di Val Gallina, alimentato dal serbatoio di Pieve è la vasca di carico della centrale, con funzione soprattutto di regolazione giornaliera e settimanale per l'alimentazione della centrale. Le acque vengono derivate con due gallerie in pressione, del diametro di 4,7 m (a monte dei pozzi piezometrici), e 5 m ( a valle) con una lunghezza di 2,5 km. Le gallerie, in prossimità dei pozzi piezometrici (della centrale) si sdoppiano in 4 condotte in c.a.p (cemento armato precompresso) realizzate dalla ditta S.A.C.A.I.M, del diametro di 2,55 m, e lunghe 225 m, di cui 160,5 in c.a.p, e il resto in raccordi metallici alle estremità.  

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
23 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Orietta Berti è la scelta migliore.

Nel lago quando la barca va bisogna lasciarla andare.

Ciao R.d.M. - sono costretto a chiudere, è stato un pomeriggio intenso, trasferire la galline dal toelettatore di Podenzoi, tranquillizzare la sorella, chiedere scusa alla morosa ... sabato arriva il nuovo gallo ... spero che giovedi siano passati i fumi alla morosa ... altrimenti (astinenza) ....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, dune-buggi ha scritto:

i miei anni di carcere li faccio tutti.

xDxD...ma quando mai....chi è che li fà tutti.....nessuno..se mambro e fiora sono già liberi....se berlu non ha mai visto la cella....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

7 ore fa, sempre135 ha scritto:

xDxD...ma quando mai....chi è che li fà tutti.....nessuno..se mambro e fiora sono già liberi....se berlu non ha mai visto la cella....

prova a non pagare una multa per divieto di sosta, prova a chiedere ad un gendarme che lavoro faccia la sorella, prova dire magistratura colorata (rossa o nera) e finisci dentro .... ammazza con l'esplosivo e di intervistano per televisione, ti fanno fare un film, ed hai pure la scorta e l'auto brindata (scusa blindata).

Modificato da dune-buggi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

14 ore fa, dune-buggi ha scritto:

Per cortesia mi spiegate una cosa, in termini semplici, sono poco scolarizzato – nelle stragi di piazza, le tristi bombe anonime, alle volte vengono presi gli esecutori, mai i mandanti. Agli esecutori vengono dati tre o quattro ergastoli ciascuno più cinquanta o sessanta anni di carcere. Scusate ma già con un solo ergastolo significa carcere a vita. Che senso ha darne tre o quattro. Ed i cinquanta o sessanta anni di aggiunta vanno fatti primo o dopo gli ergastoli ordinari. Poi “stranamente” vengono liberati per buona condotta o per altri motivi. (vedasi le varie bombe con diverse decine di morti e di feriti anche invalidi permanenti). Ecco con capisco una prima apparente precisione nel perseguire con procedimenti ridondanti, e poi il seguire liberi per … mistero di stato. Grazie se mi spiegate per esempi e termini semplici. Mi rimane l'amaro … se sbattendo la tovaglia dal quinto piano, non mi accorgo che ho dimenticato un piatto dentro ed ammazzo il passante sul marciapiedi … i miei anni di carcere li faccio tutti.    

La risposta è semplice: siamo nel paese di Pulcinella (che non è Napoli ma l'Italia intera) e la giustizia è un colabrodo indecente che farebbe indignare perfino gli abitanti (cittadini sarebbe una parola grossa) di una repubblica delle banane. Le sentenze restano sulla carta, in Italia la certezza della pena equivale a quella della verginità di Ciccio.lina. La quale peraltro fu eletta parlamentare e in quel momento poteva dare lezioni di etica pubblica a 9 su 10 dei suoi colleghi. Oggi potrebbe farlo con 99 su 100. I politici italiani sono tra i peggiori al mondo, il senso civico degli abitanti dell'Italia (cittadini è una parola grossa) è tra i più bassi al mondo, la giustizia italiana è un colabrodo senza eguali al mondo. Ripeto: senza eguali al mondo. Perché? Perché abbiamo campato per molti secoli sotto il tacco degli stranieri, stranieri peraltro quasi sempre piuttosto benevoli. Ci siamo abituati ad arrangiarci, a infrangere le regole, a non pagare le tasse (perché pagare le tasse al re di Francia o di Spagna?) e di conseguenza a fare i furbetti impuniti pure tra di noi. E continuiamo a farlo perché così fan tutti, perché il nostro motto è ccà nisciuno è fesso, e perché il cattivo esempio viene dall'alto. Naturalmente i buchi del colabrodo sono più larghi per chi ha più soldi, più agganci, più avvocati. Il frodatore Berlusconi, condannato (dopo 9 prescrizioni) a 4 anni di carcere (sulla carta) per frode milionaria, se la cavò con 9 mesi, dicasi 9 mesi, non di carcere ma di "servizi sociali". In cosa consistevano? Una volta la settimana il ricco delinquente veniva accompagnato e scortato, a spese dei contribuenti, dalla sua villa a un centro per anziani. Ai quali regalava cioccolatini e un'oretta di battute e barzellette delle sue. Poi veniva riaccompagnato a casa, sempre a nostre spese. Oggi c'è chi vorrebbe eleggere questo privilegiato delinquente presidente della Repubblica. Il corrotto Formigoni, per 20 anni presidente della Regione Lombardia, fu condannato a 5 anni e 10 mesi di carcere. Andò in galera solo grazie a una legge cosiddetta "Spazzacorrotti" voluta dal ministro grillino Bonafede. Ma nel paese di Pulcinella ci vuole altro per spazzare via sul serio i corrotti. Infatti il corrotto Formigoni dopo 5 mesi fu messo ai domiciliari. E gli hanno restituito pure il vitalizio, benché debba restituire allo Stato 47,5 milioni di euro per danno erariale. Naturalmente, quando al posto di Bonafede è arrivata una ciellina come Formigoni, la prima cosa che ha fatto è stata una riformaccia per allargare ulteriormente i buchi del colabrodo. Corruzione e Liberazione (dei ladri).  A questo punto un abitante del paese di Pulcinella, dal livello morale così così, pensa: ma perché non rubo un po' anch'io? Mentre un cittadino serio e onesto pensa: ma che ci faccio io in questa latrina di Stato? Perché non me scappo all'estero? 

Modificato da fosforo311
1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, fosforo311 ha scritto:

 

Grazie Fosforo per la precisa descrizione. Se i tuoi avvocati si chiamano Niccolò e Maurizio .../... essendo i migliori avvocati allora ti salvi. Ma per per sbaglio hai commesso per leggerezza o faciloneria un piccolo sbaglio, allora apriti cielo. Enzo Tortora è finito dentro per uno scambio di persona, così hanno cercato di farci credere. Ma se a finire dentro è il giardiniere o il portinaio ... neppure fischiando esce dai guai. Suona mezzo giorno, vado a preparare la tavola, se desidero mangiare oggi. Ciao a presto.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963