Le previsioni del Cazzaro Napoletano

Credo che tutti i forumisti di buonsenso abbiamo potuto osservare che i 1000 giorni del governo Renzi sono stati accolti come una iattura dal Cazzaro Fosforo . Costui si e’ contraddistinto su questo forum con una serie di attacchi sistematici a tutti quei provvedimenti che l’esecutivo guidato da Renzi ha messo in atto durante il suo mandato . Di più , mutuando termini e nomignoli suggeritogli dal suo mito Calandrino Travaglio lo ha definito vergognosamente , di volta in volta , Cazzaro di Rignano , Tappetaro, Venditore di pentole , Pinocchio Fiorentino e, per concludere in bellezza , pure un Caudillo più pericoloso ancora di Berlusconi ed , udite udite , perfino di Mussolini . Il Cazzaro Fosforo , essendo pure un Narcisista Compulsivo ( ovvero un individuo che addirittura non si accontenta delle balle che racconta ma sente pure il bisogno fisiologico e patologico di dimostrare tutte le scelleratezze che la persona che “intenderebbe” distruggere mette in campo , ndr), si lascia persino andare nel prevedere gli effetti catastrofici che detti provvedimenti avranno nel futuro . Insomma , traccia uno scenario catastrofico di quel che sarebbe avvenuto lasciando il Caudillo alla guida del Paese . Allora , per par condicio , analizziamo almeno qualcuno di questi provvedimenti con la promessa da parte mia di tornare sull’argomento in futuro . Per ora mi limito soltanto ad una campionatura , magari quella che reputo più significativa :                     

Salario minimo legale

Nel febbraio  2014 gli italiani che avevano un lavoro erano  22 milioni. Il Cazzaro Fosforo , con la sicumera che contraddistingue i mediocri, affermò subito che le politiche di Renzi avrebbero aumentato i disoccupati con gravi ripercussioni di carattere anche sociale .  Adesso sono 23 milioni. Un milione di posti di lavoro in più in tre anni e credo che ciò sia un successo. Il punto è come migliorare la qualità del lavoro, oltre che la quantità. E per questo l’idea del salario minimo legale , che il PD propone tra i 9 e i 10 euro l’ora,  è molto importante. 

Lavoro e aumento degli stipendi

Il Cazzaro definì il Job Act  un attacco al lavoro , uno schiaffo alla sinistra , una coltellata , addirittura , a quegli elettori che ancora si ritrovavano nel PD e che si augurava ne uscissero perché non si rendeva conto come avessero potuto rimanerci . Presento’ un ulteriore scenario apocalittico prevedendo , con quello che lui defini’ e definisce l’abolizione dell’art. 18, che nessuno ha abolito ma semmai adeguato ai tempi nostrani sottraendolo ai mantra post caduta del muro di Berlino. Con il Job Act , invece , aumentano le assunzioni, non i licenziamenti. La vera sfida adesso è mettere più denaro in busta paga. E dare vantaggi fiscali a chi reinveste i soldi in azienda. Non bisogna temere  i licenziamenti ma non ci si deve accontentare delle pur tante assunzioni. Lavoro, lavoro, lavoro. Altro che assistenzialismo come piacerebbe al Cazzaro !! 

80 euro alle famiglie

“Gli 80 euro al ceto medio , furono salutati dal Cazzaro come una mancia elettorale . Una manovra mistificatoria atta a vincere le Europee per essere destinata a scomparire subito dopo . La derise , la apostrofo’ con mille offese rivolte a chi l’aveva pensata .  Ora persino gli avversari la difendono: prima ti insultano, poi ti copiano ed aspetto un mea culpa del Cazzaro psrtenopeo che non ci sarà . Il PD pensa che gli 80 euro netti mensili vadano estesi ai genitori per ciascun figlio minorenne. O una misura simile: fare un figlio non può essere un problema economico. Incoraggiare la maternità passa anche da un sistema di servizi e di aiuti fiscali. Per ogni misura il PD indichera’ le coperture perché a differenza dei Grillebeti ( che il Cazzaro voterà su indicazione di Travaglio ) e’ un partito serio . L’unico nel panorama nazionale . 

Tasse

Quando Renzi affermo’ che avrebbe abbassato le tasse , il Cazzaro Fosforo , attenti , pronti e via , affermò :”Tutti promettono di abbassare le tasse ma non lo fanno. Questa e’ l’ennesima promessa del Pinocchio Fiorentino”.   Il PD di Renzi ha  tolto Imu e Tasi, cancellato l’Irap costo del lavoro, abbassato Ires dal 27,5% al 24%, lavorato sulle tasse agricole, favorito i Pir e fatto decine di altre misure in ambito fiscale. Dobbiamo fare di più ma già e’ stata un grosso successo aver ottenuto tuttocio’ Aumento dell’Iva                                              Quando si prospetto’ un aumento dell’imposta dal 22% al 25% , il Cazzaro Fosforo disse subito che il governo Renzi sarebbe passato alla storia per essere quello che avrebbe messo in pratica quello che nemmeno Berlusconi avrebbe pensato di fare . Conclusioni : non solo non c’e stato nessun aumento dell’Iva , ma sono state eliminate tutte le clausole di salvaguardia che ne avrebbero potuto determinare il citato aumento .                                                             Considerazioni finali : non vi fidate di quel che vi dice il Cazzaro Fosforo , ma , semmai , pensate a tuttocio’ il 4 marzo in cabina elettorale .                                                          Continua alle prossime puntate ..... 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963