Il brocco Berrettini

Wimbledon, Berrettini-Ivashka 3-0. Matteo imprendibile, vola ai quarti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

14 messaggi in questa discussione

Raggiungendo i quarti di finale del torneo di Wimbledon, Matteo Berrettini eguaglia il miglior risultato ottenuto da un italiano nell'era Open. I quarti di finale del più antico e prestigioso torneo di tennis del mondo furono infatti raggiunti da Adriano Panatta nel 1979 e da Davide Sanguinetti nel 1998. Quest'ultimo realizzò sui prati di Londra l'unico acuto di una carriera che non lo vide mai sopra il 42simo posto del ranking. Prima dell'era Open, cioè prima del 1968, a Wimbledon e negli altri tornei del Grande Slam erano ammessi solo giocatori (ufficialmente) dilettanti, mentre i professionisti giocavano in un circuito a parte non riconosciuto dalla federazione tennistica internazionale (ITF). Nel 1960 Nicola Pietrangeli raggiunse le semifinali, dove fu sconfitto in 5 set dal mitico australiano Rod Laver, poi battuto in finale dal connazionale Neale Fraser. Avendo raggiunto i quarti di finale un mese fa anche a Parigi (sconfitto in 4 set da Djokovic), Berrettini oggi uguaglia un ulteriore record, quello di Corrado Barazzutti che fino a ieri era l'unico italiano capace di raggiungere i quarti in due tornei consecutivi del Grande Slam (impresa riuscita negli anni 70). Un'altra nota statistica: in questo momento il tennista romano guadagna una posizione nella classifica mondiale virtuale (aggiornata in tempo reale), scavalcando all'ottavo posto nientemeno che Roger Federer. Il campione svizzero, 40 anni tra un mese, però è ancora in corsa e tra poco scende in campo contro il nostro Lorenzo Sonego, giocatore solido e in crescita, che tenterà l'impresa della vita. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Solo per far presente ai Gianni e Pinotto del forum che il missile biondo che non paga un euro di tasse in Italia perché e’ residente a Montecarlo ( brrrrr ed il Cazzaro , zitto ?? Nemmeno un calcetto in uno stinco ??, nda) , al momento ha “fatto fuori” diversi fuoriclasse  che veleggiano dal 59rsimo al 157 esimo posto del ranking . Insomma , al momento e’ come se avesse giocato contro Alberto Lupacchiotti del Circolo Tennis di Aquileia    Il Cazzaro , piuttosto , ci dia qualche notizia della squadra nazionale di calcio visto che , al pari dei suoi 2 miti come Calandrino Marco e l’avvinazzato Massimo Fini , aveva giurato di fare il tifo contro gli azzurri con la speranza che fossero buttati fuori sin da subito . Qualcosa mi dice che se ne starà zitto zitto e mogio mogio nella fogna . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Succede qusi sempre così ridicola marketta pisana, quelli più forti si scontrano tra loro dopo aver sconfitto i più deboli.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Vede Sanchina , e’ proprio qui che la volevo . C’ e’ un problema , sai ??  E’ quello che Berrettini , un cosiddetto forte non lo ha mai battuto ....!!’

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Noooo? Solo quelli più brocchi?

Un po' come lei che dice di avere una monolaurea senza averla.😌

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

E’ inutile il tuo giochino di sempre con me e che e’ quello che ha permesso la tua nomina di idio ta ed imbexxille sul campo . Stai bene attenta , idio ta x 10 ed imbexxille per2 : BERRETTINI, un giocatore forte , NON LO HA MAI BATTUTO. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, mark222220 ha scritto:

Vede Sanchina , e’ proprio qui che la volevo . C’ e’ un problema , sai ??  E’ quello che Berrettini , un cosiddetto forte non lo ha mai battuto ....!!’

Le spiego ridicola marketta pisana perché lei è 222261 idi-ota.

La cosa è semplice, ma una mezzascema come lei non può capirlo.

Diventa il numero 1 chi, per capacità e per Q.lo, batte quelli meno forti di lui.

Per quanto riguarda i 10 idioti lei è l'unica a sostenerlo senza apportare prove.

È sempre lei che dimostra (questo sì) di avanzare di uno o più scatti, ogni giorno, nel suo personalissimo contascatti di idi-ota, producendo una sequela di kagate con l'orifizio anteriore oltre che quello posteriore.

Augurandole una buona giornata, la prego di salutarmi Alessandro

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

La Sanchina e’ così . Un po’ farfallina . Inizia con Berrettini e termina con gli orifizi e gli idio ti . Sai che ti dico , Sanchina ?  All’orifizio pensa al tuo che Nane te lo ha slabbrato sulla gondola che da Piazza San Marco vi ha portato alla Giudecca , ed all’idio ta rivolgiti a quelli , 10 (dieci ) che così ti hanno appellato pubblicamente senza se e senza ma . Se poi , invece , vuoi parlare di Berrettini sono a disposizione . Sennò aumenti il tuo livello di idiozia facendo vedere , urbi et orbi , che Berrettini ti e’ solo servito per “cercare la rissa “.  Ahahahaha 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Vede ridicola marketta pisana che continua a ripetersi senza mai produrre una prova, lei che dice di dimostrare sempre tutto.

Se fosse vero lei porterebbe a sostegno delle sue parole:

1) quando, come, e perché mi hanno dato dell'idi ota.

2) le modalità con le quali Leopoldino impedirà alle dx di andare al governo. Offrirà il petto o il Q.lo bruciacchiato dalle archibugiate?

3) la monolaurea che la fa tanto sorridere pensando a me che spalo le kakke delle giovenche come lei.

Di queste cose lei non ha mostrato proprio nulla e quindi continua a parlare a vanvera riscuotendo un ulteriore scatto in avanti raggiungendo il numero di 222262 volte idi-ota

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1) Quando ??   Dai 3 ai 4 mesi fa !! Come ??  Ti hanno detto chiaramente che sei un idio ta !!  Perché ?? Non lo so e non mi interessa. So solo che te lo hanno dato ed io concordo . Se ti interessa posso darti solo le mie motivazioni .  2) Le stesse uguali uguali a quelle già messe in pratica in altre occasioni senza aver offerto il Kulo sbruciacchiato che e’ e rimane una leggenda metropolitana a cui credono solo le sorelle dei disturbato .  3) la monolaurea non mi fa pensare affatto a te . Anzi mi fa sorridere il fatto che io, magari , da persona intelligente , con te , posso pure fingermi imbexxilke . Te , al contrario , non ci puoi riuscire perché la tua natura di imbexxilke non te lo petmette.   Per il resto devo ripetermi : a me puoi darmi anche 100 miliardi di volte dell’ebete . Ne prendo atto .  Te , invece , non vuoi prendere atto che dell’idio ta , te lo hanno dato in 10 persone diverse .  Girala pure come ti pare : il dato numerico e’ molto semplice . Te sei considerata una idio ta da una grossa maggioranza dei frequentatori del forum , io mi consolo con il tuo solo giudizio . Però , ora , non farmelo ripetere più , eh Sanchina ?? 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ridicola marketta pisana lei continua a dire 10 ma è solo lei a dirlo senza dimostrarlo e se non lo dimostra è una balla.

Ciò che invece dimostra, sono le continue kagate che emette con l'orifizio anteriore e con quello posteriore.

Poiché vedo che la memoria non la sorregge, causa la kakka contenuta nella sua zucca, le ricordo che è stata lei stessa a dire che sorrideva pensando a me che spalavo le kakke delle giovenche (come lei), mentre osservava la  sua bella monolaurea (mai acquisita)  proprio perché è 222262 volte idi-ota. 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

A dispetto delle mie due fedeli ombrette (ma una delle due si è imboscata: sono preoccupato) che continuano a scrivere panzane anche in materia di tennis, Matteo Berrettini continua a scrivere la storia. Oggi a Wimbledon ha sconfitto Aliassime, canadese di padre togolese, unanimemente considerato una stella nascente del tennis mondiale e già da qualche anno n.1 tra tutti i tennisti nati negli anni 2000. Con questa vittoria Matteo accede alle semifinali del più antico e prestigioso torneo del mondo, 61 anni dopo il grande Nicola Pietrangeli, ma primo italiano a riuscire in questa impresa nell'era Open, cioè dal 1968 in poi. Nel 1960, quando Pietrangeli fu sconfitto in semifinale al quinto set dal mitico Rod Laver, quest'ultimo aveva appena 22 anni e giocava ancora tra i (cosiddetti) dilettanti. Mentre i professionisti avevano un loro circuito, non riconosciuto dalla federazione internazionale. Tra i pro c'erano campioni leggendari come Ken Rosewall, Tony Trabert, Frank Sedgman, Lew Hoad, Jack Kramer, Pancho Segura, Pancho Gonzales, etc., in presenza dei quali non so se Pietrangeli sarebbe riuscito a raggiungere la semifinale. In ogni caso l'impresa di Berrettini deve essere considerata di maggiore rilevanza tecnica. Non mi sbagliavo due anni fa, quando, dopo la splendida vittoria di Matteo al Foro Italico sull'allora n.5 del mondo Zverev, intravidi in lui lo stigma del vero campione. All'epoca il romano si era appena affacciato alla ribalta internazionale, anche se aveva già 23 anni (a quell'età Borg aveva al suo attivo 4 Wimbledon e 4 Roland Garros). Il ritardo era dovuto a un grave infortunio e alla non facile maturazione atletica e tecnica di un tennista con la sua possente struttura fisica. Ma io sentivo che avevamo finalmente trovato il degno erede di Pietrangeli e di Panatta. Adesso tocchiamo ferro. In semifinale lo attende il polacco Hurkacz, grande rivelazione della stagione e trionfatore al Master1000 di Miami, ma soprattutto netto vincitore su Federer nel match più atteso della giornata. Lo svizzero ha quasi 40 anni e viene da due operazioni al ginocchio ma sull'erba è sempre un osso durissimo come può confermare il nostro Sonego. Prima di Federer,  Hurkacz aveva eliminato il n.2 del mondo Medvedev, quindi servirà un'altra impresa a Berrettini. Forza Matteo! E qui non si parla di politici e venditori di fumo, ma di un ragazzo serio, di un campione vero.  

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Abbassa la cresta Cazzaro , abbassa la cresta .   Trattasi di un torneo di Wimbledon più scadenti di sempre . Non vi hanno partecipato sia Nadal che Thiem per infortunio e lo stesso Federer a 41 anni non e’ più in grado di sostenere una partita al giorno sotto la canicola . Berretto ha avuto il corridoio più facile e , fino a ieri , non aveva ancora giocato contro qualcuno che non era sotto i 50 del ranking compreso uno che era il. 350 esimo.  Ora vedo che metti già le mani avanti per l’incontro con Hurkacz . Ahahahahagaga . Addirittura parli di impresa !! Stai calmo Cazzaro . Ti ho già spiegato che qua non siamo da Carmine Petruzziello ed allora i forumisti gli informo io : Hurkacz e’ 11 posizioni più indietro nel ranking rispetto a Berretto . Forse l’impresa serve a lui o no ??  Vedo che hai abbandonato la pista “calcistica “. Cge succede Cazzaro ?? Non ti interessa più ?? Peccato eri stato così bravo ...!! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ma come, ridicola marketta pisana? Se il "cazzaro" porta sfiga, come lei continua a dire, lei dovrebbe esserne contenta o no?

Comunque sia, il "cazzaro" ha portato così tanta sfiga a Berrettini che è arrivato in semifinale.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963