Ha ragione il marito della Raggi ...

Sarà pure vero, come sostiene il marito della sindaca Raggi, che imputarle 80 millimetri di pioggia furente e battente è da sottosviluppati culturali. Ma quando gli stessi millimetri cadevano cinque anni fa, l’allora candidata sindaca Raggi faceva la spiritosa sui social: “Domani piove, gonfiate i gommoni”. E lei allora ?? nei cinque anni successivi, oltre a non gonfiare i gommoni, non ha nemmeno pulito i tombini ,  ecchekazzo !!

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

36 messaggi in questa discussione

Mi perdoni se intervengo un po' in ritardo in questo suo affollato post, ridicola boccuccia di rosa pisana, ma in qualità di divulgatrice culturale del forum mi sa dire quanto tombini ci sono a Roma e quanti tombini la Raggi non ha pulito?

PS: ci fa vedere questa monolaurea?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

La domanda aldilà del movente leggermente capzioso , ha una certa importanza e ,  alla quale , purtroppo , non so rispondere . Mi dispiace dover deludere la Sanchina che invece conosce  numero esatto dei tombini di Roma . Anzi se ce lo dicesse pure a noi , potremmo pure rivalutare in positivo la Virginia . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Una premessa: gli allagamenti più importanti di natura pluviale sono causati per lo più dagli avvallamenti e dai flussi d'acqua provenienti dai luoghi sopraelevati (colline, alture, etc). Infatti, per le banalissime leggi fisiche di conservazione della materia e di equipotenzialità della superficie dei liquidi, in un'area perfettamente pianeggiante e priva di deflussi artificiali 80 mm di pioggia possono causare al massimo allagamenti per 80 mm, e non per 80 cm come sarebbe successo a Roma stando alle cronache dell'ultimo violento nubifragio. Come è noto, Roma è la "città dei 7 colli" (che in realtà sono 13). Il suo profilo altimetrico varia da un minimo di 20m s.l.m. (trascurando la frazione litoranea di Ostia) a un massimo di 377m s.l.m. Il dislivello massimo è 357 m. Mentre Milano è una città di subpianura, in pratica quasi piatta, con un'altitudine media di 120 m s.l.m. e un profilo altimetrico compreso tra 102 e 147 m s.l.m., dunque un dislivello massimo di 45 m, cioè 8 volte inferiore a quello di Roma. 

Deduciamo che a Milano gli allagamenti dovrebbero essere molto più rari e molto più contenuti di quelli che si verificano a Roma.

Ma guardiamo cosa succede a Milano quando piove (nota: questa è solo una breve sintesi di episodi recenti):

https://www.3bmeteo.com/giornale-meteo/cronaca-meteo-diretta---milano--violento-temporale--allagamenti-e-danni---video-481780

https://stream24.ilsole24ore.com/video/italia/nubifragio-milano-strada-diventa-fiume/AE9hggO

https://www.milanotoday.it/video/via-bramante-allagata.html

https://www.milanotoday.it/video/fulvio-testi-allagata-geyser.html

https://www.milanotoday.it/cronaca/scuola-gattamelata-allagata-lettera.html

https://www.ansa.it/lombardia/notizie/2021/06/08/maltempo-asilo-allagato-a-milano-bambini-evacuati_1461391c-73da-4f96-aae3-fbe3ecf41468.html

https://milano.corriere.it/notizie/cronaca/19_ottobre_21/bomba-d-acqua-milano-strade-allagate-tram-fermi-semafori-tilt-9da31fbe-f3ca-11e9-ab88-bb61137cd7f3.shtml

https://www.fanpage.it/milano/nubifragio-con-grandine-a-milano-strade-e-cantine-allagate-decine-di-interventi-dei-pompieri/

https://www.milanofree.it/milano/cronaca/milano-nubifragio-giovedi-sera-piove-dentro-galleria-vittorio-emanuele.html

Insomma, le strade di Milano trasformate in fiumi in piena, le piazze di Milano in laghi; scuole e asili evacuati con i bambini in lacrime per lo spavento, i tombini di Milano trasformati in geyser islandesi (solo che eruttano acqua e non vapore), letterali docce fredde anche per i milanesi rifugiati nella Galleria V.Emanuele, e potrei continuare per ore.  Avete mai sentito queste notizie in apertura dei tg nazionali? Le avete mai lette nei titoloni delle prime pagine dei giornaloni?

Milano è amministrata da Giuseppe Sala, uomo di destra gradito ai poteri forti, già collaboratore di Letizia Moratti al Comune, poi candidato a sindaco da Matteo Renzi, politico di destra all'epoca camuffato da pidino. 

Mentre Roma è amministrata da Virginia Raggi del Movimento 5 Stelle. Gli "scappati di casa" che danno fastidio al "sistema". E a Roma di fastidio ne hanno dato eccome! Leggasi: fine della pacchia degli appalti facili e pilotati e dello sperpero di denaro pubblico.

Quindi: se piove a Roma, sindaca ladra e incapace; se piove a Milano, la colpa dei danni è di Giove Pluvio. 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, ahaha.ha ha scritto:

Mi perdoni se intervengo un po' in ritardo in questo suo affollato post, ridicola boccuccia di rosa pisana, ma in qualità di divulgatrice culturale del forum mi sa dire quanto tombini ci sono a Roma e quanti tombini la Raggi non ha pulito?

PS: ci fa vedere questa monolaurea?

Secondo  me       sono  come  quelli  che  non ha  pulito   Marino 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, fosforo311 ha scritto:

Deduciamo che a Milano gli allagamenti dovrebbero essere molto più rari e molto più contenuti di quelli che si verificano a Roma.

però era la raggi che doveva rimettere tutto a nuovo, tutto funzionante, e senza più chiedere soldi....

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, sempre135 ha scritto:

però era la raggi che doveva rimettere tutto a nuovo, tutto funzionante, e senza più chiedere soldi....

Tutto a nuovo?

Allora sarebbe stata Santa Raggi.

Solo i santi sistemano le cose che i comuni mortali non riescono a sistemare.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
12 ore fa, mark222220 ha scritto:

La domanda aldilà del movente leggermente capzioso , ha una certa importanza e ,  alla quale , purtroppo , non so rispondere . Mi dispiace dover deludere la Sanchina che invece conosce  numero esatto dei tombini di Roma . Anzi se ce lo dicesse pure a noi , potremmo pure rivalutare in positivo la Virginia . 

Se lo chiedo a lei, che ci ha comunicato che i tombini non erano puliti, il che vuol dire che li ha ispezionati personalmente, oppure si è fidato delle chiacchiere di chi odia la Raggi, significa che non  so quanti tombini ci siano a Roma, ed è per questo motivo che l'ho chiesto a lei che sa sempre tutto, ridicola marchetta pisana 222242 volte id.iota.

Invece che scrivere koglionate scovi questa benedetta monolaurea e c'è la faccia vedere.

PS: se nemmeno lei, che sa sempre tutto, non conosce il numero totale dei tombini di Roma almeno ci dica quanti sono i tombini che la Raggi non ha pulito.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non ci siamo mica sai , Sanchina ?? Io non debbo affatto conoscere il numero dei tombini che ci sono a Roma . Ho solo rammentato le parole della Raggi e dei suoi amici a 5 stelle che le permisero di conquistare la carica di Sindaco dopo Marino . Suvvia  Sanchina , non faccia apposta a far finta di dimenticare :” Domani piove , gonfiate i gommoni”,  “Quando piove , Roma diviene la città più invivibile d’Italia”,  “ Con noi al governo, la pulizia dei i tombini di Roma subiranno una azione devastante “,  “Nei primi 6 mesi di governo , risolveremo il problema delle fogne e degli scoli “ ,   “ Ci occuperemo di allagamenti prima che succedano e non dopo “ ,   “ I romani stiano tranquilli . Metteremo definitivamente in pensione tutte le modalità e gli interventi del sottoMarino”.  Questa e’ solo una piccola campionatura di quel che affermavano la Raggi e gli scappati da casa e solo una idio ta come te , solo per il gusto e il tentativo di essere da me “attenzionata “ , poteva scrivere un post del genere . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

È lei ridicola bimbetta pisana che vorrebbe essere attenzionare da me, e per questo viene a sbirciare in casa mia.

Lei è talmente ridicola che viene a parlarci dei tombini romani quando dovrebbe farci vedere la sua altrettanto ridicola monolaurea.

Ossequi al marito Alessandro.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
8 ore fa, sempre135 ha scritto:

però era la raggi che doveva rimettere tutto a nuovo, tutto funzionante, e senza più chiedere soldi....

In uno dei meeting grillini cui ho assistito (da ospite o semplice curioso) era invitata una giovane consigliera comunale romana. Ricordo che parlò per oltre un'ora delle cose fatte nella prima metà del mandato dell'amministrazione Raggi. Era solo una sintesi, ma più dell'elenco dei risultati, più o meno notevoli, mi colpirono la passione innovatrice, lo spirito di servizio e la capacità di autocritica della ragazza. Decine di punti, ma ogni punto era sistematicamente accompagnato da un "però abbiamo sbagliato qui, e possiamo migliorare qui, e qui e qui". In qualche caso anche: "questo progetto non funziona, rifacciamo tutto daccapo". Mai sentito nulla del genere da un politico. Un elenco dettagliato lo troviamo qui:

https://www.cosefatte.it/

Ma è noto che in questa prima consiliatura la sindaca Raggi ha trovato una voragine di debiti da colmare: la prossima sarà certamente più propositiva e costruttiva. Perché io sono molto fiducioso nella sua rielezione. Nonostante la scelta scellerata del Pd di non sostenerla, ovvero di non tagliare fuori in partenza la destra. I romani hanno apprezzato la sua onestà, la sua dedizione e soprattutto il suo coraggio e la sua fermezza davanti all'aggressione sistematica dei media, davanti ai poteri forti e agli ex padroni della città. Marino era altrettanto onesto e autonomo ma non aveva il carattere e la combattività della Raggi. Altrimenti non si sarebbe fatto defenestrare in quel modo da un piccolo caudillo. Per me Virginia ha tutto per diventare la prima donna presidente del Consiglio. E sarebbe un premier "con le palle". Lei sì che cambierebbe sul serio l'Italia: altro che ex banchieri pensionati e mummificati!

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Detto che “quella tizia “ invocata dal Cazzaro , proprio perché invocata dallo stesso notoriamente menagramo,!non potrà mai assurgere ad importanti ruoli all’interno del Mo Vi Mento , ci vuole una astronomica faccia a Kulo come quella del Cazzaro di Napoli , cosa che peraltro al Pulcinella Partenopeo non manca , nel sostenere , da parte del PD , la candidature della Raggi . Il Cazzaro definisce quella scelta “sciagurata “ . Detto immediatamente che sono pronto a scommettere che la ex fotocopista dello Studio Previti sarà “abbandonata “ da almeno la metà che la votarono, non si capisce perché non sia lo stesso Mo Vi Mento a convergere sul candidato del PD per battere la destra . Per opportuna conoscenza , ristabilendo la verità che il Cazzaro dimostra di non sapete cosa sia , invio qualche estratto dal comportamento degli scappati di casa nei confronti di Marino ma del quale, ora , il Cazzaro , trasmigrato armi e bagagli nei 5 stelle ne tesse le lodi ....a ‘esposizione!! 

Mafia Capitale, protesta M5S al Comune di Roma: "Marino vattene". Grillo lancia Occupy Campidoglio

 
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    Redazione, L'Huffington Post
Gridano "via i mafiosi" e "onestà", insultano e invocano le dimissioni del sindaco Ignazio Marino, chiedono di entrare in Campidoglio. Sono soprattutto eletti e sostenitori del Movimento 5 Stelle i protagonisti di una protesta che mira ad accedere a Palazzo Senatorio per assistere alla seduta dell'assemblea capitolina ed è stata respinta con difficoltà con le forze dell'ordine. Beppe Grillo ha lanciato su twitter l'hashtag OccupyCampidoglio:
Modificato da mark222220

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
19 ore fa, ahaha.ha ha scritto:

Allora sarebbe stata Santa Raggi.

Solo i santi sistemano le cose che i comuni mortali non riescono a sistemare.

la prima era quello che si prospettava al tempo delle votazioni, visto come la presentavano e la sostenevano...la seconda è quello che si dice quando hanno visto quello che è stata in grado di "non" fare.....:D

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, sempre135 ha scritto:

la prima era quello che si prospettava al tempo delle votazioni, visto come la presentavano e la sostenevano...la seconda è quello che si dice quando hanno visto quello che è stata in grado di "non" fare.....:D

C'è chi dice che ha fatto e chi dice di no.

C'è chi dice doveva fare questo e chi dice doveva fare quest'altro.

Non essendo romano mi astengo nel dare giudizi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
18 ore fa, ahaha.ha ha scritto:

Non essendo romano mi astengo nel dare giudizi.

bella scusa.....xD

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, sempre135 ha scritto:

bella scusa.....xD

Non è una scusa sig sempre, vuol dire che sentendo voci che si contraddicono, e non essendo del luogo, è meglio astenersi dal dare giudizi.

Anche nel mio paesello c'è un sindaco che ha il gradimento di una parte dei cittadini e di una parte no, ed io essendo uno dei cittadini, posso lo giudicare per quello che fa o non ha fatto proprio perché posso vedere i lavori realizzati e quelli no.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Hai capito la Sanchina ?? E’ una volpina alla quale “ non gliela possiamo fare”. Troppo avanti rispetto alla massa . Arriva prima , molto prima , dove quasi tutti gli altri arrivano dopo .  Ecchekazzo , ma come non abbiano potuto, subito anche noi , che un paesino sperduto nelle montagne venete, avesse la stessa visibilità , la stessa notorietà , le stesse problematiche , della città capitale d’Italia e di una tra le maggiori città più visitate al mondo ?? Meno male che c’è la Sanchina che ce lo ricorda. Che Castelfranco Veneto o Bassano oppure Chioggia etc etc le possano giudicare i loro abitanti senza poter giudicare quel che avviene a Roma , perché ,non abitandoci , non possiamo sapere quali che siano le vere e reali problematiche della città . E non importa se tutte le indicazioni in merito ce le danno le testate giornalistiche del mondo e tutte le tv del mondo . No , non possiamo !! Ha ragione la Sanchina ad astenersi !! Punto !!   Non potremo mai ringraziare a sufficienza la Sanchina. Siamo di fronte ad un fenomeno . Teniamocela  ben stretta sul forum e non lasciamocela sfuggire . Come dice il proverbio e pure ...Nane ?? ( Mani grosse e cervello fino ..., nda). 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ridicola marketta pisana con la sua boccuccia di rosa può dire tutto quello che vuole.

Può anche raccontarci che quando c'era Leopoldino a governare l'Italia, tutti i tombini erano perfettamente puliti e non c'è stato alcun allagamento.

Specialmente a Roma.

PS: la pratica per renderla patrimonio dell'umanità sta per ottenere esito positivo, manca solo un certificato: la sua monolaurea.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 10/6/2021 in 20:02 , fosforo311 ha scritto:

Deduciamo che a Milano gli allagamenti dovrebbero essere molto più rari e molto più contenuti di quelli che si verificano a Roma.

Temo che lei abbia dedotto male, prima di fare affermazioni di questo genere (a capocchia, evitiamo di specificare) prima dovrebbe perlomeno verificare la situazione idrogeologica di entrambe le città, fiunmi, corsi d'acqua, canali bacini sotterranei ecc.... ecc... e non parlare di colli salite e discese che nulla hanno a che vedere con la questione in sè, .. e forse riuscirebbe a rendersi conso che Milano come Venezia anche se in maniera più occulta è letteralmemte costruita sull'acqua.

Mi creda sono in forte  imbarazzo e mi risulta veremente difficile di dare dell'i.m.be.c.il-le a qualcuno, temo sempre di sottolalutare le capacità intelletive dei suoi colleghi.

Modificato da il.pignonista

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Essi', sig fosforo, il sottosuolo di Milano è pieno d'acqua.

Tempo fa la TV ha filmato numerosi scantinati dei palazzi milanesi sottoposti al bradisismo delle acque sotterranee.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, il.pignonista ha scritto:

Temo che lei abbia dedotto male, prima di fare affermazioni di questo genere (a capocchia, evitiamo di specificare) prima dovrebbe perlomeno verificare la situazione idrogeologica di entrambe le città, fiunmi, corsi d'acqua, canali bacini sotterranei ecc.... ecc... e non parlare di colli salite e discese che nulla hanno a che vedere con la questione in sè, .. e forse riuscirebbe a rendersi conso che Milano come Venezia anche se in maniera più occulta è letteralmemte costruita sull'acqua.

Mi creda sono in forte  imbarazzo e mi risulta veremente difficile di dare dell'i.m.be.c.il-le a qualcuno, temo sempre di sottolalutare le capacità intelletive dei suoi colleghi.

Credimi, sono anch'io in forte imbarazzo nel leggere il tuo post. Esso denota gravi lacune in fisica, in geografia, perfino in storia. Non ti hanno insegnato, alle elementari, che Roma fu costruita sulle paludi? Che l'antico Foro era una immensa palude bonificata, e che la leggendaria cesta con dentro Romolo e Remo fu trovata dalla lupa nella palude del Velabro? Non ho sottomano dati precisi ma scommetterei che la portata idrica del Tevere supera nettamente quella di tutti i navigli, i canali e gli altri corsi d'acqua milanesi messi insieme. Ma qui non stiamo parlando di corsi d'acqua né di bacini superficiali o sotterranei, stiamo parlando di allagamenti improvvisi delle strade e delle piazze causati da bombe d'acqua piovana. La piovosità media annua di Milano è poco maggiore di quella di Roma (1162 mm contro 878 mm secondo Climate Data, 950 mm contro 799 mm secondo Wikipedia). Ma anche questo dato è poco significativo per i nostri fini. Dovremmo considerare non le precipitazioni medie ma la frequenza e l'intensità degli eventi estremi, come il nubifragio che ha rovesciato su Roma in due ore circa un decimo di tutta la pioggia di un anno. Rispetto a questi eventi estremi il profilo altimetrico di Milano, come ho spiegato, è molto più favorevole. A parità di mm/ora di pioggia e a parità di capacità di drenaggio (legata in primis all'efficienza dei tombini e delle fogne) è molto più facile che si allaghino strade e piazze di Roma. A meno che non vuoi contestare le due leggi della fisica che ho citato nel post precedente. Senza dislivelli e avvallamenti, gli 80 mm piovuti su Roma avrebbero prodotto, alla fine del temporale e nella peggiore delle ipotesi (drenaggio pari a zero), un lago artificiale profondo 80 mm, cioè 8 cm. Tenuto conto che l'altezza tipica dei marciapiedi è 6-9 cm e che l'altezza minima da terra della scocca delle auto è 11-13 cm, 8 cm di acqua non creano problemi insormontabili. Se l'acqua è salita rapidamente fino a 80 cm, che sono un livello molto pericoloso, può averlo fatto solo in corrispondenza degli avvallamenti nelle parti più basse della città, per effetto del deflusso proveniente dalle parti alte. Deflusso che è tanto più intenso e più rapido (fino a superare la capacità di drenaggio)  quanto maggiori sono i dislivelli e l'estensione delle parti alte rispetto a quelle basse. La fisica, caro Pignonista, non è un'opinione. Se Milano avesse 13 colli come Roma, il sindaco Sala dovrebbe fare molta ma molta più attenzione all'efficienza e alla manutenzione dei suoi tombini e delle sue fogne, per evitare allagamenti (che in realtà a Milano sono frequenti) e disastri. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
52 minuti fa, fosforo311 ha scritto:

Credimi, sono anch'io in forte imbarazzo nel leggere il tuo post. Esso denota gravi lacune in fisica, in geografia, perfino in storia. Non ti hanno insegnato, alle elementari, che Roma fu costruita sulle paludi? Che l'antico Foro era una immensa palude bonificata, e che la leggendaria cesta con dentro Romolo e Remo fu trovata dalla lupa nella palude del Velabro? Non ho sottomano dati precisi ma scommetterei che la portata idrica del Tevere supera nettamente quella di tutti i navigli, i canali e gli altri corsi d'acqua milanesi messi insieme. Ma qui non stiamo parlando di corsi d'acqua né di bacini superficiali o sotterranei, stiamo parlando di allagamenti improvvisi delle strade e delle piazze causati da bombe d'acqua piovana. La piovosità media annua di Milano è poco maggiore di quella di Roma (1162 mm contro 878 mm secondo Climate Data, 950 mm contro 799 mm secondo Wikipedia). Ma anche questo dato è poco significativo per i nostri fini. Dovremmo considerare non le precipitazioni medie ma la frequenza e l'intensità degli eventi estremi, come il nubifragio che ha rovesciato su Roma in due ore circa un decimo di tutta la pioggia di un anno. Rispetto a questi eventi estremi il profilo altimetrico di Milano, come ho spiegato, è molto più favorevole. A parità di mm/ora di pioggia e a parità di capacità di drenaggio (legata in primis all'efficienza dei tombini e delle fogne) è molto più facile che si allaghino strade e piazze di Roma. A meno che non vuoi contestare le due leggi della fisica che ho citato nel post precedente. Senza dislivelli e avvallamenti, gli 80 mm piovuti su Roma avrebbero prodotto, alla fine del temporale e nella peggiore delle ipotesi (drenaggio pari a zero), un lago artificiale profondo 80 mm, cioè 8 cm. Tenuto conto che l'altezza tipica dei marciapiedi è 6-9 cm e che l'altezza minima da terra della scocca delle auto è 11-13 cm, 8 cm di acqua non creano problemi insormontabili. Se l'acqua è salita rapidamente fino a 80 cm, che sono un livello molto pericoloso, può averlo fatto solo in corrispondenza degli avvallamenti nelle parti più basse della città, per effetto del deflusso proveniente dalle parti alte. Deflusso che è tanto più intenso e più rapido (fino a superare la capacità di drenaggio)  quanto maggiori sono i dislivelli e l'estensione delle parti alte rispetto a quelle basse. La fisica, caro Pignonista, non è un'opinione. Se Milano avesse 13 colli come Roma, il sindaco Sala dovrebbe fare molta ma molta più attenzione all'efficienza e alla manutenzione dei suoi tombini e delle sue fogne, per evitare allagamenti (che in realtà a Milano sono frequenti) e disastri. 

aohhhhhhhhhhh ma nun sai c'hanno spostato Roma?

Spostato? e ndove?

Mo sta nell'Agro Pontino.

Nell'Agro Pontino? Maro''' ma nun me dire, nun me n'ero accorto, e mo latina n' do sta?

Su li coli ar posto de Roma

Laughing Muttley GIF - Laughing Muttley Laugh GIFs

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
41 minuti fa, il.pignonista ha scritto:

aohhhhhhhhhhh ma nun sai c'hanno spostato Roma?

Spostato? e ndove?

Mo sta nell'Agro Pontino.

Nell'Agro Pontino? Maro''' ma nun me dire, nun me n'ero accorto, e mo latina n' do sta?

Su li coli ar posto de Roma

Laughing Muttley GIF - Laughing Muttley Laugh GIFs

Mi sei quasi simpatico Pigno, e sai perché. Perché altri forumisti quando hanno esaurito gli argomenti si rifugiano nell'insulto, tu invece di solito alleghi una vignetta.

Non hai mai sentito parlare dell'Agro Romano? Quando fu bonificato, a fine '800, emerse dal fango l'antica città di Ostia, che era un po' più interna rispetto all'attuale frazione di Roma. A metà '800 un gigantesco stagno, parallelo alla costa, si estendeva da Piombino a Gaeta.

https://www.ia-ostiaantica.org/news/bonifica-delle-paludi-dellagro-romano/

In ogni caso, ti ripeto, i canali di Milano, e le paludi dell'Agro Pontino e dell'Agro Romano qui non ci azzeccano nulla. Qui si parla di bombe d'acqua e di allagamenti urbani. 

Buonasera Marco, l'altro ieri tra le 13:30 e le 14 c'è stato a Milano un violento nubifragio: le strade erano allagate, alberi caduti e alcune vie erano ricoperte di acque rossastre come se la città fosse stata edificata su un terreno marziano. La copertura mediatica è stata minima nonostante i danni causati dalla (mancata) pulizia dei tombini, come al solito, soprattutto se paragonata alla bomba d'acqua che ha colpito Roma e che ha costretto Gualtieri (candidato sindaco a Roma per il Pd, nda) a invocare il MOSE di Venezia. Noi, invece, a Milano, ci saremmo accontentati dell'intervento del biblico Mosè... che almeno, separando le acque, ci avrebbe aiutato ad attraversare. 

Mail di un lettore milanese pubblicata sul Fatto Quotidiano del 9 giugno scorso. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Forse la colpa della Raggi è stata quella di non aver impedito la bomba d'acqua, sig fosforo.

 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, ahaha.ha ha scritto:

Forse la colpa della Raggi è stata quella di non aver impedito la bomba d'acqua, sig fosforo.

 

Già, e anche il non avere impedito ai predecessori di dissestare il bilancio comunale.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963