Conte a " Di Martedì "

 

Che " spettacolo " degradante e di Floris e della Merlino , a cui si é contrapposta la classe , la fermezza di Conte che li ha letteralmente " asfaltati " e tutto motivato con cognizione di causa . I due sono andati a sbattere contro IL PERITO MORENO !!!! ENCHANTE'E MONSIEUR CONTE
 
 

 

 ! 

2 persone è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

7 messaggi in questa discussione

Inviata (modificato)

2 ore fa, mariellasikelia ha scritto:

 

Che " spettacolo " degradante e di Floris e della Merlino , a cui si é contrapposta la classe , la fermezza di Conte che li ha letteralmente " asfaltati " e tutto motivato con cognizione di causa . I due sono andati a sbattere contro IL PERITO MORENO !!!! ENCHANTE'E MONSIEUR CONTE
 
 

 

 

Deve scusarmi signora Sikelia , ma sarebbe interessante che potesse spiegare un po’ meglio da dove evince la classe e la fermezza di Conte da Floris . Lo chiedo perché sarebbe riduttivo e forse offensivo immetterla nella lista di quelle 7 donne su 10 che amano talmente tanto anche fisicamente Giuseppi , al punto che non si accorgono nemmeno di quanta pochezza esprime un personsggetto di tale risma . Insomma,  non vorrei inserirla nella lista delle vedovelle deluse dello scempio che di lui fece Renzi . Detto che a differenza sua io ho visto un po’ troppo prudenti gli intervenuti ad intervistarlo , chiarisco subito che un premier , dopo aver fallito come PDC quando governava con Salvini , passato poi alla guida di un governo totalmente diverso con il Pd e , se  Renzi glielo avesse consentito guidare un nuovo governo , nessuno e’ riuscito a fargli qualche domanda “scivolosa “. Domande deboli e riverenze continue ( soprattutto dalla Merlino ). Finte incalzate di un gruppo di amici al bar ben felici di non contestare troppo l’ennesimo candidato premier il quale, in caso, sarà comunque approvato da Sua Maestà PD. Diciamoci la verità signora Sikelia : Politicamente la figura di Conte nè è uscita parecchio ridimensionata, almeno ad un’analisi obiettiva. Se il progetto era quello di creare la figura di un candidato, non pare che per ora stia riuscendo come dovrebbe. Il taglio di Conte ha avuto ottimi risultati nel momento in cui non è stato sottoposto a una reale proposizione politica, ma sostanzialmente da oggetto di propaganda giornalistica (si ricordino le continue fotografie “al lavoro”, i video su facebook, il sostegno praticamente incondizionato della stampa mainstream), ma non sembra decisamente adatto al confronto politico. Se un domani dovesse incontrare uno come Renzi , quest’ultimo se lo mangia a colazione , pranzo e cena . Ha dimostrato una tendenza che aveva evidenziato già da premier, periodo durante il quale andava pochissimo in TV e in cui non a caso tendeva a scegliere trasmissioni più “amiche” (come quella di Andrea Scanzi su Canale 9). L’unica contestazione della serata di Conte a DiMartetì, come anticipavamo, viene da Floris. Nel frattempo, con il direttore di Libero l’ex-premier innesca un finto dibattito sul tema della prescrizione introdotto da Giovanni Floris sintetizzando i cardini della possibile riforma Cartabia. Conte rilancia il tema grillino dei “processi importanti che si sono prescritti” e che questo avrebbe portato a casi di “denegata giustizia” contro il “diritto dello Stato all’accertamento giudiziale della verità dei fatti”. La sintesi finale e’ che la prescrizione avvantaggerebbe i ricchi ( a questo punto vorrei permettermi di andarmi a fare 4/5 risate sul balcone di casa . Pure Sallusti sorride . Rientro dal balcone proprio in quel preciso istante e sono , aime’ , costretto a ritornarci per sorridere qualche altro minuto . Anche perché , deve essere da Giuseppi che il Cazzaro ne ha copiato la strategia , il dono della Divina Provvidenza , alcuni secondi prima aveva testualmente affermato che “ i poveracci non beneficiano della prescrizione “. Eh si !! L’idea di poter essere indagato a vita potrebbe portare i “ poveracci “ verso una esistenza molto serena .

 

 

Modificato da mark222220

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, mariellasikelia ha scritto:

 

Che " spettacolo " degradante e di Floris e della Merlino , a cui si é contrapposta la classe , la fermezza di Conte che li ha letteralmente " asfaltati " e tutto motivato con cognizione di causa . I due sono andati a sbattere contro IL PERITO MORENO !!!! ENCHANTE'E MONSIEUR CONTE

Come si suol dire: la classe non è  acqua!

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, mark222220 ha scritto:

Deve scusarmi signora Sikelia , ma sarebbe interessante che potesse spiegare un po’ meglio da dove evince la classe e la fermezza di Conte da Floris . Lo chiedo perché sarebbe riduttivo e forse offensivo immetterla nella lista di quelle 7 donne su 10 che amano talmente tanto anche fisicamente Giuseppi , al punto che non si accorgono nemmeno di quanta pochezza esprime un personsggetto di tale risma . Insomma,  non vorrei inserirla nella lista delle vedovelle deluse dello scempio che di lui fece Renzi . Detto che a differenza sua io ho visto un po’ troppo prudenti gli intervenuti ad intervistarlo , chiarisco subito che un premier , dopo aver fallito come PDC quando governava con Salvini , passato poi alla guida di un governo totalmente diverso con il Pd e , se  Renzi glielo avesse consentito guidare un nuovo governo , nessuno e’ riuscito a fargli qualche domanda “scivolosa “. Domande deboli e riverenze continue ( soprattutto dalla Merlino ). Finte incalzate di un gruppo di amici al bar ben felici di non contestare troppo l’ennesimo candidato premier il quale, in caso, sarà comunque approvato da Sua Maestà PD. Diciamoci la verità signora Sikelia : Politicamente la figura di Conte nè è uscita parecchio ridimensionata, almeno ad un’analisi obiettiva. Se il progetto era quello di creare la figura di un candidato, non pare che per ora stia riuscendo come dovrebbe. Il taglio di Conte ha avuto ottimi risultati nel momento in cui non è stato sottoposto a una reale proposizione politica, ma sostanzialmente da oggetto di propaganda giornalistica (si ricordino le continue fotografie “al lavoro”, i video su facebook, il sostegno praticamente incondizionato della stampa mainstream), ma non sembra decisamente adatto al confronto politico. Se un domani dovesse incontrare uno come Renzi , quest’ultimo se lo mangia a colazione , pranzo e cena . Ha dimostrato una tendenza che aveva evidenziato già da premier, periodo durante il quale andava pochissimo in TV e in cui non a caso tendeva a scegliere trasmissioni più “amiche” (come quella di Andrea Scanzi su Canale 9). L’unica contestazione della serata di Conte a DiMartetì, come anticipavamo, viene da Floris. Nel frattempo, con il direttore di Libero l’ex-premier innesca un finto dibattito sul tema della prescrizione introdotto da Giovanni Floris sintetizzando i cardini della possibile riforma Cartabia. Conte rilancia il tema grillino dei “processi importanti che si sono prescritti” e che questo avrebbe portato a casi di “denegata giustizia” contro il “diritto dello Stato all’accertamento giudiziale della verità dei fatti”. La sintesi finale e’ che la prescrizione avvantaggerebbe i ricchi ( a questo punto vorrei permettermi di andarmi a fare 4/5 risate sul balcone di casa . Pure Sallusti sorride . Rientro dal balcone proprio in quel preciso istante e sono , aime’ , costretto a ritornarci per sorridere qualche altro minuto . Anche perché , deve essere da Giuseppi che il Cazzaro ne ha copiato la strategia , il dono della Divina Provvidenza , alcuni secondi prima aveva testualmente affermato che “ i poveracci non beneficiano della prescrizione “. Eh si !! L’idea di poter essere indagato a vita potrebbe portare i “ poveracci “ verso una esistenza molto serena .

 

 

 

1 ora fa, mark222220 ha scritto:

Deve scusarmi signora Sikelia , ma sarebbe interessante che potesse spiegare un po’ meglio da dove evince la classe e la fermezza di Conte da Floris . Lo chiedo perché sarebbe riduttivo e forse offensivo immetterla nella lista di quelle 7 donne su 10 che amano talmente tanto anche fisicamente Giuseppi , al punto che non si accorgono nemmeno di quanta pochezza esprime un personsggetto di tale risma . Insomma,  non vorrei inserirla nella lista delle vedovelle deluse dello scempio che di lui fece Renzi . Detto che a differenza sua io ho visto un po’ troppo prudenti gli intervenuti ad intervistarlo , chiarisco subito che un premier , dopo aver fallito come PDC quando governava con Salvini , passato poi alla guida di un governo totalmente diverso con il Pd e , se  Renzi glielo avesse consentito guidare un nuovo governo , nessuno e’ riuscito a fargli qualche domanda “scivolosa “. Domande deboli e riverenze continue ( soprattutto dalla Merlino ). Finte incalzate di un gruppo di amici al bar ben felici di non contestare troppo l’ennesimo candidato premier il quale, in caso, sarà comunque approvato da Sua Maestà PD. Diciamoci la verità signora Sikelia : Politicamente la figura di Conte nè è uscita parecchio ridimensionata, almeno ad un’analisi obiettiva. Se il progetto era quello di creare la figura di un candidato, non pare che per ora stia riuscendo come dovrebbe. Il taglio di Conte ha avuto ottimi risultati nel momento in cui non è stato sottoposto a una reale proposizione politica, ma sostanzialmente da oggetto di propaganda giornalistica (si ricordino le continue fotografie “al lavoro”, i video su facebook, il sostegno praticamente incondizionato della stampa mainstream), ma non sembra decisamente adatto al confronto politico. Se un domani dovesse incontrare uno come Renzi , quest’ultimo se lo mangia a colazione , pranzo e cena . Ha dimostrato una tendenza che aveva evidenziato già da premier, periodo durante il quale andava pochissimo in TV e in cui non a caso tendeva a scegliere trasmissioni più “amiche” (come quella di Andrea Scanzi su Canale 9). L’unica contestazione della serata di Conte a DiMartetì, come anticipavamo, viene da Floris. Nel frattempo, con il direttore di Libero l’ex-premier innesca un finto dibattito sul tema della prescrizione introdotto da Giovanni Floris sintetizzando i cardini della possibile riforma Cartabia. Conte rilancia il tema grillino dei “processi importanti che si sono prescritti” e che questo avrebbe portato a casi di “denegata giustizia” contro il “diritto dello Stato all’accertamento giudiziale della verità dei fatti”. La sintesi finale e’ che la prescrizione avvantaggerebbe i ricchi ( a questo punto vorrei permettermi di andarmi a fare 4/5 risate sul balcone di casa . Pure Sallusti sorride . Rientro dal balcone proprio in quel preciso istante e sono , aime’ , costretto a ritornarci per sorridere qualche altro minuto . Anche perché , deve essere da Giuseppi che il Cazzaro ne ha copiato la strategia , il dono della Divina Provvidenza , alcuni secondi prima aveva testualmente affermato che “ i poveracci non beneficiano della prescrizione “. Eh si !! L’idea di poter essere indagato a vita potrebbe portare i “ poveracci “ verso una esistenza molto serena .

Copia / incolla di un commento di UN utente su facebook

Se li é mangiati tutti .

Ieri sera, da Floris a DiMartedì, Giuseppe Conte se li è mangiati tutti. Pure che era da solo contro tutti.
In quattro contro uno. Myrta Merlino in studio con Floris, Luciano Fontana e Alessandro Sallusti collegati. A turno, hanno sottoposto Giuseppe Conte ad un fuoco di fila incredibile, ma stavolta la loro stupida propaganda non ha trovato la solita sponda ed è andata in pezzi di fronte alla verità dei fatti, esposta con grande disinvoltura e naturalezza, nonostante Floris facesse di tutto per non farlo parlare.
Il momento clou, secondo me, è stato quando si è arrivati al nodo della giustizia, quando mentre Giuseppe Conte parlava, Sallusti ha cominciato a ridere sotto i baffi. A quel punto, visibilmente irritato ma sempre battagliero, Giuseppe Conte gli ha ribattuto,: "Non sorrida, è un fatto serio questo!" Altri si sarebbero messi ad urlare ed inveire, ma Giuseppe Conte no: gli è bastata una semplice battuta con un tono secco, leggermente più alterato. In effetti la provocazione era stata grossa, con il pennivendolo che da buon asservito difendeva a spada tratta la prescrizione, sfottendo in un colpo solo Giuseppe Conte e quei milioni di italiani che non possono permettersi fior di avvocati per farsi i porci comodi loro, a differenza dei ricchi.
In conclusione, Giuseppe Conte ieri sera è stato un gigante. Un gigante in mezzo a quattro piccoli nani.
 

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Deve scusarmi ancora signora Sikelia , ma il mio stupore continua ancor più di prima . E’ la prima volta che incrocio un forumista che fa incetta di elogi nei confronti di un politico ed alla domanda di spiegare un po’ meglio le ragioni di tutti quegli elogi che , addirittura , terminano con un “Enchante’ monsieur Conte “ , mi vedo rispondere con un commento fatto probabilmente un altro / a “incantato/o”.  Sarebbe opportuno chiamare la fatina della Bella Addormentata nel Bosco e poi , ci spiegasse le sue delle sensazioni e non di qualcun altro che potrebbe essere un altro Addormentato nel Bosco tipo il Cazzaro di Napoli oppure , che so , suo nipote grillino.  Insomma Signora , se si rimane incantati da qualcosa o da qualcuno , la credibilità l’abbiamo solo se poi si spiegano i perché . Sennò non serve e non conta niente . Almeno sui forum .  

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, mark222220 ha scritto:

Deve scusarmi ancora signora Sikelia , ma il mio stupore continua ancor più di prima . E’ la prima volta che incrocio un forumista che fa incetta di elogi nei confronti di un politico ed alla domanda di spiegare un po’ meglio le ragioni di tutti quegli elogi che , addirittura , terminano con un “Enchante’ monsieur Conte “ , mi vedo rispondere con un commento fatto probabilmente un altro / a “incantato/o”.  Sarebbe opportuno chiamare la fatina della Bella Addormentata nel Bosco e poi , ci spiegasse le sue delle sensazioni e non di qualcun altro che potrebbe essere un altro Addormentato nel Bosco tipo il Cazzaro di Napoli oppure , che so , suo nipote grillino.  Insomma Signora , se si rimane incantati da qualcosa o da qualcuno , la credibilità l’abbiamo solo se poi si spiegano i perché . Sennò non serve e non conta niente . Almeno sui forum .  

Al contrario di lei , io non sono prolissa , e di solito accade che dire tanto é come dire nulla . Tempo fa ho letto quanto segue : il più delle volte , le parole importanti sono comprese in un rigo ! Questo concetto rientra nella scienza della comunicazione . Per attenzionare una platea devi dire subito il concetto vitale e poi fai le varie disquisizioni . Leggendo il commento di questo utente , l'ho trovato esaustivo in tutte le sue parti ! E' semplice , Conte ha mantenuto , nonostante le provocazioni , un gran far play !!!

ORA  BASTA , RIEN NE VA PLUS !

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
7 minuti fa, mariellasikelia ha scritto:

 

Allora mi scuso . Pensavo che un politico per incantare gli elettori avesse dovuto avere delle idee . Mi accorgo ,con colpevole ritardo,  che invece basta un grande fair play .  Beaucoup echante’ madame Sikelia’ !! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Come può un politico avere delle idee, se sono state tutte rastrellate da Leopoldino d'Arabia, ridicola marketta pisana.

PS: Siamo sempre in attesa di vedere la monolaurea.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963