plastica momouso:ancora l'ue ci mette il naso

Una crociata Ue iniziata da tempo ma che adesso suona come un campanello d’allarme per le aziende italiane. Sì perché le linee guida europee verranno a breve ufficializzate e potrebbero tramutarsi in una mannaia. Bruxelles metterà infatti al bando – a partire proprio da quest’anno – gli oggetti prodotti con plastica monouso. Esattamente dal prossimo 3 luglio gli Stati membri saranno costretti a vietare il consumo di tutti i prodotti di plastica usa e getta. Per intenderci non vedrete più circolare posate, bicchierini e piatti usa e getta. Via pure cannucce, bastoncini per palloncini e contenitori vari per alimenti. le linee guida Ue potrebbero affossare i settori della carta e della plastica biodegrabile in cui l’Italia primeggia. “L’estensività della regola europea – fa notare il Sole 24Ore  potrebbe paralizzare alcuni settori di cui c’è il primato come bicchieri e stoviglie di carta per la ristorazione veloce di cui l’Italia è il principale produttore europeo con il 35% del mercato”. In Italia sono circa 5mila i lavoratori attivi nel packaging cartaceo, che verrebbe danneggiato fortemente qualora usasse i cosiddetti veli di plastica. C’è poi un altro settore in allarme, quello della ristorazione veloce che sempre in Italia dà lavoro a 8 milioni di persone.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963