I RICCHI NON SI DISTURBANO O MEGLIO SI DEVE DARE SIA MAI....

I RICCHI  NON  SI  DISTURBANO  O MEGLIO  SI DEVE  DARE   SIA  MAI....

A proposito della risposta di Draghi sulla proposta di una tassa sui patrimoni superiori al milione (milione) di euro (per finanziare un contributo di 10 mila euro per i giovani fino ai 18 anni). Lo schema serve a per capire chi sarebbe coinvolto... comunque era scontata la risposta (pensate poi se fosse parlato di una vera e propria patrimoniale)...

Potrebbe essere un'immagine raffigurante il seguente testo "Popolazione interessata dalla proposta tassazione di Enrico Letta E morto un tuo parente? NO SI Hai ereditato beni immobili dopo la sua morte? SI NO Rientri nell'1% della popolazione italiana più ricca? SI NO Voi siete qui LA PROPOSTA DITASSAZIONE DIENRICOLETTA RIGUARDA LA PROPOSTA TASSAZIONE ENRICO LETTANON RIGUARDA"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

4 messaggi in questa discussione

Non mi sono mai fatto illusioni su Draghi e sul suo governo dei peggiori. Eppure Mariolino riesce a deludermi sempre di più. Non vorrei che alla fine rientrasse nella medesima categoria dei Renzi e dei Salvini, ovvero di quei personaggetti che più li conosci e più li schifi e più li eviti. La rispostaccia data al segretario del Pd, con cui ha liquidato in 5 secondi una proposta meritevole della massima attenzione, non solo denota arroganza, non solo conferma il chiaro posizionamento di questo ex banchiere a destra e dalla parte dei ricchi, ma denota anche scarsa lucidità e pochezza intellettuale. Una rispostaccia del genere poteva darla solo un populista ignorante come Salvini. Credo che già un Renzi, populista meno ignorante, avrebbe risposto in modo diverso. Che cavolo di risposta è: "Questo non è il momento di prendere soldi dai cittadini ma di darli"? È populismo becero allo stato puro e non c'entra nulla con la proposta di Letta. Perché quanti sono i cittadini italiani che riceveranno un'eredità di 5 milioni di euro? Non credo proprio che siano l'1% della popolazione, caro Los, ma l'1 o il 2 per mille, forse il 3 per mille al massimo. Quindi Draghi, se voleva essere coerente col suo pensiero e con la sua posizione, avrebbe dovuto dire: questo non è il momento di prendere soldi dai plurimilionari ma di darglieli. Che bel pensiero del cavolo, non è vero? Parlando genericamente di tutti i cittadini, quindi anche dei poveri, l'ex banchiere ha in sostanza usato i poveri per evitare una piccola patrimoniale ai ricchi. Una furbata squallida! Da piccolo e becero populista di destra, per l'appunto. Nonché da populista falso e ingannatore del popolo, di quelli cioè che usano il popolo per fare gli interessi di una piccola minoranza di privilegiati (e qui la continuità con i due Matteo è totale).

Ora vorrei spendere qualche parola sulla proposta del Pd. Non conosco i dettagli ma nella sostanza l'idea mi pare giusta anzi sacrosanta. Dare un aiuto ai giovani, cioè a chi deve costruirsi un futuro,  attingendo a chi ha molto più del necessario. D'altra parte, se in questo momento bisogna dare soldi ai cittadini, da qualche parte bisognerà pur prenderli. Però a mio avviso è generalmente sbagliatissimo erogare aiuti a pioggia senza tenere conto del reddito e del patrimonio personale e familiare del ricevente. Si possono regalare 10.000 euro e anche di più a un figlio di poveri. Si possono regalare 10.000 euro a un figlio del ceto medio. Ma al figlio di un benestante si può e si deve dare molto meno. Al figlio di un milionario non si deve regalare neppure un centesimo. Come diceva don Milani, non c'è ingiustizia più grande che far parti uguali tra disuguali. 

Modificato da fosforo311
1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Quel pericoloso bolscevico chiamato Luigi Einaudi: "il fine si ottiene altresì decimando le fortune acquisite da tempo, cosicché i nipoti ed i pronipoti di chi formò una fortuna, non possano valersene se non in parte ed alla fine non possano valersene affatto, nella gara per la vita."

Potrebbe essere un'immagine raffigurante testo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

purtroppo anche chi non ha nulla il più delle volte votano i ricchi....ci viene inculcato fin dalla nascita, anche dai preti, quanto sia bello avere tanto, anche dalle favole, il desiderio di tutti è quello, purtroppo si illudono quelli che chi ha tanto possa darne anche a loro...berlu per esempio ne ha dato tanto...ci sono donnine che hanno fatto veramente carriera con lui...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963