Greccio: il borgo in cui è nato il presepe

La Betlemme d'Italia. Sono stato da poco. Meraviglia. Qualcuno lo conosce?

La fama di Greccio, borgo laziale in provincia di Rieti che oggi conta appena 1600 abitanti, è legata alla rappresentazione del primo Presepio Vivente. Infatti, nella notte di Natale del 1223, San Francesco, il Poverello di Assisi, proprio da qui ha consegnato alle generazioni future questo prezioso messaggio di pace e di fraternità. Pochi borghi hanno, come Greccio, la capacità di sorprendere e catturare il cuore del visitatore, grazie anche a siti come il Santuario francescano del Presepio,conosciuto in tutto il mondo come la Betlemme Francescana, culla del Presepio. Appena entrati nel Santuario, l’attenzione deve andare alla Cappella del Presepio, edificata nel 1228, stesso anno della canonizzazione di San Francesco, proprio sul luogo dove avvenne la rievocazione. Nella Grotta si conserva un affresco di scuola giottesca risalente al XIV secolo, che rappresenta il Natale di Betlemme e il Natale di Greccio. La visita attraverso i luoghi abitati dal Santo si snoda attraverso il Refettorio e il Dormitorio antico fino alla piccolissima Cella, con la roccia su cui Francesco dormiva. Nel piazzale del convento si trova la Chiesa moderna (1959) che conserva ancora interessanti presepi, frutto della sensibilità di diversi artisti.

La rievocazione del Presepe Vivente si può ammirare dal 24 dicembre all'8 gennaio.
 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

8 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963