Concerto Primo Maggio: "Mai più Fedez in Rai finché non chiede scusa" - Il video della telefonata

Sono sempre le vittime a dover chiedere scusa, su questo non c'è dubbio, soprattutto quando alzano la testa, quando dicono la loro, quando non vogliono più essere colpevole, allora devono chiedere scusa. Si, perché in una società dove essere civile è solo quella facciata per nascondere tutto il marciume su cui si regge, allora le vittime non possono che essere colpevoli, dei misfatti dei loro stessi carnefici.

Non sono sicuro che centro molto con la questione Fedez, la mia esternazione, citata sopra ma il nocciolo del discorso è sempre quello, se a dire la verità è uno qualunque, va beh, si è sfogato, se a dirlo è un giornalista allora le cose cambiano, bisogna controbattere magari bacchettarlo, ma se a parlare è un artista... a quanto pare è una vera e propria catastrofe per tutti coloro che non possono fare a meno che censurare a nascondere i loro misfatti, addirittura minacciare un artista di non volerlo più ospitare nel proprio network. Non sono certo che sia proprio il Fedez a perderci a tal punto.

Articolo quotidiano GDS:Concerto Primo Maggio: "Mai più Fedez in Rai finché non chiede scusa" - Il video della telefonata

 

fedez_francodimare.jpg

 

 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1 messaggio in questa discussione

Tra Fedez e RAI3 non prendo posizione. Fedez non mi rappresenta; fa la sua guerra che è di tipo economico (fare soldi) e, in prospettiva, forse anche politica (per proprio conto o per conto di altri che poi magari si riflettano nel conto proprio). Ma Fedez fa la guerra propria, non certo mia, e io non faccio la guerra di Fedez.

Per la RAI, invece, pago il canone. E se la RAI, anzicé fare corretta informazione, essendo servizio pubblico e per questo siamo obbligati e costretti a pagare il canone, fa la guerra a Fedez, per me è un problema.

Se la RAI monta un servizio contro Renzi, totalmente inventato, con una “casalinga” che si ferma in un’area di servizio perché la propria madre si sente male e fa un video di ben 40 minuti perché aveva notato un tipo “losco” che successivamente si incontrò a parlare con Renzi, e la stessa signora poi afferma che uno andò verso Firenze a l’atro verso Roma (chi ha preso l’autostrada almeno una sola volta nella vita sa che si può andare in una sola direzione fino al primo casello autostradale), e sulla base dello stesso video la RAI teorizza un complotto senza neanche l’ombra di una sola prova, per me è un problema. Potrebbe essere un problema anche per Renzi, come nell’altro caso lo potrebbe essere per Fedez, ma soprattutto è un problema per me che mi trovo a dover pagare per una TV che invece di fare informazione fa becera politica a mie spese.

E se la RAI parla di tutto tranne che della “Loggia Ungheria” che sta coinvolgendo mezza Magistratura, per me è ancora un problema.

Lo scandalo più grande è che per questa RAI siamo costretti anche a pagare il canone (cosa che peraltro farei volentieri se solo avessi in cambio un servizio appena appena decente).

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963