recovery plan...per chi pensa che arrivino soldi a pioggia; e come no..prepariamoci a lacrime e sangue

 «Quest’anno i soldi non si chiedono, i soldi si danno», ha affermato Mario Draghi in pompa magna. Certo, siamo già un passo avanti rispetto alla solita tiritera degli europeisti più impenitenti («i soldi sono finiti»). Eppure, l’impressione è che la sparata dell’ex governatore della Bce sia solo una versione aggiornata della «potenza di fuoco» di Giuseppe Conte. E cioè una carica a salve. E non è un caso che Bruxelles abbia già messo le mani avanti: i soldi del Recovery Plan arriveranno, ma saranno vincolati a condizioni e paletti molto rigidi.

Arrivano i falchi di Bruxelles

Come riporta il Financial Times, infatti, la Commissione europea ha già studiato un piano molto accurato. Detto in parole povere: il denaro verrà erogato, ma andrà investito in determinati settori e in cambio di ben precise riforme. Naturalmente, nel gergo brussellese, «riforme» non vuol dire affatto modernizzazione, bensì tagli, austerità, lacrime, sangue e stridor di denti. È questo ciò che emerge dalle parole di Valdis Dombrovskis, vicepresidente della Commissione Ue e responsabile della politica economica dell’Unione. Il quale ha confermato che ogni spesa del Recovery Plan sarà vincolata a numerose condizioni e «disciplinata da una serie di regole restrittive».

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

22 messaggi in questa discussione

Supponga di essere un director di banca.

Arriva un tale che le chiede un prestito, lei glielo concede sulla parola?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
23 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Supponga di essere un director di banca.

Arriva un tale che le chiede un prestito, lei glielo concede sulla parola?

lascia stare...pensa che ti taglieranno lla pensione!! ahahahahaha

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, ahaha.ha ha scritto:

Supponga di essere un director di banca.

Arriva un tale che le chiede un prestito, lei glielo concede sulla parola?

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

I soldi purtroppo non crescono sugli alberi. Se questi piani di ripresa nazionali fallissero e se fallisse di conseguenza l'operazione eurobond, con perdita di fiducia da parte degli investitori, mi sembra chiaro che suonerà la campana a morto per l'Europa, almeno per quella che conosciamo. Con buona pace di Draghi e di tutti gli altri che pensano o dicono che l'euro è irreversibile, non credo proprio che paesi come la Germania saranno disposti a pagare i debiti degli altri per più di un tempo e di una quantità molto limitati. Nemmeno in termini di inflazione al loro interno. Ovviamente dipenderà anche dall'andamento della pandemia, ma, salvo l'arrivo di varianti catastrofiche, io credo che i fattori decisivi saranno la buona volontà, l'intelligenza, l'onestà e il coraggio dei cittadini dei paesi membri e dei loro governanti. Se la transizione ecologica sarà una svolta vera, e non una faraonica operazione di greenwashing, e se si avranno l'intelligenza e il coraggio di ammettere che non si può e non si deve necessariamente crescere nel PIL ma nell'eguaglianza e nei diritti, allora l'Europa si rafforzerà e forse l'unione politica non sarà più un miraggio. Purtroppo le premesse non sono buone. In estrema sintesi, quella che si sta avviando mi pare una grossa ma antistorica e probabilmente illusoria operazione di salvataggio e di ristrutturazione del modello economico esistente per la sostanziale conservazione dello stile di vita pregresso, ecologicamente insostenibile anche in un contesto molto più verde dell'attuale. Perché la green economy è una bella cosa ma non fa miracoli. Tipo incrementare le risorse limitate rigenerabili dal pianeta o riportare la concentrazione dei gas serra non dico al valore dell'era preindustriale ma nemmeno a quello di 20 anni fa. Il problema è stato bene inquadrato da Fausto Bertinotti, politico discutibile ma persona intelligente, nell'illuminante intervista sul FQ di lunedì scorso. Riporto qualche stralcio.

D: Era solo un'illusione credere che dalla pandemia uscisse un'Europa diversa?

B: L'Europa è cambiata, in parte, seguendo il corso degli eventi... Ma resta molto in comune con l'impostazione precedente: l'inesistenza della riforma sociale. Il cambiamento è uno spasmo di sopravvivenza del sistema economico, è indotto dal primato del profitto, dell'impresa, del mercato; dall'esigenza di evitare una recessione ingovernabile. Ma non c'è riforma sociale, la questione delle disuguaglianze è ignorata.

D: Però c'è un nuovo spirito ecologista.

B: Molto bene, ma le rispondo con una battuta di Chico Mendes:

"L'ambientalismo senza lotta di classe è giardinaggio". 

BRAVO FAUSTO!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, fosforo311 ha scritto:

I soldi purtroppo non crescono sugli alberi. Se questi piani di ripresa nazionali fallissero e se fallisse di conseguenza l'operazione eurobond, con perdita di fiducia da parte degli investitori, mi sembra chiaro che suonerà la campana a morto per l'Europa, almeno per quella che conosciamo. Con buona pace di Draghi e di tutti gli altri che pensano o dicono che l'euro è irreversibile, non credo proprio che paesi come la Germania saranno disposti a pagare i debiti degli altri per più di un tempo e di una quantità molto limitati. Nemmeno in termini di inflazione al loro interno. Ovviamente dipenderà anche dall'andamento della pandemia, ma, salvo l'arrivo di var

BRAVO FAUSTO!

eh eh eh  parla quello che la sua regione e altre del sud hanno campato per dozzine di anni con la cassa del mezzogiorno...ora vi siete evoluti:avete il reddito inclusivo,di cittadinzana..e altri fonti.il tutto pe rstare con la pancia all'insu!"

ossequi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
37 minuti fa, director12 ha scritto:

eh eh eh  parla quello che la sua regione e altre del sud hanno campato per dozzine di anni con la cassa del mezzogiorno...ora vi siete evoluti:avete il reddito inclusivo,di cittadinzana..e altri fonti.il tutto pe rstare con la pancia all'insu!"

ossequi

director , domanda  "secca " sei stato in Sicilia ? E'  gradita solo ed esclusivamente una risposta  secca  !!!! 

Ti spiego perché , parecchie persone si sono sentite in dovere , quanto sono venuti in Sicilia di scusarsi per quello che gli avevano detto e raccontato della Trinacria ! Anni fa mi arrabbiavo , ma dopo avere viaggiato in lungo e in largo per il mondo , ho avuto modo di constatare che raccontano un sacco di balle di tutto il Mondo ..... da scriverci un libro . Te ne dico solo una : gli aeroporti del sud est asiatico , al confronto con i nostri , Fiumicino , Linate e Malpensa sono altro che piazzole di sosta , che ti piaccia o no !! Pour parler , sappi che sono vissuta per 50 anni a Milano , all'ombra della Madonnina !!! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
12 ore fa, mariellasikelia ha scritto:

director , domanda  "secca " sei stato in Sicilia ? E'  gradita solo ed esclusivamente una risposta  secca  !!!! 

Ti spiego perché , parecchie persone si sono sentite in dovere , quanto sono venuti in Sicilia di scusarsi per quello che gli avevano detto e raccontato della Trinacria ! Anni fa mi arrabbiavo , ma dopo avere viaggiato in lungo e in largo per il mondo , ho avuto modo di constatare che raccontano un sacco di balle di tutto il Mondo ..... da scriverci un libro . Te ne dico solo una : gli aeroporti del sud est asiatico , al confronto con i nostri , Fiumicino , Linate e Malpensa sono altro che piazzole di sosta , che ti piaccia o no !! Pour parler , sappi che sono vissuta per 50 anni a Milano , all'ombra della Madonnina !!! 

alludi a quella regione dove ci sono 22.000 forestali?? e che vorrebbero anche assumerne altri?? no..non ci son ostato..e ti diro' pure di piu':manco ci andro!! vado in posti migliori

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, director12 ha scritto:

alludi a quella regione dove ci sono 22.000 forestali?? e che vorrebbero anche assumerne altri?? no..non ci son ostato..e ti diro' pure di piu':manco ci andro!! vado in posti migliori

Wow , grazie per non esserci mai stato e che non ci verrai mai ...... siamo avvezzi a ben altro .....

Il vino siciliano "Semplicemente Rosso" di Mick dei Simply Red
http://guide.supereva.it › Tempo Libero › Strade del vino

Nero d'Avola e Etna rosso: saranno i prossimi successi del cantante dei Simply Red, Mick Hucknall, nella nuova veste di produttore di vino in Sicilia. Presso tutte ...
 
Mick Jagger in Sicilia , è ospite di un principe e di un archistar ...
https://palermo.repubblica.it › societa › 2021/03/04 › news
4 mar 2021 — Mick Jagger è arrivato in Sicilia a ottobre, dopo una vacanza in Toscana, e ha deciso che sull'Isola avrebbe messo radici. Il frontman dei Rolling ...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, mariellasikelia ha scritto:

Wow , grazie per non esserci mai stato e che non ci verrai mai ...... siamo avvezzi a ben altro .....

Il vino siciliano "Semplicemente Rosso" di Mick dei Simply Red
http://guide.supereva.it › Tempo Libero › Strade del vino

Nero d'Avola e Etna rosso: saranno i prossimi successi del cantante dei Simply Red, Mick Hucknall, nella nuova veste di produttore di vino in Sicilia. Presso tutte ...
 
Mick Jagger in Sicilia , è ospite di un principe e di un archistar ...
https://palermo.repubblica.it › societa › 2021/03/04 › news
4 mar 2021 — Mick Jagger è arrivato in Sicilia a ottobre, dopo una vacanza in Toscana, e ha deciso che sull'Isola avrebbe messo radici. Il frontman dei Rolling ...
 
Ogni angolo della villa è un pezzo di storia, un tassello della vita stessa dell'attrice; ... tanto da fare ammaliare anche la Divina Greta Garbo che decise, proprio in Sicilia ... Al di fuori di Letojanni, Taormina , l'Etna con i suoi pittoreschi paesini.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, mariellasikelia ha scritto:
Il Palazzo Ducale (così lo definiva anche il Duca) che i Nelson o i loro amministratori fino al 1935 utilizzavano a Bronte era imponente, grandioso, con 35 stanze, ...
17 feb 2021 — L'Italia senza la Sicilia, non lascia nello spirito immagine alcuna. È in Sicilia che si trova la chiave di tutto […] La purezza dei contorni, ...
 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, director12 ha scritto:

alludi a quella regione dove ci sono 22.000 forestali?? e che vorrebbero anche assumerne altri?? no..non ci son ostato..e ti diro' pure di piu':manco ci andro!! vado in posti migliori

E giusto per rimanere nell'attualità , abbiati questa SBERLA morale .......

 

1 dic 2020 — Andrea Carfì, a 50 anni, è il chimico a capo del team che in appena tre mesi ... Andrea Carfì, il ricercatore siciliano a capo del team di Moderna. Nato a Vittoria ( Ragusa )
mentre l'autore del Toro di Wall Streat é di Modica sempre in provincia di Ragusa .
 
E' luogo comune che l'ignoranza sia la causa di tutti i mali !!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

Il Kompagno Director è poco uscito però ha una capacità conoscitiva fuori dal comune e dal Comune.

Non è mai stato in Sicilia e neanche in Sardegna però è forse l'unico caso al mondo di persona che, pur non essendoci mai stato, le conosce alla perfezione in ogni minimo particolare. Non sfugge nulla al Kompagno, conosce ogni anfratto, ogni spelonca e ogni caletta.

Perché il Kompagno, per sapere, non ha bisogno di muoversi, ha i suoi inviati e i suoi informatori  e, soprattutto, gli è sufficiente il sentito dire.

Siccome poi ha anche un talento naturale ed è tecnologicamente il più avanzato di tutti, quando decide di saperne di più, si fa furbo e usa Google heart.

Non bisogna disperare però perché, secondo me, chiedendoglielo per favore, mettendoci il dovuto impegno, tanta buona volontà oltre che, ovviamente con la preghiera, lo si potrebbe convincere a farci l'onore di una sua visita e perfino di una, seppur limitata, permanenza.

Sbagliato abbandonare del tutto la speranza. Bisogna mettere anima e corpo nelle cose in cui si crede. 

Bisogna cercare di conoscerlo meglio, approfondire l'amicizia, fare una apposita istruttoria di quelli che sono i suoi lati positivi (tantissimi) e anche qualche suo piccolo lato debole (pochissimi) e puntarci in maniera decisa. Si potrebbe tentare, tanto per dirne una, con le discoteche (ad esempio, il Billionair di Flavio o il localino di Daniela) oppure cercare di prenderlo per la gola. 

Abbandonarsi allo sconforto però assolutamente no, da evitare in maniera categorica. Ci si potrebbe riuscire, nella vita non si sa mai.

Modificato da ildi_vino
1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
35 minuti fa, ildi_vino ha scritto:

Il Kompagno Director è poco uscito però ha una capacità conoscitiva fuori dal comune e dal Comune.

Non è mai stato in Sicilia e neanche in Sardegna però è forse l'unico caso al mondo di persona che, pur non essendoci mai stato, le conosce alla perfezione in ogni minimo particolare. Non sfugge nulla al Kompagno, conosce ogni anfratto, ogni spelonca e ogni caletta.

Perché il Kompagno, per sapere, non ha bisogno di muoversi, ha i suoi inviati e i suoi informatori  e, soprattutto, gli è sufficiente il sentito dire.

Siccome poi ha anche un talento naturale ed è tecnologicamente il più avanzato di tutti, quando decide di saperne di più, si fa furbo e usa Google heart.

Non bisogna disperare però perché, secondo me, chiedendoglielo per favore, mettendoci il dovuto impegno, tanta buona volontà oltre che, ovviamente con la preghiera, lo si potrebbe convincere a farci l'onore di una sua visita e perfino di una, seppur limitata, permanenza.

Sbagliato abbandonare del tutto la speranza. Bisogna mettere anima e corpo nelle cose in cui si crede. 

Bisogna cercare di conoscerlo meglio, approfondire l'amicizia, fare una apposita istruttoria di quelli che sono i suoi lati positivi (tantissimi) e anche qualche suo piccolo lato debole (pochissimi) e puntarci in maniera decisa. Si potrebbe tentare, tanto per dirne una, con le discoteche (ad esempio, il Billionair di Flavio o il localino di Daniela) oppure cercare di prenderlo per la gola. 

Abbandonarsi allo sconforto però assolutamente no, da evitare in maniera categorica. Ci si potrebbe riuscire, nella vita non si sa mai.

ahahahahahahahhahaahahh............ hai fatto un'introspezione accurata e approfondita su chi parla per dare aria alle gengive e tonsille  ahahahahahhaha

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, mariellasikelia ha scritto:

E giusto per rimanere nell'attualità , abbiati questa SBERLA morale .......

 

1 dic 2020 — Andrea Carfì, a 50 anni, è il chimico a capo del team che in appena tre mesi ... Andrea Carfì, il ricercatore siciliano a capo del team di Moderna. Nato a Vittoria ( Ragusa )
mentre l'autore del Toro di Wall Streat é di Modica sempre in provincia di Ragusa .
 
E' luogo comune che l'ignoranza sia la causa di tutti i mali !!!

ops.... e sempre per attualità ..... scusa Comandante Luca Parmitano , Paternò ( Catania ) , quasi ti dimenticavo !!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, mariellasikelia ha scritto:

ops.... e sempre per attualità ..... scusa Comandante Luca Parmitano , Paternò ( Catania ) , quasi ti dimenticavo !!

Luca Parmitano è un militare e astronauta italiano. È stato il primo italiano ad effettuare un'attività extraveicolare il 9 luglio 2013, con 6 ore e 7 minuti di passeggiata spaziale. È il primo italiano al comando della Stazione Spaziale Internazionale durante la Expedition 61. Wikipedia

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 minuti fa, mariellasikelia ha scritto:

ops.... e sempre per attualità ..... scusa Comandante Luca Parmitano , Paternò ( Catania ) , quasi ti dimenticavo !!

Luca Parmitano è un militare e astronauta italiano. È stato il primo italiano ad effettuare un'attività extraveicolare il 9 luglio 2013, con 6 ore e 7 minuti di passeggiata spaziale. È il primo italiano al comando della Stazione Spaziale Internazionale durante la Expedition 61. Wikipedia
 
::::::::::::::::::::::::::::::: LAST  NEWS ::::::::::::::::::::::::::::::
 

Con una sola dose di vaccino si potranno sconfiggere ben quattro virus: il coronavirus, alcune sue varianti più coraggiose e l'influenza. Ad annunciarlo sul Corriere della Sera è Andrea Carfì, capo della ricerca per le malattie infettive dell’azienda americana Moderna.

oh DIRECTOR , PER TE , OGGI , E'   UNA BRUTTA  GIORNATA  ..... AHAHHAHAAHAHAHAHAH

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
21 ore fa, director12 ha scritto:

eh eh eh  parla quello che la sua regione e altre del sud hanno campato per dozzine di anni con la cassa del mezzogiorno...ora vi siete evoluti:avete il reddito inclusivo,di cittadinzana..e altri fonti.il tutto pe rstare con la pancia all'insu!"

ossequi

La Cassa per il Mezzogiorno era una bella cosa e indubbiamente contribuì alla rinascita e allo sviluppo del Paese nel dopoguerra. Anche se non poche delle opere realizzate con i finanziamenti pubblici si rivelarono inutili, o incompiute, o cattedrali nel deserto.

La Cassa, in realtà, aveva un unico grosso difetto: il nome. 

Avrebbero dovuto chiamarla Cassa per il Nord. Infatti, le aziende che ebbero gli appalti e i finanziamenti per quelle opere ubicate al Sud erano per la gran parte del Nord, alcune del Centro, alle imprese del Sud andarono le briciole. E il divario economico Nord/Sud, invece di restringersi, si allargò. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
52 minuti fa, fosforo311 ha scritto:

La Cassa per il Mezzogiorno era una bella cosa e indubbiamente contribuì alla rinascita e allo sviluppo del Paese nel dopoguerra. Anche se non poche delle opere realizzate con i finanziamenti pubblici si rivelarono inutili, o incompiute, o cattedrali nel deserto.

La Cassa, in realtà, aveva un unico grosso difetto: il nome. 

Avrebbero dovuto chiamarla Cassa per il Nord. Infatti, le aziende che ebbero gli appalti e i finanziamenti per quelle opere ubicate al Sud erano per la gran parte del Nord, alcune del Centro, alle imprese del Sud andarono le briciole. E il divario economico Nord/Sud, invece di restringersi, si allargò. 

hai detto bene,geometra...la cassa del nord..difatti quel pozzo nero senza  fondo lo abbiamo pagato noi..con le nostre tasse! fin che voi stavate a dipingere la cintura di sicurezza auto sulle magliette.o a tagliare  i raggi delle ruote bici per venderle come pietrine focaie per gl

i accendini 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
7 ore fa, mariellasikelia ha scritto:

Wow , grazie per non esserci mai stato e che non ci verrai mai ...... siamo avvezzi a ben altro .....

Il vino siciliano "Semplicemente Rosso" di Mick dei Simply Red
http://guide.supereva.it › Tempo Libero › Strade del vino

Nero d'Avola e Etna rosso: saranno i prossimi successi del cantante dei Simply Red, Mick Hucknall, nella nuova veste di produttore di vino in Sicilia. Presso tutte ...
 
Mick Jagger in Sicilia , è ospite di un principe e di un archistar ...
https://palermo.repubblica.it › societa › 2021/03/04 › news
4 mar 2021 — Mick Jagger è arrivato in Sicilia a ottobre, dopo una vacanza in Toscana, e ha deciso che sull'Isola avrebbe messo radici. Il frontman dei Rolling ...

certo che pensare ad una regione per il vino...come il nero d'avola..che lo trovi in qualsiasi discount a prezzi stracciati....almeno potevi nominare i  lvino di pantelleria...ma è  cosa vostra!!ve vuoi bere bene,,,cambia regione....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
34 minuti fa, director12 ha scritto:

hai detto bene,geometra...la cassa del nord..difatti quel pozzo nero senza  fondo lo abbiamo pagato noi..con le nostre tasse! fin che voi stavate a dipingere la cintura di sicurezza auto sulle magliette.o a tagliare  i raggi delle ruote bici per venderle come pietrine focaie per gl

i accendini 

Ti sbagli, le tasse per nutrire la Cassa per il Mezzogiorno le pagavano tutti i cittadini. E i fondi della Cassa andavano alle aziende del Nord per fare opere al Sud, spesso inutili.  Quindi i contribuenti del Nord finanziavano le imprese del Nord e i contribuenti del Sud finanziavano le imprese del Nord. Chi ci ha guadagnato? Dovreste ringraziarci.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
22 minuti fa, fosforo311 ha scritto:

Ti sbagli, le tasse per nutrire la Cassa per il Mezzogiorno le pagavano tutti i cittadini. E i fondi della Cassa andavano alle aziende del Nord per fare opere al Sud, spesso inutili.  Quindi i contribuenti del Nord finanziavano le imprese del Nord e i contribuenti del Sud finanziavano le imprese del Nord. Chi ci ha guadagnato? Dovreste ringraziarci.

Dal 1951 al 2013 le Regioni meridionali hanno ricevuto circa 430 miliardi di interventi straordinari destinati a finanziare la spesa in conto capitale, cioè gli investimenti, le infrastrutture. In particolare, 390 miliardi sono relativi al periodo 1951-2009, mentre negli altri 4 anni i fondi europei e il cofinanziamento dello Stato dovrebbero aver raggiunto almeno i 45 miliardi di impegni totali.

Ora bisognerebbe chiedersi chi sia il responsabile di questo fallimento. Ha fallito la Cassa per il Mezzogiorno con i suoi interventi mirati ma inutili (le famose cattedrali nel deserto come l'Italsider di Taranto e di Bagnoli, l'Alfasud di Pomigliano, il petrolchimico di Gela e la Fiat di Termini Imerese). Ha fallito la legge 488 del 1992 che, dopo la chiusura della Cassa, ha garantito i microfinanziamenti a pioggia per qualsiasi iniziativa imprenditoriale. Hanno fallito i fondi europei che le Regioni spesso non sono state in grado di spendere o hanno impiegato per iniziative di dubbia efficacia come i famigerati corsi di formazione.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963