QUELLI DELLE POLTRONE

Potrebbe essere un meme raffigurante 1 persona e il seguente testo "SCANDALO IN SARDEGNA IN PIENA PANDEMIA Sardegna, Solinas e lo staff di 65 persone da milioni di euro l'anno. Le opposizioni: "Priorità della giunta sono le poltrone" Fatto Quotidiano. 120 MILA EURO L'ANNO PER GLI ADDETTI IOLANDA STASIO AL CERIMONIERE"Seconda la relazione tecnica il segretario generale della regione dovrebbe guadagnare 285 mila euro, 100.000 in più del presidente Mattarella.
Questo è quello che prevede la nuova legge regionale in corso di discussione che svela il modello di governo della Lega in Sardegna. 
Mentre un intero Paese è allo stremo e il loro leader Salvini continua con la propaganda, in silenzio provano a creare un sistema di nomine che prevede la spesa di 6 milioni l’anno per uno staff di 65 persone.  
Tutto questo in piena pandemia mentre i cittadini sono costretti a subire le restrizioni e le difficoltà economiche.
Ma evidentemente queste sono le priorità di Solinas e della giunta del centrodestra, mentre la regione è ancora in zona rossa. 

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

4 messaggi in questa discussione

Capitan  coso  apriamo  tutto  ,    come  in Sardegna   ?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona

Questo signore dal nome Claudio Durigon, che oggi fa il sottosegretario al Tesoro, va in giro dicendo di non esser preoccupato per indagini relative al furto di milioni di euro del suo partito (Lega) ai contribuenti perché “chi indaga della Guardia di Finanza l’abbiamo messo noi”.

Come se non bastasse, grazie all’inchiesta di Fanpage emergono anche altri fatti che neanche in un Paese dei Caraibi verrebbero tollerati. A partire dalla denuncia di tessere paurosamente gonfiate del sindacato che dirigeva (Ugl) come vicesegretario (si parla di 70mila iscritti reali e 2 milioni dichiarati) con conseguente accesso a incarichi lautamente retribuiti sul piano nazionale, fino a rapporti con collaboratori invischiati in inchieste dell’antimafia.

La giustizia farà il suo corso su queste vicende. Ma la frase detta da Durigon rimane, registrata e filmata. Detta per altro assieme ad altre cose come “ti butto qualche nomina (nomine pubbliche)”, come se potesse disporre di incarichi in partecipate come se fosse roba sua.

E rimane roba inaccettabile. Le dimissioni ora sono l’unica cosa fattibile. Fuori dal governo, fuori da ogni incarico pubblico.

Firma la petizione per le dimissioni

http://chng.it/WrmgLgpL

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963