Figlio di Grillo, procura: "Ragazza tenuta per i capelli e costretta a rapporti"

l’Adnkronos, riporta l’atto di accusa della Procura di Tempio Pausania (Sassari) a carico di quattro ragazzi della Genova bene, tra cui Ciro Grillo, il figlio ventenne del garante del M5S Beppe Grillo. Pagine su pagine di orrori raccontati dalla giovane studentessa italo-svedese S.J, di appena 19 anni, che avrebbe subito, nella notte tra il 15 e il 16 luglio del 2019, una violenza di gruppo nella villa in Costa Smeralda di proprietà di Grillo.

"Costretta ad avere rapporti sessuali in camera da letto e nel box del bagno, afferrata per la testa a bere mezza bottiglia di vodka e costretta ad avere rapporti di gruppo" dai quattro giovani indagati che hanno "approfittato delle sue condizioni di inferiorità psicologica e fisica" di quel momento.

Ciro Grillo dichiara invece: "Non c’è stata violenza sessuale, ma sesso consenziente"  in un interrogatorio lungo, difficile, terminato solo in tarda serata.

La Procura sarebbe orientata a chiedere il processo per i quattro ragazzi. Perché secondo i magistrati non fu «sesso consenziente», come dice invece la difesa degli indagati. Per l’accusa è stata «violenza sessuale di gruppo». L’inchiesta è a carico di Ciro Grillo, Edoardo Capitta, Francesco Corsiglia e Vittorio Lauria. I quattro, nel luglio del 2019, erano in vacanza in Costa Smeralda, tra serate danzanti al Billionaire e cene con gli amici. Ma una notte, il 16 luglio, come poi ha raccontato una ragazza di 19 anni, si sarebbero resi responsabili di stupro di gruppo.

A loro carico ci sarebbero anche alcune fotografie che i consulenti della Procura hanno trovato sui cellulari e qualche intercettazione. Il procuratore Capasso e la sostituta Laura Bassani, hanno inserito nel fascicolo le immagini ritrovate nei telefoni che, secondo l’accusa, mostrerebbero gli abusi anche ai danni della seconda ragazza che dormiva. E adesso, a giorni, è atteso il deposito della richiesta di rinvio a giudizio negli uffici del gup del piccolo Tribunale di Tempio Pausania, guidato dal magistrato napoletano Giuseppe Magliulo.

Storia terribile, vediamo che decidono, ma mi pare che di prove ce ne siano, data la mania di scattare foto anche di queste "imprese" violente forse credendo di essere intoccabili, che ne pensi?
 

figlio di grillorag.JPG

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

6 messaggi in questa discussione

E dov'è il problema? Non è mica il figlio di Renzi o il padre della Boschi...

Piuttosto, parlateci di Bibbiano!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
12 ore fa, lupogrigio1953 ha scritto:

Piuttosto, parlateci di Bibbiano!

xD...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

HA COMBINATO STA CA...TA, LUI E I SUOI AMICI.

BENE CHE PAGHINO. IO AVREI LA SOLUZIONE A CHI VIOLENTA LE DONNE,

A CHI FA STUPRI DI GRUPPO E POI LI FOTOGRAFA COME SE FOSSERO TROFEI.

CASTRAZIONE CHIMICA..........COSI' CAPIREBBERO........FORSE

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ma chi è questo Grillo parlante che sbraita tanto per la TV, il "bambino" si deve difendere da solo dinanzi a Dio e agli uomini come fanno tanti poveri cristi che non possono apparire tramite lo schermo. Alza la testa come quando stavi facendo il "presunto" reato e difenditi davanti a Dio e agli uomini. La mass media dovrebbero VIETARE che questi personaggi parlano per televisione e non in un'aula di Tribunale.  

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

..è un problema che riguarda il  privato di Grillo. ..Accordare il vitalizio a chi è condannato per aver rubato denaro pubblico  questo si che è un problema da discutere !

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 21/4/2021 in 23:21 , voceblu2 ha scritto:

..è un problema che riguarda il  privato di Grillo. ..Accordare il vitalizio a chi è condannato per aver rubato denaro pubblico  questo si che è un problema da discutere !

Quando si trattava di altre persone, per lo stesso Grillo non "riguardava il privato". Era il primo a scatenare i processi sui media. Ora c'è finito lui nel tritacarne mediatico.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963