dopo lo ius soli,ecco altra priorita' delle sx

“Il partito esiste, è vivo ed è molto vivace. Questo emerge dal vademecum, un grande stimolo a lavorare insieme”. Lo ha detto Enrico Letta all’Assemblea del Pd. “Non si vincono le elezioni con ottime e costose squadra di comunicazione, magari americane, ma con 100mila militanti”.

La cittadinanza a Zaky

“Sono soddisfatto del gesto importante del Parlamento  sulla cittadinanza a  Zaki e noi chiediamo al governo di dare seguito a quella decisione del Parlamento”.  Costituzionalista Trabucco: cittadinanza a Patrick Zaky inutile e dannosa

“Il voto ai 16enni è molto divisivo, io sono fortemente convinto, ma vuol dire che bisogna fare un grosso lavoro per venire incontro alle criticità segnalate”. Lo ha detto Enrico Letta illustrando i risultati del vademecum per Circoli all’Assemblea del Pd. (adnkronos)

Modificato da director12

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

11 messaggi in questa discussione

Gliel'ho chiesto già una o due volte: se  un immigrato nato in Italia, va a scuola con suo nipote, parla italiano come suo nipote, frequenta le stesse compagnie, gioca con gli stessi suoi amici, perché non deve avere la cittadinanza italiana?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 ore fa, ahaha.ha ha scritto:

Gliel'ho chiesto già una o due volte: se  un immigrato nato in Italia, va a scuola con suo nipote, parla italiano come suo nipote, frequenta le stesse compagnie, gioca con gli stessi suoi amici, perché non deve avere la cittadinanza italiana?

dopo aver la certezza che le eliche del dna siano cambiate..cioè mai

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ha già dimostrato che di DNA non capisce un caxzo, sig Frizz.

Le avevo già chiesto che differenza c'è tra un DNA di un immigrato da quello di un italiano, ma non aveva risposto.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, ahaha.ha ha scritto:

Ha già dimostrato che di DNA non capisce un caxzo, sig Frizz.

Le avevo già chiesto che differenza c'è tra un DNA di un immigrato da quello di un italiano, ma non aveva risposto.

le stesse differenza tra uno normale  e un rom

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ostregheta non pensavo fosse uno scienziato come la pisana, sig Frizz

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Ostregheta non pensavo fosse uno scienziato come la pisana, sig Frizz

scienziato no..documentato si!! domanda:vorresti u n campo rom davanti a casa tua?? risposta:o so  o no

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
8 ore fa, ahaha.ha ha scritto:

Gliel'ho chiesto già una o due volte: se  un immigrato nato in Italia, va a scuola con suo nipote, parla italiano come suo nipote, frequenta le stesse compagnie, gioca con gli stessi suoi amici, perché non deve avere la cittadinanza italiana?

I figli degli immigrati sono sempre più un’emergenza. La loro presenza è un crimine verso il futuro dei vostri figli.

Un 18enne figlio di immigrati residente a Sant’Ilario, Reggio Emil è stato denunciato per l’incendio divampato nella stazione ferroviaria del paese a febbraio scorso, che ha distrutto due mezzi da lavoro impegnati sulla linea ferroviaria.

Sul rogo si stava indagando da quando, la notte tra giovedì 4 e venerdì 5 febbraio, le fiamme avevano avvolto i due macchinari, in sosta a distanza di 50 metri l’uno dall’altro, nell’area interna della stazione.

Il giovane, nato in Italia da genitori immigrati, ora indagato è stato denunciato dalla polizia di Reggio per danneggiamento a seguito di incendio.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, director12 ha scritto:

dopo aver la certezza che le eliche del dna siano cambiate..cioè mai

ma quindi i norvegesi, i tedeschi, i francesi e gli italiani che si sono spostati e insediati nei secoli negli USA devono tornare a casa?

Dopo tutti questi anni temo non possa riconoscerli nessuno, la lontananza é come il vento diceva Modugno.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 minuti fa, lelotto2 ha scritto:

ma quindi i norvegesi, i tedeschi, i francesi e gli italiani che si sono spostati e insediati nei secoli negli USA devono tornare a casa?

Dopo tutti questi anni temo non possa riconoscerli nessuno, la lontananza é come il vento diceva Modugno.

vorrei ricordare allo smemorato di collegno sinistrato che i:norvegesi,tedeschi,italiani,francesi son o andati negli Usa  a lavorare!! con le valigie di cartone e pieni di buona volonta'!! non a farsi mantenere negli hotel a suon di redditi di inclusione!!per no nparlare di altri "lavori" che fanno nei parchi !! svejate..parakullo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, director12 ha scritto:

vorrei ricordare allo smemorato di collegno sinistrato che i:norvegesi,tedeschi,italiani,francesi son o andati negli Usa  a lavorare!! con le valigie di cartone e pieni di buona volonta'!! non a farsi mantenere negli hotel a suon di redditi di inclusione!!per no nparlare di altri "lavori" che fanno nei parchi !! svejate..parakullo

non capisco perché mi dai del sinistrato. comunque sono centinaia di migliaia di immigrati che lavorano in Italia.

Così come sono parecchi quelli che invece della valigia di cartone hanno esportato la mafia.

Tu vai per luoghi comuni secondo me. Te ne regalo uno: sei italiano? Allora suoni sicuramente il mandolino, poi ti porta gli spaghetti la mamma grassa e baffuta che ti dice ''fijo mio é pronto''.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963