NON DITELO A DIRETOINRETTO

7 messaggi in questa discussione

non entro nel merito ma..........

affronterò cristianamente ....

ma va a hahare **p1rla 

Modificato da tiberio1946
errore

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
45 minuti fa, tiberio1946 ha scritto:

non entro nel merito ma..........

affronterò cristianamente ....

ma va a hahare **p1rla 

Ho  difeso  i  patrii  confini   !!!   ahahahah   con  la  maglietta   padania  not   Italy ,  vero  ?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

riuscirebbe a tagliarsi i maroni ( testicoli) pur di fare un dispetto alla moglie.

ormai è entrato nel personaggio e finchè pensa di piacere continua, ma prima o poi anche i suoi gli daranno una pedata nel kiulo e gli andranno giù tutti i denti.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona e il seguente testo "MATTEO SALVINI MDM featival E.L. Nessuno mi può giudicare visto facciabuco.com 0o"

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il Presidente emerito Giorgio Napolitano, dopo la sentenza del Tribunale civile di Roma che ha condannato Alessandro Sallusti alla pena pecuniaria di 30.000 euro a titolo di risarcimento per diffamazione nei suoi confronti, ha deciso di devolvere la somma al MEIS-Museo Nazionale dell'Ebraismo Italiano e della Shoah di Ferrara quale luogo di memoria della storica presenza ebraica in Italia, di testimonianza delle persecuzioni razziali e della Shoah e di promozione del dialogo e della civile convivenza tra culture, religioni e tradizioni diverse". Lo riferisce il portavoce del presidente emerito e senatore Giorgio Napolitano.

La notizia della sentenza di condanna nei confronti del direttore de "Il Giornale" era stata diffusa dallo stesso entourage di Napolitano martedì: "Il Tribunale - riferiva la nota - ha affermato che nei titoli e negli articoli riportati Sallusti si riferisce reiteratamente al senatore Napolitano utilizzando oltre ad espressioni ed accostamenti suggestivi, allusivi ed insinuanti, termini quali trame, golpe, complotto, alto tradimento che travalicando il limite della continenza e correttezza espressiva si traducono in un attacco alla persona e alla dignità dell’ex Capo dello Stato che integra gli estremi della diffamazione e, segnatamente, dato il mezzo usato, della diffamazione a mezzo stampa".

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963