in sardegna negozi di generi prima necessita' aperti

Un sexy shop di Cagliari decide di restare aperto sfidando la zona rossa che vige in Sardegna: “Offriamo beni essenziali, e gli aiuti promessi non sono arrivati”. Così, a metà tra la provocazione e la protesta, comune a moltissime attività produttive come si è visto in questi giorni con le manifestazioni a Roma, per restrizioni che troppo a lungo impediscono di lavorare senza che siano compensate da ristori adeguati, il sexy shop Porky’s fa sapere che resterà aperto. A Cagliari, città in cui è situato.bè..magari qualcuno del luogo potrebbe anche approfittarne!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

10 messaggi in questa discussione

Ma come mancano i ristori, Sig Frizz? Non c'è più il governo giallo verde, ora c'è il governo arcobaleno.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
37 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Ma come mancano i ristori, Sig Frizz? Non c'è più il governo giallo verde, ora c'è il governo arcobaleno.

vai a fare  shopping nell'isola dei sardegnoli..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

Una bella e salata multa al gestore e a tutti i clienti beccati nel negozio. I quali devono essere messi peggio del papi del 2008-2010 (Noemi, Patrizia, bunga bunga, Ruby) se con questi chiari di luna  violano la zona rossa e rischiano la salute per andare al se.xyshop. 

Oggi la Meloni torna a chiedere riaperture immediate. L'idea giusta per fare la fine dell'Ungheria. Dove il suo amico Orban in effetti sta riaprendo, anche se nelle ultime settimane viaggia a più di 250 morti al giorno di media, che rapportati alla popolazione sarebbero oltre 1500 in Italia. E dire che l'Ungheria ha somministrato il doppio delle dosi di vaccino di noi: 44,80 dosi su 100 abitanti contro 22,47. 

Modificato da fosforo311
1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
44 minuti fa, director12 ha scritto:

Un sexy shop di Cagliari decide di restare aperto sfidando la zona rossa che vige in Sardegna: “Offriamo beni essenziali, e gli aiuti promessi non sono arrivati”. Così, a metà tra la provocazione e la protesta, comune a moltissime attività produttive come si è visto in questi giorni con le manifestazioni a Roma, per restrizioni che troppo a lungo impediscono di lavorare senza che siano compensate da ristori adeguati, il sexy shop Porky’s fa sapere che resterà aperto. A Cagliari, città in cui è situato.bè..magari qualcuno del luogo potrebbe anche approfittarne!!

Sei in una botte di ferro Kompagno.  Fanno anche commercio on line.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Voi comunque Kompagno fatevi furbi.

Organizzate una bella manifestazione assieme a Giorgia e a CasaPound e dategli, come al solito, il vostro disinteressato appoggio.

Magari non saranno tantissimi, però sempre voti in più potrebbero essere. 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
15 minuti fa, fosforo311 ha scritto:

Una bella e salata multa al gestore e a tutti i clienti beccati nel negozio. I quali devono essere messi peggio del papi del 2008-2010 (Noemi, Patrizia, bunga bunga, Ruby) se con questi chiari di luna  violano la zona rossa e rischiano la salute per andare al se.xyshop. 

Oggi la Meloni torna a chiedere riaperture immediate. L'idea giusta per fare la fine dell'Ungheria. Dove il suo amico Orban in effetti sta riaprendo, anche se nelle ultime settimane viaggia a più di 250 morti al giorno di media, che rapportati alla popolazione sarebbero oltre 1500 in Italia. E dire che l'Ungheria ha somministrato il doppio delle dosi di vaccino di noi: 44,80 dosi su 100 abitanti contro 22,47. 

è bello vedere che la predica viene da chi nel suo paese rispetta tutte le regole,sono vigi,attenti,timorati delle leggi....ma ogni tanto mi viene da chiedere:anche con il coprifuoco fate  ifuochi artificili ??

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, director12 ha scritto:

è bello vedere che la predica viene da chi nel suo paese rispetta tutte le regole,sono vigi,attenti,timorati delle leggi....ma ogni tanto mi viene da chiedere:anche con il coprifuoco fate  ifuochi artificili ??

Sì, mi duole ammetterlo, ma qui a Napoli la piaga dei botti e dei fuochi artificiali si manifesta anche in piena pandemia. Naturalmente in modo attenuato, non si spara tutte le notti, ma qualche troglodita continua a disturbare il prossimo per festeggiare compleanni e anniversari vari. Dipendesse da me, darei tre anni di carcere (vero) a chi spara anche un solo petardo dopo la mezzanotte. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
22 ore fa, fosforo311 ha scritto:

Sì, mi duole ammetterlo, ma qui a Napoli la piaga dei botti e dei fuochi artificiali si manifesta anche in piena pandemia. Naturalmente in modo attenuato, non si spara tutte le notti, ma qualche troglodita continua a disturbare il prossimo per festeggiare compleanni e anniversari vari. Dipendesse da me, darei tre anni di carcere (vero) a chi spara anche un solo petardo dopo la mezzanotte. 

non vorresti i petardi dopo la mezzanotte..ma hai mai vissuto in una citta' civile'? guarda che i petardi NON vengono lanciati ne dopo ne prima la mezzanotte!! fatto salvo in rarissime occasioni!! civilizzati..vecchio mio...s e vuoi ti faccio un minicorso...non so se..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
58 minuti fa, director12 ha scritto:

non vorresti i petardi dopo la mezzanotte..ma hai mai vissuto in una citta' civile'? guarda che i petardi NON vengono lanciati ne dopo ne prima la mezzanotte!! fatto salvo in rarissime occasioni!! civilizzati..vecchio mio...s e vuoi ti faccio un minicorso...non so se..

Una città civile? Come questa, per esempio?

https://www.poliziamunicipale.it/forum/discussione/8947/a-milano-e-impossibile-combattere-il-disturbo-della-quiete-pubblica

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ho fatto una breve indagine, non vende ***, ***,  preservativi strani, stimolatori prostatici ma solo grandi quantità di lubrificanti ***.

i sardegnoli armai hanno votato. adesso corrono ai ripari :-D

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963