Uomo & macchina, futuro dell'umanità?

Con il crescente sviluppo tecnologico, le possibilità di un futuro incredibile, per non dire fantastico, ma anche al limite dell'etica ragione si fa sempre più presente, pressante oserei dire, tra viaggi nello spazio, in ipotetici colonizzazioni di futuri mondi lontani, e le conquiste tecnologiche in campo delle telecomunicazioni, ormai la realtà va persino oltre l'immaginazione. Persino, ritrovarsi con un microchip impiantati nel cervello è una probabile, che dico, possibile realtà, ormai è da decenni che se ne parla, lo scopo era solo a livello identificativo, e la trasmissione di dati come avviene per gli animali domestici ma nessuno aveva avuto l'idea di impiantare un chip nel cervello a scopo di interfacciare una computer e un sistema nervoso.

La bella idea la avuta il caro sogno Elon Musk, sperimentando il chip nel cervello di un scimpanzé con risultati molto avveniristici, egli ha elogiato la nuova tecnologia che vuole sviluppare, con indubbi vantaggi che questa avrebbe per il genere umano, e si, non metto in dubbio che così sarebbe ma il signorotto non ha parlato delle indubbie conseguenze che questa porterebbe. Ripercussioni che indubbiamente si riverserebbero sulla *** di ogni singolo cittadino. quella che viene violata di continuo navigando in rete, che ogni azienda con la scusa delle ricerche di mercato ci seguono passo passo ovunque andiamo e in tutto quello che facciamo, persino dove ci troviamo nel mondo reale con la geo-localizzazione. Ve lo immaginato voi con un chip nel cervello, interconnessi con tutto il mondo attraverso la rete internet, dormendo nel bel mezzo di una sogno, qualcuno vi propone, attraverso un banner pubblicitario, l'uso delle pillole azzurre, magari con una bella donna molto avvenente che ve li sventola in faccia dicendovi: "tesoro, con queste di divertire il doppio, vedrai" :D

Articolo ANSA: Esperimento di Musk, scimmia gioca ai videogame col pensiero

a321a7a50bf56ff1794489a4ba123c80.jpg

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

7 messaggi in questa discussione

..... semplicemente  MOSTRUOSO !

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
12 ore fa, mariellasikelia ha scritto:

..... semplicemente  MOSTRUOSO !

ORRENDO ... se varrà usato per pilotare e manovrare degli umanoidi alla guerra.

forse utile per dare nuova vita vivibile ... ma con i politici che abbiamo ... ne dubito 

2 persone è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
30 minuti fa, dune-buggi ha scritto:

ORRENDO ... se varrà usato per pilotare e manovrare degli umanoidi alla guerra.

forse utile per dare nuova vita vivibile ... ma con i politici che abbiamo ... ne dubito 

Dovesse avvenire veramente , spero tanto di essere in " un mondo migliore " !!!

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

le conseguenze sarebbero orribili, si, ma altrettanti sarebbero i benefici, come dice l'articolo, infatti, i tetraplegici, non che tutti coloro che necessitano di arti artificiali, con simile tecnologia potrebbero ritornare a nuova vita. Si, non mettendo in conto la malvagità della natura umana, per cui l'etica da applicare a una simile tecnologia non sarebbe da poco.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il nome “Mark Twain” lo scelse ispirandosi al periodo in cui aveva lavorato sui battelli a vapore del Mississippi: “Mark” indica i segni per misurare la profondità dell’acqua, oltre a essere un nome proprio. Mentre “Twain” è la forma arcaica del termine inglese “two”, “due”. Quando a bordo un membro dell’equipaggio urlava “by the mark twain” significava che secondo la tacca (“mark”), la profondità era due braccia (3,7 metri). Pochi sanno, inoltre, che uno dei suoi migliori amici era l’inventore e fisico serbo (poi naturalizzato statunitense) Nikola Tesla. Questo aspetto anche influenzò molto l'opera di Twain, appassionatissimo di  tecnologia e invenzioni.  

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Alfred Nobel , mise a punto una composizione che sarebbe dovuta servire all'uomo , purtroppo come sappiamo tutti la DINAMITE é utile per distruggere anche chi doveva aiutare . In uno dei tanti esperimenti ci rimise la vita suo fratello per un'esplosione nel capannone / laboratorio . Si dice che abbia istituito tale premio per " farsi perdonare " di tale esplosiva miscela . E' morto a Sanremo e poi trasferito nel suo paese , a Stoccolma !

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963