io sto con #ioapro#

“Nonostante il diniego della questura, domani saremo in piazza. Ci raduneremo al Pantheon, alle 14.30, per poi muovere tutti insieme verso piazza Montecitorio”. E’ quanto rendono noto in un comunicato gli organizzatori della protesta del movimento IoApro.

9wC4ctK7_400x400.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

12 messaggi in questa discussione

3 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

E cosa apre, Sig Frizz?

io sto con chi è stato abbandonato dall ostato e dalle istituzioni

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Chi è stato abbandonato, Sig Frizz

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
8 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Chi è stato abbandonato, Sig Frizz

sei propri otonto...chi domani protesta?? chi sono le categorie interessate?? quelle che in una anno hanno avuto un ristoro di ben 1.200,00 euro!!!!ecco lostato...quanto hanno avuto i n.di m.??

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Lamorgese e il governo dei ‘migliori’ sono terrorizzati. E’ stato d’assedio di fatto. Ecco a cosa servono i divieti agli spostamenti: ad impedire la protesta contro il regime


Controlli delle forze dell’ordine ai caselli autostadali e nelle stazioni ferroviarie della Capitale fin da domani mattina per ‘intercettare’ l’arrivo di pullman e gruppi di manifestanti diretti a piazza Montecitorio per la protesta ‘non autorizzata’ lanciata dal movimento “IoApro”. Secondo quanto si è appreso, saranno vigilate anche le fermate di metro, i capolinea di autobus e le aree di parcheggio. Massima attenzione in tutta la zona di Montecitorio e piazza Colonna.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mi perdoni Sig Frizz, lei vuole aprire tutto in barba al covid inglese, o quello brasiliano?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, director12 ha scritto:

“Nonostante il diniego della questura, domani saremo in piazza. Ci raduneremo al Pantheon, alle 14.30, per poi muovere tutti insieme verso piazza Montecitorio”. E’ quanto rendono noto in un comunicato gli organizzatori della protesta del movimento IoApro.

9wC4ctK7_400x400.jpg

Sono d'accordo con te Kompagno.

Infatti hai ragione da vendere a prendertela col Capitano. Ormai hai capito anche tu che quello che ci ha rovinato e continua a rovinarci è la politica dell'apri e chiudi finora messa in atto dal troppo buonista Ministro Speranza.

Son contento che finalmente abbia capito che così non se ne esce e che per i tuoi amici carissimi il dramma non è tanto quello di tenere chiuso ma piuttosto quello di aprire perché poi le teste calde come te non riescono a contendersi.

Basta vedere cosa è successo, ad esempio, al diversamente celoduri Solinas. 

Appena quel  buonista di Speranza di è fatto convincere lasciare le chiavi del motorino a Solinas, Zoffili e il Capitano, come era prevedibile, si sono dati alla pazza gioia e hanno fatto danni immensi.

Per cui, senza tanti giri di parole, la colpa non è né di Solinas, né del Viceré Zoffili, né del Capitano ma di Speranza.

Basti pensare Kompagno che è stato sufficiente che sia venuto per un giorno il Capitano che ormai risulta impossibile trovare anche solo un po' di bottarga. Se l'è fatta fuori tutta il Capitano in uno spuntino con centinaia di persone al fresco. Siamo rovinati Kompagno.

La teoria del chiudi, apri, richiudi, riapri, richiudi ancora, riapri ancora per un po' è veramente una rovina.

E solo uno vispo e sveglio come te poteva arrivarci. Veramente bravo Kompagno, peccato che non ti prenda in considerazione nessuno come invece meriteresti.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
7 minuti fa, ildi_vino ha scritto:

Sono d'accordo con te Kompagno.

Infatti hai ragione da vendere a prendertela col Capitano. Ormai hai capito anche tu che quello che ci ha rovinato e continua a rovinarci è la politica dell'apri e chiudi finora messa in atto dal troppo buonista Ministro Speranza.

Son contento che finalmente abbia capito che così non se ne esce e che per i tuoi amici carissimi il dramma non è tanto quello di tenere chiuso ma piuttosto quello di aprire perché poi le teste calde come te non riescono a contendersi.

Basta vedere cosa è successo, ad esempio, al diversamente celoduri Solinas. 

Appena quel  buonista di Speranza di è fatto convincere lasciare le chiavi del motorino a Solinas, Zoffili e il Capitano, come era prevedibile, si sono dati alla pazza gioia e hanno fatto danni immensi.

Per cui, senza tanti giri di parole, la colpa non è né di Solinas, né del Viceré Zoffili, né del Capitano ma di Speranza.

Basti pensare Kompagno che è stato sufficiente che sia venuto per un giorno il Capitano che ormai risulta impossibile trovare anche solo un po' di bottarga. Se l'è fatta fuori tutta il Capitano in uno spuntino con centinaia di persone al fresco. Siamo rovinati Kompagno.

La teoria del chiudi, apri, richiudi, riapri, richiudi ancora, riapri ancora per un po' è veramente una rovina.

E solo uno vispo e sveglio come te poteva arrivarci. Veramente bravo Kompagno, peccato che non ti prenda in considerazione nessuno come invece meriteresti.

e il bilionaire,apre?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
17 minuti fa, director12 ha scritto:

e il bilionaire,apre?

Mi pare ovvio Kompagno. Al primo giorno ritenuto utile per iniziare la stagiome. Se ancora in zona rossa, verrà chiesta una deroga. L'importante che lo chiedano Flavio e Dany.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
9 ore fa, director12 ha scritto:

Ci raduneremo al Pantheon, alle 14.30,

che puoi dire sui fascisti ormai....:(

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

chi è causa del suo mal pianga se stesso. diceva mia nonna.

per portare avanti le proprie lamentele ci sono le associazioni di settore (anche troppe). a che serve andare a strombettare e far casino uno addosso all'altro urlando a squarciagola e , mi raccomando, senza mascherina?

a qualche contagiato in più, .....qualche morto in più e qualche mese in più di chiusura.

 

coooollllliiiiioooonnnniiii

 

ne ho piene le palle di stare in casa, non andare alla mia casa al mare e quella in montagna vederla solo su google

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Dopo 3 settimane consecutive sotto i 50 nuovi casi per 100.000 abitanti e con Rt ben sotto la soglia critica unitaria (Rt=0,67), la Sardegna il primo marzo scorso passò in fascia bianca. Tutto aperto senza limiti di orario. Un grande risultato, una grande conquista strombazzarono i politici locali e i media nazionali. Purtroppo era molto facile prevedere, e io modestamente lo previdi, che il risultato vero sarebbe stato un altro: un aumento dei contagi e di conseguenza dei decessi. La Sardegna restò in fascia bianca per 3 settimane. In ciascuna di queste i contagi andarono via via crescendo finché l'isola saltò direttamente dalla fascia bianca a quella arancione. Troppo tardi: il motore epidemico si è ormai avviato, gli asintomatici in circolazione sono troppi e la storia si ripete per altre 3 settimane: continuano a crescere contagi ed Rt e la Sardegna diventa regione rossa con l'Rt più alto d'Italia: 1,54.

Gli irresponsabili che domani sfileranno in piazza, inclusi i politici e i trogloditi con le corna in testa, se otterranno anche solo una parte di ciò che chiedono, porteranno sulla coscienza molti morti. Avranno sfilato in piazza per far morire della gente. Vergogna! Non solo. Se durante la manifestazione non rispetteranno rigorosamente le regole, anche alcuni di loro e anche alcuni dei loro familiari e persone in contatto, invece di riaprire, moriranno. 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963