altro regalo ai delinquenti

Uno dei punti chiave del testo della riforma prevede che, in caso di condanna definitiva fino a 4 anni, questa non venga espiata, con il colpevole libero in attesa dei servizi sociali.

Ridurre il ricorso al carcere per i delinquenti. Non bastavano gli indulti e le depenalizzazioni partorite in questi sciagurati anni di governo mai eletto. Il decreto legislativo di riforma dell’ordinamento penitenziario elaborato dal Ministro della Giustizia  e approvato ieri, in esame preliminare, dal Consiglio dei Ministri, in pratica apre le porte delle carceri a ladri e spacciatori, che è poi l’elettorato di riferimento del partito del ministro.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora