Non sento più parlare di Mckinsey ...!!

Allora proviamo a cercare e dare qualche spiegazione del fenomeno verificatosi . Del perché, da argomento del giorno , e’ finito nel totale dimenticatoio . Facciamo un piccolo riassunto : Un giornalista pregiudicato con ben 13 sentenze di condanna per diffamazione e calunnia , non vuol perdere il vizio di prendere in giro i suoi lettori a boccaperta ( escluso al Sanchina che a bocca aperta ci sta diverse ore al giorno e pure un po’ nelle ore notturne quando incontra Nane Bruscagin , pompiere in Caorle). Invece di informare i suoi lettori , Travaglio Calandrino Marco , inconsolabile vedovella del caro estinto Giuseppi , trasforma i suoi lettori al punto tale che questi diventano gli “ indignati selettivi “. Immediatamente , i bocca aperta , guidati dall’apostolo Fosforuccio meglio conosciuto come il Cazzaro di Napoli, si stracciano per la consulenza McKinsey ( 25.000 euro + Iva ) sostenendo che Draghi fa come Conte, quindi la caduta dell’ex PdC sarebbe stato solo un complotto ordito dai poteri forti. Invece NO !!  La differenza c’è, ed è grande. Vale la pena spiegarla, anche se molti di loro non vorranno capirla, preferendo restare ad aspettare la solita imbeccata, a boccaperta appunto ( quindi doppia per la Sanchina , nda). Tranquilli, né McKinsey, né nessuna altra società di consulenza, sta scrivendo il PNRR.  Invece Conte aveva proprio appaltato la scrittura del PRNN alle società di consulenza Pricewaterhous&Cooper che aveva un contratto con Cassa Depositi e Prestiti per occuparsi dei contenuti del PNRR. In più , Oliver Wyman aveva scritto il piano di Alitalia,  Boston Consulting quello di Ilva. Tra Conte 1 e 2 ci sono costati oltre 8 milioni di euro. Però , 
ovviamente  , Giuseppi andava bene perchè aveva fatto tutto all’insaputa di governo e Parlamento, ma questo è un dettaglio. Soprattutto tenendo all’oscuro i poveri Boccia e Provenzano, che oggi chiacchierano a vanvera .  
Per non parlare di Fratoianni e Fassina che, non avendo di meglio da fare in questo momento di “stanca”, ci hanno pure scritto un paio di interrogazioni urgenti. 
Ah , mi stavo  dimenticando di ricordare ai boccaperta ( 2 volte la Sanchina ) che in questa epoca di indignazioni internazionali a senso unico, che il vate della sinistra D’Alema, il riferimento politico delle nuove strategie unitarie PDM5SLeU, attualmente presiede l’Advisory Board di Ernst&Joung, forse la più potente multinazionale americana del settore. Vi dice niente?
No ?? Allora ve lo dico io :  Ernst&Joung, è proprio quella del famoso documento riservato sull’Italia che, qualche anno fa, definiva la Costituzione italiana troppo democratica, da modificare in senso più restrittivo. Comunque tranquilli , infondo D’Alema è solo un ex senatore trombato, non ha alcuna influenza nella politica italiana, né rappresentanza, specie nella “sinistra distratta”. Sta sempre in mezzo per caso oppure no. Dipende , dipende per le persone serie ed oneste che pagano le tasse oppure per i boccaloni a bocca aperta ( per la Sanchina 2 volte . Saluti 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1 messaggio in questa discussione

Inviata (modificato)

La sanchina bocca aperta sta aspettando che la ridicola marketta pisana, sempre più ridicola, dimostri il contratto da 25000 eu + iva.

Se lo dimostra, amore mio, sarebbe la prima volta che dimostra qualcosa.

Modificato da ahaha.ha

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963