Contro Natale in casa del Cazzaro Napoletano ... !!

7 ore fa, fosforo31 ha scritto:

Oggigiorno perfino dalle mie parti, per ignoranza o snobismo, qualcuno la chiama "Bingo", ma tutti dovrebbero sapere che la Tombola è un antico gioco partenopeo, tipico del periodo natalizio. In sostanza è una versione domestica del gioco del L.otto. Un re borbonico, su pressione della Chiesa che condannava il L.otto come peccaminoso gioco d'azzardo, decise di vietarlo durante le festività natalizie. Da allora in tutte le case napoletane a Natale si gioca a Tombola.

Ma veniamo all'attualità. Divampa la polemica su un altro tipo di pressioni, quelle che l'ex ministra Boschi avrebbe esercitato su banchieri e organi di vigilanza in relazione alla banca vicepresieduta da suo padre. Non sono un fan di miss Etruria, tutt'altro, ma questa volta credo che i sospetti e le illazioni sulla sfortunata madrina della riformaccia costituzionale siano del tutto ingiustificati. Correttamente la Boschi usciva dal Consiglio dei ministri ogni qualvolta vi si parlava di banche. Dunque nessun conflitto di interessi, nel pieno rispetto della legge vigente (la severissima legge Frattini). Non mi pare poi che si possa parlare di "pressione", ma al massimo di circospezione, se Tizia chiede a Caio: "È pensabile valutare l'acquisizione di tale banca?" Infatti, tutto (o quasi) è pensabile o valutabileliberamente,  perfino una querela a Sempronio colpevole di avere riportato in modo pressoché letterale in un libro il precedente virgolettato. Certo l'ex ministra incompetente (in materia di banche) non parlava solo con Caio, ma con diversi altri banchieri e vigilanti, e per giunta parlava sempre di quella talebanca. Ma io non ci vedo nulla di male. È come se, parlando con allenatori e arbitri, io, tifoso del Napoli, incidentalmente accennassi anche al Napoli (e non al Milan o alla Lazio di cui mi fregauntubo). In realtà il veromotivo di quegli incontri tanto discussi era una cosetta privata e del tutto innocente. Ma voi non potete saperlo perché non siete tra i 4 gatti che leggono il quotidiano on line del Pd, quello che ha rimpiazzato, per ora senza troppa fortuna, l'Unità. E che oggi rivela ai suoi 4 lettori, con uno scoop degno di ben altra platea, che l'ex ministra è una filantropae che si incontrava coi pezzi grossi delle banche solo e unicamente per invitarli, con il dovuto anticipo, alla ricca tombolatanatalizia che si svolge ogni fine anno a casa sua. Naturalmente le vincite vanno tutte ai bisognosi, in particolare alle vittime del crac di Banca Etruria. Dunque una tempesta in un bicchier d'acqua, nessun conflitto d'interessi, nessuna pressione, solo inviti a una tombolata di beneficenza. Vi confesso che da quando ho letto questa cosa la sottosegretaria Boschi mi fa quasi tenerezza. Mi piacerebbe proprio partecipare a quella tombolata, anche se non potrei competere coi banchieri nelle puntate. Da buon napoletano acquisterei una cartella con un fantastico terno in sequenza: 78 (la bella figliola), 79(il banchiere), 80 (la banca). Naturalmente la Smorfianapoletana associa a ciascun numero della Tombola più di un significato. Per esempio è del tutto pensabile e valutabile, senza incorrere in querele, di associare al 78 non solo la bella figliola ma anche la prostituta, e al 79 non solo il banchiere ma anche il ladro.

Senti senti che ti inventa il Cazzaro ...!! Si crea una scenetta natalizia ad uso e consumo storioni , Barbieri e Pizzaioli decorandola di caga te fatte passare come mer da non puzzolente , ma sempre mer da e’ . Quella mer da che secondo gli intendimenti del Cazzaro dovrebbe ricoprire la Boschi ma che , sfruttando un secondo lui , abile giochino di parole nel dire una cosa , fa capire ( almeno tenta confidando in un quoziente intellettivo degli storioni accozzagliati sufficiente mentre invece e’ pari a poco più di 0) apparentemente positiva per la Boschi ma con l’intento diametralmente opposto . Addirittura ci delizia sulla tombola napoletana con tanto di numeri ed il loro relativo significato. Vuoi mettere che grande interesse che suscitano queste scoperte , tse !! Pero’ io , almeno in parte , il Cazzaro lo capisco. Che diamine !! Sono mesi che aspettava che la Boschi fosse sommersa da accuse provate , verificate ed incontrovertibili e si ritrova con quelli che queste prove dovevano fornire , affaccendati a dire che mai e poi mai la Boschi ha fatto pressioni con Unicredit e con Banca D’Italia , che il suo comportamento e’ stato irreprensibile sia istituzionalmente che personalmente , che nessuno di quei personaggi ha avuto mai e poi mai nemmeno il sentore di una pressione nemmeno abbozzata o sottointesa . Ed allora il Cazzaro va in crisi . E vanno al macero tutte le “storielle” che il Bufalaro aveva imparato a memoria prontissimo a declamare non appena quello in cui sperava e credeva si fosse manifestato . Mi immagino già “ in un paese civile la Boschi sarebbe processata in piazza ed i giudici dovrebbero essere i risparmiatori ( o investitori ?)  truffati “.    “Alla Boschi ed alla di lei famiglia andrebbero espropriate (proletariamente ?) tutti i loro beni e divisi tra i truffati “ . “Quelli come la Boschi ed il suo mandante (Renzi) , andrebbero messi in galera e buttata via la chiave “. Macché !! Per il povero Cazzaro , niente di tuttocio’ e’ successo. L’ha “tradito”pure Ghizzoni che rappresentava l’ultima carta giocabile che e’  stato impeccabile nel raccontare i fatti. Ed i fatti sono quelli e non come anelava e desiderava il Cazzaro . La Boschi si e’ informata e interessata come avrebbe fatto chiunque altro all'economia del proprio territorio. Le audizioni di Vegas, Visco e Ghizzoni, confermano che non c'è stata nessuna pressione. E viene integralmente confermato il discorso in Parlamento del dicembre 2015. Al Cazzaro ed all’accozzaglia non interessava un caz.xo fare chiarezza sulle banche ma solo attaccare la migliore risorsa politica femminile che dispone il nostro Paese ,naturalmente come per Tempa rossa e Consip arrivare al Caudillo fiorentino . Mi spiace per loro: si potevano affrontare i veri scandali bancari ed hanno passato questi mesi a parlare solo della Boschi . Ma come ho sempre rivendicato , di verità ce n’è una e solo una . E la verità è più forte di qualsiasi gioco mediatico e speculazione politica e conta solo quella . E questa verrà presto sancita da un Tribunale della Repubblica dove sfileranno diversi personaggetti che si sono prestati a questo vergognoso fango. E vedremo pure il “ grande “ De Bortoli stranamente, ora , silente a parte dire ;” che Ghizzoni ha confermato le mie parole sul libro “.  No no grande ex Direttore ed odiatore seriale di Renzi perché non da Renzi nominato direttore del servizio pubblico . No , no !! A pag. 209 del libro hai detto testualmente , ed in modo volutamente distorto , che :” La Boschi pur non avendo fatto pressioni su Ghizzoni , si e’ interessata su Banca Etruria acquisita da Unicredit con Ghizzoni , prima che quest’ultimo , come Unicredit , prendesse in considerazione l’acquisizione facendo passare questo importante dettaglio come un invito , nemmeno tanto scoperto , come un gradimento del governo perché questo avvenisse . Insomma , un pizzino mafioso. No , no !! Ghizzoni ha detto testualmente che i contatti con Banca Etruria erano già esistenti e che l’AD Management di Unicredit era già impegnato da un po’ a visionare le carte . E questo “ erroruccio” non di poco conto ti costerà tanti , tanti soldino . Scommettiamo ?? ( anche con il  Cazzaro napoletano). 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1 messaggio in questa discussione

Chiedo scusa al Cazzaro le lo avverto di aver segnalato  alla polizia postale  se quegli accostamenti numerici , 78 ( la bella figliola / la prostituta ) , 79 ( il banchiere / il ladro ) rivolti verso persone con la fedina penale immacolata e una delle quali Ministro della Repubblica in carica , alla luce delle nuove normative penali emesse , si possono inquadrare in un contesto di denuncia per diffamazione . Non vorrei che il Cazzaro si sentisse un po’ Belpietro , una volta chiamato dal Cazzaro stesso “ yena ridens” ( prove : almeno 10 post del passato già estrapolati e catalogati )  ed ora invece considerato un ottimo giornalista da quando e’ diventato Direttore del giornale La Verità e quindi funzionale alla “ battaglia “ contro Renzi , perseguita dal Cazzaro Campano . Stai preoccupato , Bufalaro . 

Modificato da mark25252

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora