zinga si è dimesso!!

chi ne sentira' la mancanza?? e chi metteranno al suo posto? magati wronsco?? o il toposindacalista losoio?? 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

7 messaggi in questa discussione

Inviata (modificato)

Ma a questo punto si rischia di consegnare il Paese alla destraccia. Salvini e Meloni sposteranno Draghi al Quirinale e il giorno dopo gli chiederanno di sciogliere le Camere. A questo punto io non vedo altra possibilità che formare fin da subito una coalizione politica e programmatica molto compatta tra M5s, Pd e Leu. Ovviamente guidata da Giuseppe Conte. È l'unico che può sconfiggere la destraccia. 

Modificato da fosforo311

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 minuti fa, fosforo311 ha scritto:

Ma a questo punto si rischia di consegnare il Paese alla destraccia. Salvini e Meloni sposteranno Draghi al Quirinale e il giorno dopo gli chiederanno di sciogliere le Camere. A questo punto io non vedo altra possibilità che formare fin da subito una coalizione politica e programmatica molto compatta tra M5s, Pd e Leu. Ovviamente guidata da Giuseppe Conte. È l'unico che può sconfiggere la destraccia. 

un politico serie...ma non era quello che diceva che il virus ha fatto solo due morti? e che si doveva prendere l'aperitivo con i cinesi per non farli sentire  in colpa?? come gia' fate voi nelle piazze e lungomare campano??

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

1 ora fa, fosforo311 ha scritto:

Ma a questo punto si rischia di consegnare il Paese alla destraccia. Salvini e Meloni sposteranno Draghi al Quirinale e il giorno dopo gli chiederanno di sciogliere le Camere. A questo punto io non vedo altra possibilità che formare fin da subito una coalizione politica e programmatica molto compatta tra M5s, Pd e Leu. Ovviamente guidata da Giuseppe Conte. È l'unico che può sconfiggere la destraccia. 

Prendo atto delle dimissioni di Zingaretti , che  se verranno confermate , dimostrano che e’ persona coerente e perbene oltre che , purtroppo , un politico scarso. Confuto il ragionamento del Cazzaro napoletano e, soprattutto , la conclusione a cui giunge dimostrando il perché e’ un perdente da sempre . Il Cazzaro , purtroppo per lui , non capisce che la soluzione che prospetta , quella di formare una alleanza politica e programmatica con il M5S e LEU , e’ proprio la base di quel che gli viene contestato all’interno del Partito. Sono doverose perche’ la linea che ha sposato con convinta adesione , compreso il sostegno incondizionato a Giuseppi come leader di csx , e’ fallito !! Se il PD ambisce ad un rilancio , deve immediatamente sconfessare la linea Zingaretti / Bettini e la sudditanza al M5S e dialogare con il centro democratico e  liberale e non con le frange di sx radicale e con un Movimento sempre più sconvolto e guidato dallo stesso Conte che ha condotto il PD sull’orlo del baratro .  

Modificato da mark222220

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
8 ore fa, director12 ha scritto:

chi ne sentira' la mancanza?? e chi metteranno al suo posto? magati wronsco?? o il toposindacalista losoio?? 

Certo non sono decisioni che possono essere prese da leader della dx, corrotti e inquisiti, che naturalmente se si dimettessero non avrebbero più tante opportunità...:D

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
14 ore fa, fosforo311 ha scritto:

....A questo punto io non vedo altra possibilità che formare fin da subito una coalizione politica e programmatica molto compatta tra M5s, Pd e Leu. Ovviamente guidata da Giuseppe Conte. È l'unico che può sconfiggere la destraccia. 

Infatti , infatti !! Il suggerimento del Cazzaro e’ sicuramente il migliore per sconfiggere la destraccia !! E’ talmente il migliore che quando e’ stato proposto (Umbria , Marche e Liguria ) , la destraccia non ha vinto . Ha stravinto !! Poverannoi !! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Carissimo direttore, permetti un ricordo storico. Quindici marzo (tra pochi giorni) ma del quarantaquattro (in fila per sei con il resto di due) avanti Cristo, viene accoltellato (un poco davanti ed un poco dietro) Giulio Cesare. Finisce una epoca e ne inizia una altra. Tutti festeggiano all'uomo che non vi è più, in disparte una vecchia piange e si rattrista. Si avvicina un centurione e domanda il motivo del pianto e del rattristamento. La vecchia risponde … non piango per l'uomo che se ne va. Piango per l'uomo che arriverà. Ora il signor Nicola stava antipatico a me, solo antipatico. Il prossimo saprà essere qualcosa di peggio. - Ciao Direttore, prepariamoci al peggio che arriverà.  

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963