FOSFORO31 SPIEGATO AL PIGNONISTA (QUARTA PUNTATA)

Altri due sono gli aspetti peculiari della pseudologia fantastica che affligge il cazzaro napoletano fosforo31.

Il primo è una spiccatissima propensione per la supercazzola. In un singolo post il logorroico fantasista napoletano riesce a mettere insieme il paese di Pulcinella, Sinistra Italiana, l'Italicum, la Costituzione, Totò, Woody Allen, Civati, D'Alema, Travaglio. Scalfari, il Caudillo e il Delinquente, Bersani, l'Italia, la Grecia e San Marino, Benito Mussolini, Mentana, il Movimento 5 Stelle, Grillo, la Consulta, Di Maio, Di Battista, Fassino, Enrico Fermi, Stalin, Mao, il Consultellum.

Lo so che non ci credi. Pertanto ti invito a leggere il post del logorroico fosforo31 datato 30 giugno 2016 e inviato alle ore 01.11 .

Mentre le persone normali stanno dormendo il Sonno dei Giusti, fosforo31 imbastisce una supercazzola da fare impallidire il Conte Raffaello Mascetti.

Mi piacerebbe tanto sapere cosa pensa di questa evenienza uno psichiatra serio.

Il secondo aspetto che caratterizza la fosforesca pseudologia fantastica è quello di sostenere una cosa e dopo il suo esatto contrario, nella convinzione che "gli intelligenti si contraddicono". Non so quanto la massima si addica agli intelligenti ma certamente calza a pennello al pulcinella panzanaro fosforo31.

Ecco un primo esempio.

POST DEL GIORNO 29 AGOSTO 2010 (ore 16.05): ... qualche giorno fa Oscar Giannino, la maschera comica del giornalismo italiano, al quale, improvvisatosi economista e liberista, hanno dato uno spazio fisso nel minzoliniano Tg1-economia, è arrivato a dire che per avere una buona ed efficiente scuola pubblica è necessario apportare ulteriori tagli di personale e abbassare ulteriormente il rapporto numerico docenti/alunni. Ciò, secondo la maschera comica, perché al primo posto tra gli obbiettivi della scuola pubblica, come di quella privata, deve esserci la produttività ... è intollerabile mandare in tv uno come Giannino che, indaffarato com'è a frequentare il suo sarto, ignora ciò che accade nella società e si permette di pontificare con le sue balle liberiste sulla scuola...

 

POST DEL GIORNO 09 FEBBRAIO 2013 (ore 15.14): ... a me è piaciuta moltissimo una frase di Oscar Giannino, uno sul quale mi sono abbondantemente ricreduto: è una persona molto seria (abbigliamento a parte), onesta, intelligente e competente nella sua materia (l'economia)...

E ora un secondo eclatante esempio.

POST DEL GIORNO 30 SETTEMBRE 2013 (ore 10.33): ... quello nella foto somiglia un poco a un mio cugino che arrivò a pesare oltre 150 kg. Mentre io non ho mai superato quota 120 (a digiuno) 

POST DEL GIORNO 24 APRILE 2014 (ore 13.08): .. in realtà, anche quando superavo i 120 kg, nessuno mi ha mai giudicato obeso e forse nemmeno sovrappeso... 

Concludiamo in bellezza con quella che probabilmente è la più bella perla fosforesca:

a me piace credere di essere un discendente dei gladiatori ribelli di Spartaco, che si accamparono sul Vesuvio 

Invece al sottoscritto piacerebbe tanto sapere cosa pensa uno psichiatra serio a proposito di questa pensata fosforesca.

Buona futura opposizione di inquisiti di sinistra a tutti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

2 messaggi in questa discussione

E ci credo che al Cazzaro di Napoli piace considerarsi un discendente di Spartaco . All’età di anni 3 e mesi 8, il Pulcinella partenopeo già sapeva che Karl Marx considerava Spartaco l’incarnazione del rivoluzionario proletario , tse !! Anche se poi fu venduto a Battiato ( da non confondersi con il musicista Franco Battiato , nda). Ahahahahahah 

Chi era Spartaco? 

La figura di Spartaco, eroico schiavo ribelle, è vista da Karl Marx come l’incarnazione nella storia antica del rivoluzionario proletario.

Spartaco, nato probabilmente in Tracia nel 109 a.C., era secondo lo storico Appiano di Alessandria un militare disertore, condannato in schiavitù dai Romani e venduto al lanista Lentulo Battiato, ossia il proprietario di una scuola per gladiatori a Capua, nell’odierna Santa Maria Capua Vetere.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

Io credo che il Sauro si è espresso con abbondanza,il suo perseverare nel discredito di fosforo31, non gli da l'elogio, ma sopratutto il non avvedere negli altri forumisti un minimo di intelligenza, basta frequentare il forum per qualche giorno e si capisce di che pasta è fatto il napoletano, il quale avrà pure dei cloni, mente sapendo di mentire , diciamolo,ma chi non lo fa'  nascosto da tastiera ?? Il che può protendere nel fatto(Anche se non ci sono i presupposti e gli indizi) ,che buttare fango all'inquilino  vesuviano, non sia che lui stesso con i suoi mille nick, un modo per crearsi un personaggio interessante, e un ipotesi(da non scartare) dove litiga da solo con un semplice artifizio, del resto lo sanno pure i muri,che gli influencer ogni tanto si auto affiliano dei seguaci.. come si chiama questa pratica?? Following... o qualcosa del genere..

Modificato da coccardanera

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963