ecco un furbo che siamo andati a prendere

 

Così, quando i carabinieri arrivano sul posto dove l’immigrato marocchino sta improvvisando “prodezze” e seminando il panico, si ritrovano davanti un uomo che, al volante di una Fiat Punto gialla, ha iniziato a sgommare e a fare testacoda nel parcheggio di un supermercato. I militari lo avvicinano. Gli chiedono i documenti, e già in quella circostanza verificano la prima mancanza: la patente di guida che vogliono controllare e registrare, risulta già ritirata. Ma quello, purtroppo, è solo l’inizio… Il marocchino, tutt’altro che domo evidentemente, si rifiuta di collaborare con le forze dell’ordine

Tanto che, ai carabinieri che lo esortano a sottoporsi ai controlli di rito e all’alcoltest, l’uomo reagisce violentemente. Tentando di scagliarsi contro di loro, di aggredirli e di impedirgli con forza di adempiere agli obblighi che il protocollo prevede in questi casi. Così, fermato non senza fatica lo straniero, gli uomini dell’Arma hanno provveduto ad arrestarlo. Trattenuto per tutta la notte nelle camere di sicurezza dei carabinieri di viale Trieste, ora l’immigrato marocchino di stanza ad Udine, deve rispondere di resistenza, oltraggio a pubblico ufficiale e rifiuto di sottoporsi al test etilometrico.tranquilli,benpensanti:domani sara' ancora nel parcheggio..grazie alle vostre leggi!!

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

3 messaggi in questa discussione

... x quelli di SX, ai quali i delinquenti nn bastano mai tanto da volerne importare, é il solito "povero migrante" il quale, x il suo comportam, é considerato feccia...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
42 minuti fa, director12 ha scritto:

 

Così, quando i carabinieri arrivano sul posto dove l’immigrato marocchino sta improvvisando “prodezze” e seminando il panico, si ritrovano davanti un uomo che, al volante di una Fiat Punto gialla, ha iniziato a sgommare e a fare testacoda nel parcheggio di un supermercato. I militari lo avvicinano. Gli chiedono i documenti, e già in quella circostanza verificano la prima mancanza: la patente di guida che vogliono controllare e registrare, risulta già ritirata. Ma quello, purtroppo, è solo l’inizio… Il marocchino, tutt’altro che domo evidentemente, si rifiuta di collaborare con le forze dell’ordine

Tanto che, ai carabinieri che lo esortano a sottoporsi ai controlli di rito e all’alcoltest, l’uomo reagisce violentemente. Tentando di scagliarsi contro di loro, di aggredirli e di impedirgli con forza di adempiere agli obblighi che il protocollo prevede in questi casi. Così, fermato non senza fatica lo straniero, gli uomini dell’Arma hanno provveduto ad arrestarlo. Trattenuto per tutta la notte nelle camere di sicurezza dei carabinieri di viale Trieste, ora l’immigrato marocchino di stanza ad Udine, deve rispondere di resistenza, oltraggio a pubblico ufficiale e rifiuto di sottoporsi al test etilometrico.tranquilli,benpensanti:domani sara' ancora nel parcheggio..grazie alle vostre leggi!!

Grazie alle leggi svuota carceri di Berlusconi, sig Frizz.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Impensabile che potesse fare la decima parte di tutto ciò in Marocco , dove sono stata , al solo pensiero mi vien da ridere .

Devo riconoscere che in Marocco stanno bene, frequentatissima dalla nomenclatura europea , parecchi hanno comprato casa , Macron compreso ma anche gli Agnelli . Onore al loro re che si é tenuto fuori da tutti gli altri paesi musulmani , pacifica convivenza anche con gli ebrei , testimone oculare , moschee e sinagoghe , negozi a sinistra musulmani a destra ebrei ! C'é un turismo di tutto rispetto , nell'alto Atlante anche campi da sci e impianti di risalita , sì , in Marocco si può anche sciare .

Gli scappati da casa sono gentaglia e sanno che qui " siamo " di manica larga !!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963