l'ex grillo ha la soluzione in tasca per rimpinguare le casse dello stato...se andava ministro!! sic!!

“Prima hanno detto no a Draghi, poi la linea è cambiata” aggiunge nel corso di una diretta social, riferendosi al M5S. “Quel ministero della transizione ecologica, chiesto da Grillo – attacca Di Battista – non esiste”. “Giorgetti allo Sviluppo Economico, che ha detto come Draghi sia il Ronaldo della politica” fa notare “gestirà anche l’Ilva, per esempio”, aggiunge Di Battista

LEGALIZZAZIONE CANNABIS – “Cannabis legalizzata? Sono favorevole” ha detto rispondendo a una domanda nel corso della diretta su Instagram. “E’ uno dei modi per contrastare il crimine organizzato e rinvigorisce le casse dello Stato”.

GOVERNO CONTE – “Anche per il Conte ter mi era stato chiesto di entrare, ma quando è rientrato Renzi ho detto no”. Pure “nel Conte 2 ero disponibile a entrare, ma il Pd aveva posto un veto nei miei confronti, poi c’era la condizione ‘dentro io se entra la Boschi’ e io ho allora detto no”. (adnkronos)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

3 messaggi in questa discussione

Uomini tutti di un pezzo quelli da lei citati sig Frizz

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Come ho già scritto, Grillo ha creato una cosa molto più grande di lui, ha avuto anche dei meriti, ma l'ha sempre vista come roba sua. Con l'età, come molte persone che invecchiano male, ha perso quel poco di visione e di ideali che aveva ed è venuta fuori tutta la sua grettezza d'animo. Peraltro oggi capiamo che i suoi progetti ecologisti e i suoi programmi rivoluzionari erano per lui poco più che copioni del repertorio comico. Non ci ha mai realmente creduto e oggi ci crede ancora meno. Ma li usa come greenwashing per trattare personalmente con Draghi e per darli in pasto al gregge belante che ancora lo segue. Pur di tenersi la roba, cioè il Movimento, è disposto a distruggerlo, come quei bambini viziati e gelosi del loro giocattolo. In effetti ha iniziato a distruggerlo 3 anni fa quando si alleò con Salvini. Oggi si alleerebbe pure con il diavolo ed espellerebbe tutti fino a rimanere da solo con il simbolo di sua proprietà. Il Movimento come detonatore del cambiamento, come movimento di popolo e di idee, è in agonia. Vive, idealmente, solo nel Dibba, negli espulsi e negli iscritti che hanno votato no a Draghi e ai poteri forti senza farsi ingannare dalle supercazzole del cosiddetto Garante e da un quesito capzioso e mortificante per la democrazia diretta. Il Movimento ha iniziato a morire il giorno della morte di Gianroberto. Potrebbe risorgere con Conte? Forse, ma Giuseppe è una persona seria e uno statista, non potrà mai convivere con un guitto ridicolo e putrefatto come Grillo. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 ore fa, ahaha.ha ha scritto:

Uomini tutti di un pezzo quelli da lei citati sig Frizz

 

quelli sono gli uomini "duri" del fosforoso!!mentre per te,potresti tenere in considerazione l'ex portavoce di conte...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963