Pubblico nella sezione “Scienza” un argomento di storia per due ragioni, una pratica e l’altra di merito. La prima è dettata dal fatto che esiste una lacuna tematica nel Forum e mi sembra giusto tentare di inserire argomenti di storia da affiancare alle scienze, come facevo nelle scuole superiori; la seconda nasce dal fatto che la Storia la considero “la scienza dell’infelicità degli uomini” (R. Queneau), quindi, pur sempre una scienza, magari chiamandola scienza del passato sulla quale si incentra il futuro. Il primo post lo dedico ad un avvenimento che portò alla guerra franco-prussiana, indotta da una manipolazione politica come molte altre avvenute nel corso dei millenni.

 

DISPACCIO  DI  EMS

13 Luglio 1870 - L’ambasciatore francese Benedetti, dietro istruzioni di Napoleone III che voleva evitare di essere accerchiato da due dinastie germaniche, si recò dal re prussiano Guglielmo I quando era ai bagni di Ems, per chiedergli di impegnarsi a non consentire una candidatura di un membro della propria casata alla successione al trono spagnolo, rifiutando l’offerta avanzata dalle stesse Cortes spagnole. Offerta già declinata in precedenza, ma evidentemente i francesi non la ritennero sufficiente o rassicurante. Così, il Benedetti chiese al re di impegnarsi a mantenere quella decisione anche per il futuro. Guglielmo rispose di aver già rifiutato il proprio consenso all’accettazione del trono spagnolo e di non avere motivi di impegnarsi anche per il futuro. L’ambasciatore sollecitò un’altra udienza, ma non venne ricevuto dal re, che non riteneva necessario fornire ulteriori spiegazioni. Di questi fatti, Guglielmo I, dette avviso al suo ministro Bismarck, inviandogli un telegramma a Berlino. Questi, per offendere deliberatamente la Francia e provocarne una forte reazione (di guerra), alterò il testo del messaggio da dare alla stampa, onde sembrasse che il re avesse inflitto un umiliante rifiuto al Benedetti. Il dispaccio di Ems, come il cancelliere aveva voluto, fece l’effetto di uno schiaffo sull’opinione pubblica francese (orgogliosi nazionalisti), che reclamò a gran voce la guerra contro la Prussia.

Questo è uno dei molti esempi di falsi o alterazioni e forzature che hanno influenzato il corso della storia. Vi invito a fornire altri esempi di manipolazioni, se l’argomento vi incuriosisce.

DvMcEv

prussia7.pdf (150anni.it)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963