la montagna ferita...

sappiamo tutti che  è successo nelle nostre amate montagne:il giorno prima!! è stato decretato i lblocco. ok..allora.la soluzione :

class action....non contro il governo..non contro il ministero della salute..ma bensi' nella persona che ha firmato il decreto.è lui il responsabile,quindi,dovra' rispondere del danno a tutti in solido!! lui,personalmente dovra' pagare i danni recati al popolo della montagna...fate la class action!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

8 messaggi in questa discussione

la montagna ci ha guadagnato : niente prati calpestati, macchine strombettanti, nevai non segati da antiestetiche scie. aria pura.

il popolo della montagna non sono solo gli skiliftari , albergatori e negozi d'abbigliamento che negli anni hanno fatto sghei a palate.

ci sono allevatori, boscaioli , ecc ecc.  che del blocco se ne fregano, fanno un lavoro non basato sulle paranoie di quelli che DEVONO andare a schiare altrimenti non hanno un cappio da raccontare in ufficio al lunedì.

tu scii, mio nonno muore e mi rimandano sine die la visita di controllo che devo fare.

sai dove te le metto le racchette ?

 

2 persone è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
10 minuti fa, director12 ha scritto:

sappiamo tutti che  è successo nelle nostre amate montagne:il giorno prima!! è stato decretato i lblocco. ok..allora.la soluzione :

class action....non contro il governo..non contro il ministero della salute..ma bensi' nella persona che ha firmato il decreto.è lui il responsabile,quindi,dovra' rispondere del danno a tutti in solido!! lui,personalmente dovra' pagare i danni recati al popolo della montagna...fate la class action!!

Non digerisce proprio di dover governare con i comunisti.

Maalox, Magnesia, Bicarbonato.....

PS: secondo me a ottobre nessuno aveva garantito la riapertura il 15 febbraio.

Se il dottore le ordina di stare a letto finché non passa la febbre, è finché il termometro non scende sotto 37°.

Anche se intanto il certificato glielo rilascia fino a domenica.

Poi domenica lei si infila il termometro nel kulo e il dottore deciderà.......

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
29 minuti fa, cortomaltese-*** ha scritto:

Non digerisce proprio di dover governare con i comunisti.

Maalox, Magnesia, Bicarbonato.....

PS: secondo me a ottobre nessuno aveva garantito la riapertura il 15 febbraio.

Se il dottore le ordina di stare a letto finché non passa la febbre, è finché il termometro non scende sotto 37°.

Anche se intanto il certificato glielo rilascia fino a domenica.

Poi domenica lei si infila il termometro nel kulo e il dottore deciderà.......

OK,MA SUBITO DOPO LO METTO IN BOCCA A TE PER LA MISURA

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non può, sig Frizz! Se ha ancora la febbre deve rimanere in casa e il termometro le servirà anche il giorno dopo.

Domanda: il piffero lo toglie e lo rimette ogni volta che misura la febbre?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
14 ore fa, tiberio1946 ha scritto:

la montagna ci ha guadagnato : niente prati calpestati, macchine strombettanti, nevai non segati da antiestetiche scie. aria pura.

il popolo della montagna non sono solo gli skiliftari , albergatori e negozi d'abbigliamento che negli anni hanno fatto sghei a palate.

ci sono allevatori, boscaioli , ecc ecc.  che del blocco se ne fregano, fanno un lavoro non basato sulle paranoie di quelli che DEVONO andare a schiare altrimenti non hanno un cappio da raccontare in ufficio al lunedì.

tu scii, mio nonno muore e mi rimandano sine die la visita di controllo che devo fare.

sai dove te le metto le racchette ?

 

La valanga di Rigopiano è stato un evento verificatosi il 18 gennaio 2017 presso l'omonima località situata nel comune di Farindola, in Abruzzo. La slavina, distaccatasi da una cresta montuosa sovrastante[3], ha investito l'albergo Rigopiano-Gran Sasso Resort, causando 29 vittime. In base ai dati disponibili, si tratta probabilmente della valanga che - presa singolarmente - ha causato il maggior numero di morti di sempre sulle montagne dell'Appennino.

Conteggiamo anche le altre valanghe e sciagure dovute alla “cupidigia” ed alla “ingordigia” di certi devastatori turistico / ambientali. Per costruire i loro alberghi e le loro piste da sci devastano e disboscano. Poi accadono le sciagure ed a rimetterci la vita, oltre i turisti, sotto la neve ci restano anche i soccorritori. Ma i “dirigenti” quando accadono i fatti si trovavano al caldo, a casa propria, da tutta altra parte. - spero di avere pestato duro, fratturando qualche osso, così i ricchi non andranno a sciare, almeno per questo anno. Ciao Tiberio, ciao CortoMaltese, ciao RdM (risata di montagna) – un saluto da d/b – (AdS – auto da sabbia per gli amici).  

 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Bravo sig auto da sabbia, pesti duro che più duro non si può.

Causa disboscamenti per piste da sci, ho dovuto dotare di ramponi tutte le mie galline e loro si stanno attrezzando, non senza una certa sofferenza, per fare uova quadrate al posto di quelle belle uova ovali che facevano un tempo, ma che nelle pendici senza alberi, rotolavano nel fiume a valle e da lì finivano al mare.

Pesti, pesti, sig auto da sabbia.

2 persone è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Bravo sig auto da sabbia, pesti duro che più duro non si può.

Causa disboscamenti per piste da sci, ho dovuto dotare di ramponi tutte le mie galline e loro si stanno attrezzando, non senza una certa sofferenza, per fare uova quadrate al posto di quelle belle uova ovali che facevano un tempo, ma che nelle pendici senza alberi, rotolavano nel fiume a valle e da lì finivano al mare.

Pesti, pesti, sig auto da sabbia.

Carissimo RdM - se vai a vedere i miei scritti su ambiente e natura troverai parecchie notizie interessanti. - terremoti e rischio sismico - ponti, dighe, gallerie - piste da sci e disboscamenti - ed altro ancora - sicurezza e prevenzione in casa ed in fabbrica ..... a presto ....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
7 ore fa, ahaha.ha ha scritto:

Bravo sig auto da sabbia, pesti duro che più duro non si può.  Causa disboscamenti per piste da sci, ho dovuto dotare di ramponi tutte le mie galline e loro si stanno attrezzando, non senza una certa sofferenza, per fare uova quadrate al posto di quelle belle uova ovali che facevano un tempo, ma che nelle pendici senza alberi, rotolavano nel fiume a valle e da lì finivano al mare.  Pesti, pesti, sig auto da sabbia. 

 

Risultato immagini per galline dalle uova cubiche

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963