governo?? qualche riflessione

il "nuovo"governo,se cosi' vogliamo chiamarlo,ha piu' l'aspetto di un rimpasto:si,qualche volto nuovo,nei ministeri senza portafoglio..ma in quelli chiave,eccollilla':tutti loro!! con il bene placido del geppetto nazional popolare...cominciamo dal capo in carica;:gli manca  i loden...ma sotto sotto ce l'ha...assieme a costruire  il paese  in maceria con nuove tasse...è l'europa che lo chiede!!!al ministero della salute,un "volto"conosciuto.finalmente potremo leggere la sua incompiuta:il libro su come liberaci dal virus!!al viminale?? non commento.....e al ministero degli esteri,quello che fu del conte ciano,chi è arrivato??? il volto nuovo??? ahahahahah..e dire che al san paolo se la ridono..pensavano che ritornasse...la GRANDE soddisfazione?? lasciatemela dire :un caloroso benvenuto a BRUNETTA!!! quello che ha messo in riga sindacati e nullafacenti della PA!! buon lavoro renato!!!

Ps:tutto sommato la giorgia  è stata lungimirante....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

5 messaggi in questa discussione

parliamo di un ministero chiave:quello dell'economia (in mano loro):

 Roberto Gualtieri non occuperà più lo scranno più alto di via XX Settembre. Uno dei peggiori ministri dell’Economia nella storia d’Italia lascia con il deserto dietro di sé. Una terra desolata fatta di ristori per le imprese che non arrivano, un tessuto produttivo letteralmente dilaniato dai lockdown, la disoccupazione destinata ad esplodere dopo la fine del blocco dei licenziamenti. Cosa potevamo aspettarci, d’altronde, da chi nel marzo scorso prevedeva una caduta del Pil “grave, ma gestibile” e per far fronte alla quale sarebbe stato sufficiente uno scostamento di bilancio da poco più di 6 miliardi? Al posto dello storico marxista di provata fede europeista arriva Daniele Franco. E con lui una brutta notizia: le cose potrebbe persino andare peggio.governo monto 2011: vi dice nulla???????lui era li'!!!

 

La carriera di Daniele Franco, insomma, si snoda tutta in un andirivieni – quasi, si parva licet, un “eterno ritorno” – dalle parti di via Nazionale. Il momento senza dubbio più importante è nel 2011. E’ l’anno della crisi del debito sovrano italiano, delle manovre sporche della Bce che in estate manda l’ormai celebre lettera al governo Berlusconi. Nella missiva si chiedevano riforme, tagli alla spesa e numerose correzioni di bilancio. In caso contrario, era sottinteso, Francoforte avrebbe chiuso i rubinetti. Cosa che effettivamente avvenne, portando alla caduta dell’esecutivo e alla nascita di quello a guida Mario Monti.
 
Se la lettera porta la firma di Trichet e Draghi, Daniele Franco è colui che la tradusse. Questo secondo la vulgata. Stando ad altre fonti, in realtà, sarebbe proprio il nuovo ministro dell’Economia a redigere la brutta copia della stessa. Non trovando evidentemente alcunché da ridire, nonostante sapesse perfettamente – era chiaro a tutti, ma la narrazione non poteva essere smontata – che la crisi dell’Italia non era crisi da debito pubblico bensì da debito estero. Ne nacque la stagione dell’austerità, della doppia recessione, della disoccupazione stabilmente in doppia cifra.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mi perdoni sig Frizz, mi farebbe qualche nome, almeno 10, di chi lei avrebbe gradito come ministro/a.

Io, per esempio avrei visto bene, la Borgonzoni come ministro della cultura o in alternativa dell'istruzione.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
7 ore fa, ahaha.ha ha scritto:

Mi perdoni sig Frizz, mi farebbe qualche nome, almeno 10, di chi lei avrebbe gradito come ministro/a.

Io, per esempio avrei visto bene, la Borgonzoni come ministro della cultura o in alternativa dell'istruzione.

 

hai qualcosa contro la senatrice?? perchè non avrebbe dovuto avere  un ministero' è stata stata sottosegretario ai ben culturali,e l'ha fatto egregiamente!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, director12 ha scritto:

hai qualcosa contro la senatrice?? perchè non avrebbe dovuto avere  un ministero' è stata stata sottosegretario ai ben culturali,e l'ha fatto egregiamente!!

Cosa ha fatto di egregio, sig Frizz? Rideva come quando era sul palco col kapitone che parlava al posto suo?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
47 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Cosa ha fatto di egregio, sig Frizz? Rideva come quando era sul palco col kapitone che parlava al posto suo?

  •  
    • perlapoltrona?
      La lega al governo ( con i comunisti )
       
       
      •  

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963