GRAZIE ANCORA PRESIDENTE

Grazie, grazie ancora presidente Conte. In 45 anni che seguo con attenzione la politica io non avevo mai visto - ripeto: mai visto - un presidente del Consiglio così vicino alla gente come lei. Lei ha abbracciato la sua missione con umiltà e spirito di servizio esemplari. E l'ha portata avanti con semplicità e determinazione, con intelligenza e con passione. Sempre. Anche nei frangenti tra i più tristi e difficili della storia del nostro Paese. Fra mille ostacoli ed epocali avversità, gli attacchi faziosi di media asserviti, e la slealtà e l'odio che alcuni squallidi e infami traditori hanno coltivato verso la sua persona. Grazie, presidente Conte, per le energie che ha generosamente profuso, giorno e notte, in prima linea, senza arretrare di un millimetro. Mai. Grazie per avere infuso coraggio, speranza, fiducia negli italiani. Grazie per avere restituito dignità e nobiltà alla politica e all'istituzione che lei ha così degnamente rappresentato da meritarsi le lodi del mondo intero, riverberandole sulla nostra Italia. L'Italia che sotto la sua guida ha ritrovato credibilità e rispetto dopo decenni di avvilente declino. Oggi lei esce con umiltà, così come era entrato, senza chiedere poltrone e null'altro che il rispetto dovuto agli uomini retti e giusti. Lei è una persona modesta, virtù sempre più rara nella politica e non solo. Ma me lo lasci dire: lei esce a testa alta presidente, altissima, come chi ha eseguito fino in fondo il suo dovere al servizio della Nazione. E gli italiani seri e onesti oggi si alzano in piedi per renderle onore e merito con un lungo, commosso, spontaneo, accorato applauso.

Gli italiani non dimenticano. Arrivederci, presidente. 

https://youtu.be/g0niLR_nF5M

Modificato da fosforo311
2 persone è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

5 messaggi in questa discussione

E dopo il lungo, commosso, spontaneo, accorato applauso di 90 minuti, gli italiani seri onesti e seri si consoleranno con un frugale spuntino (alla facciazza dei POTERI FORTI):

- due grossi panzarotti

- otto frittelle alle alghe

- due arancini di riso

- due mozzarelle in carrozza

- quattro sciurilli di zucca

- due melanzane imbottite

- quattro scagliozzi di polenta

- due frittelle di cicinielli

- un trancio di pizza fritta

- una pizza “Otto gusti”, avente diametro non inferiore a 60 centimetri

- un litro e mezzo di birra.

Buona futura opposizione di inquisiti di sinistra a tutti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

La nostalgia di fosforo è il sentimento della politica alla vecchia maniera, per non meglio dire,magari rimpiange il pentapartito  :)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, fosforo311 ha scritto:

Grazie, grazie ancora presidente Conte. In 45 anni che seguo con attenzione la politica io non avevo mai visto - ripeto: mai visto - un presidente del Consiglio così vicino alla gente come lei. Lei ha abbracciato la sua missione con umiltà e spirito di servizio esemplari. E l'ha portata avanti con semplicità e determinazione, con intelligenza e con passione. Sempre. Anche nei frangenti tra i più tristi e difficili della storia del nostro Paese. Fra mille ostacoli ed epocali avversità, gli attacchi faziosi di media asserviti, e la slealtà e l'odio che alcuni squallidi e infami traditori hanno coltivato verso la sua persona. Grazie, presidente Conte, per le energie che ha generosamente profuso, giorno e notte, in prima linea, senza arretrare di un millimetro. Mai. Grazie per avere infuso coraggio, speranza, fiducia negli italiani. Grazie per avere restituito dignità e nobiltà alla politica e all'istituzione che lei ha così degnamente rappresentato da meritarsi le lodi del mondo intero, riverberandole sulla nostra Italia. L'Italia che sotto la sua guida ha ritrovato credibilità e rispetto dopo decenni di avvilente declino. Oggi lei esce con umiltà, così come era entrato, senza chiedere poltrone e null'altro che il rispetto dovuto agli uomini retti e giusti. Lei è una persona modesta, virtù sempre più rara nella politica e non solo. Ma me lo lasci dire: lei esce a testa alta presidente, altissima, come chi ha eseguito fino in fondo il suo dovere al servizio della Nazione. E gli italiani seri e onesti oggi si alzano in piedi per renderle onore e merito con un lungo, commosso, spontaneo, accorato applauso.

Gli italiani non dimenticano. Arrivederci, presidente. 

https://youtu.be/g0niLR_nF5M

Approvo e condivido - mentre mi fido (poco) dei governi dei banchieri e degli affaristi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963