SULLA VIA DI DAMASCO OPS DI BRUXELLES

«Folgorati sulla via di... Bruxelles. Questa Europa sta compiendo miracoli», ha affermato Sandro Gozi, deputato di Renew Europe. «Prima ha trasformato in fervidi paladini dell’europeismo gli amici dei gilet gialli e strenui sostenitori della Brexit; adesso porta quelli che volevano il referendum per uscire dell’euro e sodali di Orban e Le Pen ad annunciare il voto favorevole sul piano economico più ambizioso della storia dell’Unione europea. Che dire? Non è mai troppo tardi. L’Europa non serba rancore. Benvenuti!», ha aggiunto Gozi.

«Dopo aver attaccato con ogni mezzo il Recovery Fund, oggi la Lega al Parlamento UE cambia idea e vota sì al regolamento: da «fregatura» è diventato opportunità imperdibile. Il M5S oggi rinnova il proprio voto favorevole al Recovery Fund. Noi responsabili, loro trasformisti». Lo scrive M5s sul voto favorevole della Lega all’Europarlamento sul Recovery Fund

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

2 messaggi in questa discussione

Per alcuni la politica è un gioco.

C’è chi, come la Lega di #Salvini, diceva di voler guidare la destra verso il sovranismo, l’uscita dall’Euro e dall’Europa, poi ha capito che è meglio recitare la parte di Orban votando con il PPE, lasciando che il ruolo di Marine Le Pen lo interpreti Giorgia #Meloni.

C’è chi, come Giorgia Meloni, si riempie la bocca di patriottismo salvo poi chiedere al suo partito di astenersi (per ben due volte) quando in Europa si decide di destinare 209 miliardi all’Italia.

 

  Ci sono poi quelli che, come i sovranisti finiti per sbaglio nei Cinque Stelle, ieri gufavano contro Biden e oggi sono costretti dagli eventi a vedere in #Draghi un baluardo di salvezza.

È la svolta. Alcuni populisti diventano europeisti e ragionevoli, come gattopardi dal passo silenzioso, felpato, riscoprono con la crisi il valore della scienza, dei numeri, della verità. Altri si muovono agilmente e senza vergogna in base alle praterie lasciate libere dal trasformismo di Salvini.

Nel frattempo l’Italia perde 200 miliardi all’anno a suon di sprechi e inefficienze dello Stato.

E mentre votiamo referendum per tagliare i costi della politica, oltre 100 miliardi (sempre all’anno) ce li brucia l’evasione fiscale.

Un Next Generation noi lo potremmo fare ogni anno.

Ma siamo troppo impegnati a giocare.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
9 minuti fa, pm610 ha scritto:

Ma siamo troppo impegnati a giocare

Il salvini comunque è mooolto impegnato al ruolo che sembra essere suo, in questo nuovo esecutivo, sembra la poltrona da ministro dell'agricoltura, chissà se sarà vero....ma come dire, per il bene del paese un fascio come salvi non può certo tirarsi indietro...xD

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963