Non c’è dubbio alcuno ..

Se l’operazione imbastita e portata avanti da Renzi andrà in porto, aldilà di quelli che senza la seppur minima serenità di giudizio e colmi invece di pregiudizi , non si potrà non definire capolavoro il risultato di Renzi stesso. Perché sarà riuscito con un misero 2% in base ai sondaggi , avrà portato tutti , il PD , il M5S e l’intera opposizione , esattamente dove voleva , ovvero all’incarico all’ex presidente della Banca centrale europea. Ora io sfido comunque tutti coloro che non arrossirebbero solo a voler paragonare le figurine di Conte  a quella di Draghi che , per chi non lo sapesse ancora , e’ considerato , nel mondo e non a Roccacannuccia , il petsonaggio italiano con più prestigio , piu’ capacità , più carisma . Credo che in ci potrebbe essere nessuno in possesso di facoltà mentali appena sufficienti che affiderebbe il suo conto corrente a Giuseppi invece che a Mario Draghi ?? Mi piacerebbe chiedere loro se c’è una persona più attrezzata di Draghi  a gestire i 200 miliardi del Recovery Fund ?? Purtroppo, solo per non dover ammettere che il merito di detta operazione andrebbe ascritta a Renzi , direbbero di si !! Perché non riescono a digerire e quindi afflitti da patologie epatiche di una certa gravità che quello che “odiano “ da sempre e con un misero 2% è riuscito a giocarsi il rimanente 98%. I “giocati” invece di parlare di Arabia e di inglese dovrebbero , almeno , rifletterci un po’. Purtroppo forse non lo faranno continuando a preferire il centravanti dell’Albino Leffe a Cristiano Ronaldo e poi  perché e’ un esercizio non alla loro altezza quando si parla di M5S che fino ad oggi , disponibili a governare con chiunque a destra ed a sinistra , fuori e dentro l’Europa, hanno già detto No al più qualificato e competente che abbiamo  e rischiano di sbriciolarsi nonostante che un elettore ogni 3, nel 2018 si era affidato a quei venditori ambulanti di roba cinese falsa .Non so come uno storico di domani saprà spiegare ai lettori la sbronza collettiva in cui siamo sprofondati. Rimane incomprensibile e disarmante l’atteggiamento del PD. Lo dico con tanto dispiacere visto che e’ stato il mio partito sin dalla sua nascita fino ad un anno fa . Sono andati avanti fino a ieri a dire o Conte o voto dimostrando di non avere nessuna strategia B rispetto a quella fallimentare A. Ed ora sono nel cul de sac perché mica e’ facile dire No a Draghi e preferire le elezioni esponendosi per 4 mesi alla spietatezza del mercato a cui ci siamo affidati noi e non i poteri forti tanto richiamati in questi momenti . Ciò comporterebbe presentare il piano del R.F. a giugno ed allora sarà meglio affidare il nostro destino al fato ed incominciare ad urlare un “Si salvi chi può’ “ . Spero che possano riuscire presto dall’ipnosi in cui sono caduti . Hanno i mezzi e gli uomini giusti per farlo. Personaggi che possono evitare che la baracca non resti in piedi. Ci sono poi quelli che paragonano l’eventuale Draghi di oggi al Monti del passato. Questi tapini non hanno ancora capito e forse non lo capiranno mai che Draghi avrà i soldi da investire mentre Monti aveva soldi da recuperare pena il Default perché eravamo poveri spiantati . Ed anche in quel frangente Draghi fu determinante per evitare di cadere con la testa sott’acqua .  Se affonda l’ipotesi Draghi , chiudiamoci in casa e preghiamo la Madonna ( almeno chi ci crede). Sarebbe uno spettacolare fallimento ed una immensa prova di impotenza e di inettitudine. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963