Non riesco a capire perché il Cazzaro non sfrutti adeguatamente l’assist che il Sauro gli ha servito su un piatto d’argento ...

Eppure sarebbe molto semplice . Come calciare un rigore a porta vuota . Invece scrive logorroici e chilometrici post con l’unico intendimento di buttarla in caciara e disperdere nell’etere quel che di più facile sarebbe da comunicarci . Per esempio : ma perché il Cazzaro partenopeo non cita dove ha trovato scritto che la Corte Costituzionale asserisce che il sistema proporzionale puro e’ l’unico che rispetta lo spirito della Costituzione ??  Ed ancora : dove sia possibile rintracciare e successivamente leggere la sentenza della Corte Costituzionale che asserisce che il sistema proporzionale puro sia la pietra di paragone dei sistemi elettorali nell’ottica della sua capacità di tradurre in seggi la volontà degli elettori nel modo più fedele ??      Ecco , sarebbe tutto così semplice e finalmente il Cazzaro di Napoli potrebbe “distruggere” il Sauro e porre la pietra “the end” alla  secolare diatriba che scorre , da anni , sul forum . Sarebbe , per il Cazzaro , un trionfo assoluto nemmeno paragonabile ai festeggiamenti che, in queste ore , si stanno svolgendo in tutta Italia nei riguardi del dono della Divina Provvidenza , Giuseppi . Ecco , chiedo e mi chiedo , perché non lo fa ?? Perché rinuncia , con un post di 3/4 righe,  a risolvere a suo favore la pratica ?? Insomma , perché ci costringe a perdere 15 minuti di tempo per leggere i suoi post senza che niente appaia sotto i nostri occhi ? 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

8 messaggi in questa discussione

Il mentecatto pisano interviene in soccorso dell'altra inseparabile ombretta, Saurino pane e vino, e lo fa, come al solito, aggiungendo provolonate a provolonate, come se il suo amichetto non ne avesse già prodotte ad libitum. Il mentecatto ovviamente dirà che io leggo i suoi post invece di ignorarli come ho deciso di fare con gli incivili, e bla bla bla. Quando gli incivili e i falsari osano parlare (a vanvera) di Costituzione, bisogna fare un'eccezione alla regola. Inoltre, penso che un forumista che mi segue come un'ombra dovrebbe fare almeno attenzione a ciò che scrivo. Il falsario oggi si inventa che io avrei attribuito alla Corte costituzionale l'affermazione che il sistema elettorale proporzionale puro sarebbe l'unico che rispetti "lo spirito" della Costituzione. Nulla di più FALSO. Il sottoscritto (e non la Corte) ha affermato e dimostrato che il proporzionale puro, oltre a conformarsi allo spirito della Costituzione, cosa che fanno anche altri sistemi elettorali, è l'unico che aderisce anche alla lettera del principio di rappresentanza democratica o di eguaglianza del voto, sancito in modo chiaro e inequivocabile al secondo comma dell'art.48: il voto dei cittadini è "eguale". Affermazione, la mia, quasi banale. Infatti, nel proporzionale puro i seggi sono assegnati in modo equo e proporzionale ai voti popolari delle diverse liste. Così come le spese condominiali sono ripartite tra i condòmini in modo equo, cioè proporzionali alle quote di proprietà riportate nella tabella millesimale. Di conseguenza col proporzionale puro, a parte un minimo e trascurabile arrotondamento matematico, la percentuale dei voti di un partito è uguale alla percentuale dei seggi che gli vengono assegnati nell'assemblea elettiva: non c'è vistoso scollamento tra voti e seggi come invece accade in tutti i sistemi maggioritari. I quali potranno conformarsi o meno allo spirito della Costituzione, ma mai alla lettera, dato che rendono diseguale il peso dei voti dei cittadini nella formazione dell'assemblea elettiva. Con il famigerato Porcellum, che regolò la formazione di ben tre parlamenti, la coalizione vincente nel 2013 con meno del 30% dei voti si assicurò il 54% dei seggi e la maggioranza assoluta alla Camera. Con il proporzionale puro il 30% dei voti assegna il 30% dei seggi e non c'è "sovra-rappresentazione" né "sottorappresentazione" del voto popolare. Termini usati dalla Consulta e dai costituzionalisti nel valutare la legittimità o la qualità dei sistemi elettorali sotto il profilo della rappresentanza democratica e della eguaglianza del voto. Ma questa, in una democrazia rappresentativa come la nostra, in cui il popolo sovrano elegge solo il parlamento e non il capo del governo, è l'istanza prioritaria in materia elettorale. La governabilità, la tutela delle minoranze o delle autonomie territoriali etc., vengono dopo. Dunque, il sistema proporzionale puro è la pietra di paragone, il modello di riferimento implicito che sottende il giudizio di legittimità della Corte costituzionale sui meccanismi elettorali di tipo maggioritario. La cosa è del tutto ovvia, ma facciamo un esempio. Nel pronunciarsi sul Porcellum e sull'Italicum la Corte evidenziò l'assenza di una soglia di accesso ai premi di maggioranza nel turno unico e nel turno di ballottaggio rispettivamente. La presenza di una soglia ragionevolmente alta (quale fu considerata dalla Corte quella al 40% prevista al primo turno dell'Italicum) avrebbe fatto cadere le questioni di legittimità sollevate dai giudici a quibus in merito ai premi di maggioranza suddetti. Ciò, con tutta evidenza, perché la presenza della soglia di accesso avrebbe mitigato lo scollamento tra voti e seggi cioè la distorsione della rappresentanza democratica. Lo scollamento massimo, con soglia al 40% dei voti e premio al 54% dei seggi, sarebbe stato pari a 14% dei seggi disponibili. Per un partito o coalizione che avesse conseguito  il 45% dei voti lo scollamento sarebbe stato pari al 9%. Per un partito o coalizione votato dal 54% degli elettori la distorsione si sarebbe azzerata. Il premio di maggioranza sarebbe stato ininfluente e quella lista avrebbe preso il 54% dei seggi, esattamente come in un proporzionale puro. Tout se tient: ritroviamo che il proporzionale puro, cioè il sistema che non distorce la rappresentanza, è il modello implicito di riferimento nel giudizio di legittimità. Uno scollamento massimo pari al 14% dei seggi, ovvero i seggi in più conferiti dal maggioritario (nella fattispecie il primo turno dell'Italicum) rispetto al proporzionale alla lista votata al livello dello soglia di accesso, fu criticato dai giudici a quibus ma fu giudicato "non irragionevole" dal giudice ad quem nella pronuncia 35/2017.

Informo, infine, il confuso pisano, che il mio scopo in questo forum non è "distruggere" le persone, bensì discutere con le persone, possibilmente in modo civile, costruire idee (possibilmente insieme) e difendere la verità (idem c.s.). Per parte mia questa "diatriba" sulla Costituzione e i sistemi elettorali è chiusa, in quanto io considero raggiunto il fine di cui sopra. Se poi Saurino soffre della sindrome di Aristotele e vuole avere sempre l'ultima parola, anche quando ha torto marcio, faccia pure, è un problema suo. 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
15 minuti fa, fosforo311 ha scritto:

Il falsario oggi si inventa che io avrei attribuito alla Corte costituzionale l'affermazione che il sistema elettorale proporzionale puro sarebbe l'unico che rispetti "lo spirito" della Costituzione.

Il cialtronissimo peracottaro seriale fosforo31 non avrà difficoltà a dire in quale post avrei scritto che il medesimo cialtronissimo peracottaro seriale fosforo31 ha attribuito alla Corte Costituzionale l'affermazione che il sistema elettorale proporzionale puro è l'unico che rispetti lo spirito della Costituzione.

Il cialtronissimo peracottaro seriale fosforo31 fallirà in questo semplice compito. Di conseguenza concluderemo che:

1 - il cialtronissimo peracottaro seriale fosforo31 non ha ancora imparato a leggere;

2 - il cialtronissimo peracottaro seriale fosforo31 ha inventato l'ennesima balla galattica.

Buona futura opposizione di inquisiti di sinistra a tutti

PS: di seguito riporto testualmente quello che ho scritto nel mio post del 29 gennaio 2021 (ore 12.26).  Non ho mai scritto che il cialtronissimo peracottaro seriale fosforo31 ha attribuito alla Corte Costituzionale l'affermazione che il sistema elettorale proporzionale puro è l'unico che rispetti lo spirito della Costituzione. Si noti che il testo in blu è quanto ha scritto in precedenza l cialtronissimo peracottaro seriale fosforo31.

3 - Il cialtronissimo peracottaro seriale fosforo31 delira quando scrive "si deduce logicamente (quindi tu non sei in grado di dedurlo) che il proporzionale puro è, per la Corte, la pietra di paragone della qualità dei sistemi elettorali, nel senso della loro capacità di concretizzare e tradurre in seggi la volontà degli elettori nel modo più fedele possibile".

La Corte Costituzionale non ha mai sentenziato che il proporzionale puro è la pietra di paragone della qualità dei sistemi elettorali. La Corte Costituzionale, nella sentenza 1/2014, parla di "principi di proporzionalità e ragionevolezza".

A sentenziare che il proporzionale puro è la pietra di paragone della qualità dei sistemi elettorali è il cialtronissimo peracottaro seriale fosforo31, presidente della Corte Costituzionale insediata presso il barbershop "Carmine Petruzziello".

Sfido il cialtronissimo peracottaro seriale fosforo31 a indicare puntualmente una sentenza della Corte Costituzionale nella quale si legga che "il proporzionale puro è la pietra di paragone della qualità dei sistemi elettorali, nel senso della loro capacità di concretizzare e tradurre in seggi la volontà degli elettori nel modo più fedele possibile".

Il cialtronissimo peracottaro seriale fosforo31 fallirà in questo semplice compito e concluderemo che il cialtronissimo peracottaro seriale fosforo31 il giorno 23 gennaio 2021 (ore 12.57) ha ragliato sonoramente quando ha scritto che il sistema proporzionale puro è l'unico che rispetta sia lo spirito che la lettera della Costituzione, perché l'art. 48 sancisce che il voto dei cittadini deve essere "eguale" .

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Posa il fiasco Saurino: qui "il falsario", come dovresti sapere e come si evince dal contesto, è il falsario pisano, che nel post iniziale mi attribuisce quella falsità.

P.S.  Improvvisamente mi assale un dubbio amletico: non è che le mie due fedeli ombrette non siano per caso la stessa persona? Roba da matti!

Modificato da fosforo311

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
11 ore fa, fosforo311 ha scritto:

come si evince dal contesto, è il falsario pisano

Negativo. Non si evince dal contesto. Parli come un libro stracciato e quindi non si evince dal contesto. Per quanto riguarda

non è che le mie due fedeli ombrette non siano per caso la stessa persona?

non devi fare altro che girare la domanda al tuo psichiatra.

Buona futura opposizione di inquisiti di sinistra a tutti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
11 ore fa, fosforo311 ha scritto:

 

P.S.  Improvvisamente mi assale un dubbio amletico: non è che le mie due fedeli ombrette non siano per caso la stessa persona? Roba da matti!

 Non c’è niente da fare : lo straordinario acume del Cazzaro napoletano e’ impareggiabile . Una decina di anni a barcamenarmi pur di non essere scoperto che io sia la stessa persona del Sauro non poteva, prima o poi , non essere scoperta da una intelligenza superiore come e’ quella del Pulcinella Partenopeo . Ma non vi dovete meravigliare : uno che ha affermato di mettersi sotto i piedi un Premio Nobel , non poteva tardare ancora a scoprire la mia seconda identità. Ciò , comunque , deve essere una dote di famiglia . Il Cazzaro di Napoli , che nel giugno 2019 afferma testualmente di avere un fratello che siede alla stessa cattedra che un giorno fu di Albert Einstein , da la stura di poter osservare , indiscutibilmente , il livello di intelletto appartenente a tutta la famiglia Cazzara . Persino quella delle decine e decine di zii , zie , cugini e cugine , nonni e nonne emigrati in vari paesi europei e mondiali. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

De.ficiente, ma l'hai letto il post del falsario pisano? È lui che mi accusava di avere attribuito alla Consulta una falsità. E tu ti sei sentito chiamato in causa. Siete una bella coppia: due mentecatti. Posate il fiasco e confutate i miei RAGIONAMENTI nel MERITO. Se ci riuscite. Ma in realtà vi manca pure la capacità per provarci. Che pena! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
19 minuti fa, fosforo311 ha scritto:

De.ficiente, ma l'hai letto il post del falsario pisano? È lui che mi accusava di avere attribuito alla Consulta una falsità. E tu ti sei sentito chiamato in causa. Siete una bella coppia: due mentecatti. Posate il fiasco e confutate i miei RAGIONAMENTI nel MERITO. Se ci riuscite. Ma in realtà vi manca pure la capacità per provarci. Che pena! 

Noto che il Cazzaro Napoletano , in 14 ore , ha già cambiato idea . Dall’essere convinto che io ed il Sauro fossimo la stessa persona , ora ci definisce “ una bella coppia di mentecatti “. Deciditi se le tue condizioni psico-fisiche te lo permettono . Cazzaro mio , sei uno spasso !! Hai avuto una enorme sfortuna !! Credevi che il forum sarebbe stato un grande ampliamento del Barber Shop di Carmine Petruzziello , ma il tuo intendimento e’ fallito ne più ne meno come quello del governo di Giuseppi . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Tranquillo sig fosforo, la cismonica, ridicola, marketta pisana, è solo la servetta del sig lucertolona.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963