Primario Ps arrestato: Ha ucciso pazienti Covid per liberare letti

Questa storia è pazzesca, aggiunge dolore a dolore ai parenti delle vittime: è stato arrestato un primario di Pronto soccorso in provincia di Brescia per aver somministrato farmaci letali almeno a due pazienti Covid, si chiama Carlo Mosca e lavorava nell'ospedale di Montichiari.
Le vittime sono Natale Bassi di 61 anni e Angelo Paletti di 79, avevano avuto entrambi un peggioramento improvviso che li ha portati alla morte in poche ore e aveva insospettito gli infermieri, per fortuna un infermiere dell’ospedale ha presentato un esposto ai carabinieri. E da lì è scattata l’indagine che ha fatto finire nel mirino le morti di quattro pazienti.

Come è emerso da alcune chat tra infermieri, c’è chi scrive: “io non ci sto ad uccidere pazienti solo perché vuole liberare dei letti” e chi lo definisce “un pazzo“. Così ieri sono scattate le manette e i domiciliari per il rischio di reiterazione del reato e inquinamento delle prove.  Il primario ieri si è difeso nel primo colloquio con i suoi avvocati e dicendo di non aver mai somministrato quei farmaci. Ora attende di essere interrogato.

Io penso alle famiglie di questi due poveretti che ora sanno che non li ha uccisi il Covid ma chi avrebbe dovuto fare di tutto per salvarli,  forse gli infermieri avrebbero potuto fermarlo prima? Speriamo che non vengano fuori altri morti. Che ne pensi?

carlomosca.JPG

https://www.quibrescia.it/cronaca/2021/01/26/farmaci-letali-a-pazienti-covid-primario-del-ps-di-montichiari-si-difende/575940/

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

6 messaggi in questa discussione

Quello che fa paura è che non sappiamo se  ci sono da qualche parte casi simili che non sono arrivati sui giornali, quanti casi di eutanasia fatti passare per comportamenti compassionevoli o accompagnamenti dolci alla morte, basti pensare alle campagne di stampa e di opinione per fare passare il concetto di eutanasia, oppure far passare l'aborto come una cosa eticamente  normale come lo è il parto; quanti medici hanno cioè dimenticato il loro giuramento di  Ippocrate  https://www.riflessioni.it/enciclopedia/giuramento-ippocrate.htm

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, etrusco1900 ha scritto:

Quello che fa paura è che non sappiamo se  ci sono da qualche parte casi simili che non sono arrivati sui giornali, quanti casi di eutanasia fatti passare per comportamenti compassionevoli o accompagnamenti dolci alla morte, basti pensare alle campagne di stampa e di opinione per fare passare il concetto di eutanasia, oppure far passare l'aborto come una cosa eticamente  normale come lo è il parto; quanti medici hanno cioè dimenticato il loro giuramento di  Ippocrate  https://www.riflessioni.it/enciclopedia/giuramento-ippocrate.htm

 

Le sue osservazioni sono abbastanza condivisibili, almeno da parte mia. E forse neanche se l'aspettava.

Faccio notare però che l'argomento é un altro e che lei mette argomenti diversi dentro un frullatore. Ad esempio potrebbe aprire un argomento che tratti l'aborto e uno che tratti l'eutanasia.

Tornando in topic c'é poco da dire: spero che il ''medico'' in questione, se appurata la colpevolezza, possa essere processato per direttissima, radiato e incarcerato per lunghissimi anni.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ai medici del giuramento di Ippocrate non gli importa una beata fava punto primo, punto secondo ci sono tantissimi medici , primari , specialisti super specialisti che non credono a nulla e a nessuno figuriamoci di Ippocrate , per cui quando un paziente viene valutato come in fase terminale è ovvio che in ospedale non si fanno miracoli e i medici non sono "santoni" in grado di guarire chiunque o qualunque cosa ... 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, mylord611 ha scritto:

ci sono tantissimi medici , primari , specialisti super specialisti che non credono a nulla e a nessuno

A me risulta che la stragrande maggioranza dei medici italiani siano capaci e di grande integrità. Poi ci sono le mele marce, in ospedale come in chiesa, al Comune o nello sport.

E neanche tra le mele marce non risulta ci siano tutti questi criminali come il medico in questione.

Non sparerei nel mucchio, più che altro per non porsi allo stesso infimo livello.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Fare di tutte le erbe un fascio è sempre un errore grossolano che non aiuta a risolvere i problemi. Piuttosto sarebbe utile chiedersi il perchè delle cose chi o cosa c'è dietro , quali interessi, qualcuno ha pagato? ha eseguito ordini e di chi. Non dimentichiamo che in tutto questo c'è chi sta guadagnando fior di miliardi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

In tanti Ospedali fanno e hanno fatto scelte estreme per salvare un giovane al posto di un vecchio..

ma le hanno sempre fatte anche prima del Covid..se per caso hanno un macchinario e basta salvavita!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963