voltagabbana
SONO TUTTI IN VENDITA

fosforo 311 , tu " pensi con la tua testa " ???  Io lo faccio da una vita e a proposito del triste momento che viviamo , ce l'ho a morte con il covid anche perché MAI nessuno é riuscito a mettermi il bavaglio ( come io definisco la mascherina ) , ho sempre detto ciò che penso senza guardare in faccia NESSUNO . Un invisibile microbo ha stravolto la mia vita e quella di tutti !!!

CHE  SMACCO ....GRRRRRRRRRRRRRRRRRRR

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

136 messaggi in questa discussione

fosforo 311 , tu " pensi con la tua testa " ???  Io lo faccio da una vita e a proposito del triste momento che viviamo , ce l'ho a morte con il covid anche perché MAI nessuno é riuscito a mettermi il bavaglio ( come io definisco la mascherina ) , ho sempre detto ciò che penso senza guardare in faccia NESSUNO . Un invisibile microbo ha stravolto la mia vita e quella di tutti !!!

CHE  SMACCO ....GRRRRRRRRRRRRRRRRRRR

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

fosforo 311 , tu " pensi con la tua testa " ???  Io lo faccio da una vita e a proposito del triste momento che viviamo , ce l'ho a morte con il covid anche perché MAI nessuno é riuscito a mettermi il bavaglio ( come io definisco la mascherina ) , ho sempre detto ciò che penso senza guardare in faccia NESSUNO . Un invisibile microbo ha stravolto la mia vita e quella di tutti !!!

CHE  SMACCO ....GRRRRRRRRRRRRRRRRRRR

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

fosforo311 , ti ho risposto ma é leggibile solo nella mia crono , non capisco perché ?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, mariellasikelia ha scritto:

MAI nessuno é riuscito a mettermi il bavaglio ( come io definisco la mascherina ) , ho sempre detto ciò che penso senza guardare in faccia NESSUNO . Un invisibile microbo ha stravolto la mia vita e quella di tutti !!!

Prendevamo in giro le donne musulmane perché indossavano il burqua e, (paradossi della storia) hanno vinto loro; tutti e tutte con la mascherina.....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 23/1/2021 in 10:46 , marzianocattiv0 ha scritto:

Il paese non ha bisogno  di Giuseppi prima di dx e poi di sx, é un venduto come i cosiddetti costruttori presi qua e là, cosa ci sarebbe di responsabile nel tenerlo in sella?? Meglio voltare pagina ...x chi... prima ha fatto il decreto sicurezza e poi lo smonta solo per convenienza, chi... pone divieto di spostamento, ma poi i facoltosi possono andare nelle seconda casa, x chi ...chiude bar ,ristoranti, e commercianti, e fa' ingrassare le multinazionali americane del web, chi ..ha nella sua maggioranza indagati e affiliati alle cosche (Vedi Zingaretti ed Errigo), le motivazioni possono essere anche altre,come le false promesse...della Potenza di fuoco, oppure della scesa nelle piazze e strade degli assistenti civici, insomma l'attuale, premier oltre che essere corrotto e un panzanaro,se cade non sentirà nessuno la sua mancanza, ma anzi si tira un sospiro di sollievo, un rompiballe, e galletto in più messo alla porta  :)

ma  non  ha  bisogno nemmeno  di  quei  tre  che  ci avevano portato  al  disastro  socioeconomico del 2011 e  al  quasi crac fallimentare  dell' Italia  e  tra  questi tre  uno principalmente   che  esagera  con  i moijto , balbettando  che  lui  è il  difensore  dei patri  confini  ma    portando  magliette   con  su scritto   "  padania  not  Italy "

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, fosforo311 ha scritto:

Sei troppo buona e gentile, Mariella, ma ora non esagerare che mi metti in imbarazzo. Alla fine sono solo uno che pensa con la propria testa. 

Ahahahahahaha . Il Cazzaro e’ imbarazzato e pensa con la propria testa!!! Sono stato colto da dei conati di involontaria  risata...!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, mark222220 ha scritto:

Ahahahahahaha . Il Cazzaro e’ imbarazzato e pensa con la propria testa!!! Sono stato colto da dei conati di involontaria  risata...!!

In effetti una sviolinata così lei non l'ha mai ricevuta.😂😂😂😂😂😂😂

Sarà mica invidioso, sig. Mark ??😂😂😂😂😂😂

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Certamente , ahahahahshah . Sono roso dall’invidia !!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

fosforo 311 , tu " pensi con la tua testa " ???  Io lo faccio da una vita e a proposito del triste momento che viviamo , ce l'ho a morte con il covid anche perché MAI nessuno é riuscito a mettermi il bavaglio ( come io definisco la mascherina ) , ho sempre detto ciò che penso senza guardare in faccia NESSUNO . Un invisibile microbo ha stravolto la mia vita e quella di tutti !!!

CHE  SMACCO ....GRRRRRRRRRRRRRRRRRRR

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Saurino pane e vino, tra un insulto e l'altro, ammette di avere scritto delle banalità. Benissimo. Ma altrettanto banalmente si illude, come al solito, che esse smentiscano o confutino tesi meno banali delle sue. La semplicità è il sigillo della verità, dicevano saggiamente gli antichi. La banalità è il sigillo della mediocrità, aggiungo io. C'è una maggioranza risicata e incerta in parlamento? Si faccia un nuovo governo o si vada alle elezioni anticipate, propone tout court l'ineffabile Saurino. Il quale si iscrisse per sbaglio a un forum di politica mentre in noioso forum di lapalissiani sarebbe nel suo elemento. Le persone mediocri e banali sono per l'appunto noiose, un altro connotato tipico è la loro allergia al dubbio. Provo a inculcargliene qualcuno. Ammesso, e non concesso, che si possa formare un governo di larghe intese, o un governo tecnico con maggioranza trasversale, che grado di efficienza, coesione, coerenza e determinazione possiamo aspettarci da esso sui difficili fronti dell'emergenza sanitaria e di quella economica? Che risultati sarebbe in grado di ottenere? E le elezioni anticipate in piena pandemia, con relativa campagna elettorale probabilmente esasperata dalle tensioni sociali e dalla posta aggiuntiva in gioco (209 miliardi di fondi europei) nonché dal ridotto numero di posti disponibili in parlamento (600 e non più 945), siamo sicuri che non avrebbero controindicazioni ed effetti collaterali? Tipo risalita della curva del contagio e di quella dello spread, e caduta degli indici di fiducia dei consumatori e delle imprese? E può garantire il nostro Saurino che dalle urne uscirebbe una maggioranza politica e non un risultato analogo a quello del 2018, se non peggiore sotto il profilo della governabilità, visto che il sistema elettorale è lo stesso? Possiamo permetterci, a pandemia in corso, di correre un nuovo rischio di stallo istituzionale? Per giunta aggravato dal semestre bianco che dovrebbe scattare, se non erro, dai primi di agosto? Niente paura, risponderà Saurino de La Palice: alla peggio resterebbe in carica, fino all'elezione del nuovo capo dello Stato nel 2022, l'attuale governo Conte per il disbrigo degli affari correnti (leggasi emergenze economica e sanitaria epocali). Roba da matti!

Per quanto concerne la Corte Costituzionale, qualche forumista animato da sincera carità cristiana spieghi a Saurino pane e vino, amante del tavernello ma allergico al dubbio e soprattutto alla logica, che la suprema Corte non si è mai sognata di contestare la lettera dell'art.48 che sancisce in modo lapidario e inequivocabile l'eguaglianza del voto dei cittadini. Dopodiché costituzionalisti e giudici costituzionali da decenni, cioè da quando fu sdoganato via referendum il sistema maggioritario (che fino ad allora in Italia era un tabù, e non lo era certo per caso), si esercitano a spaccare il capello con distinzioni bizantine tra eguaglianza del voto in entrata (o formale) e in uscita (o sostanziale) pervenendo alla conclusione (niente affatto unanime) che si deve garantire sempre e comunque l'eguaglianza formale (e ci mancherebbe: nessuno può votare due volte!) mentre quella sostanziale può essere, entro certi limiti, sacrificata in un compromesso con l'istanza di stabilità dei governi. In altri termini si ritiene che la governabilità rientri nello spirito del dettato costituzionale insieme alla rappresentanza, sia pure con dignità in qualche modo inferiore, e che i due princìpi possano contemperarsi in sistemi elettorali che prevedono la diseguaglianza del voto in uscita purché la conseguente e inevitabile distorsione del principio di rappresentanza democratica non risulti "abnorme". Cosa significhi esattamente questo aggettivo nella materia elettorale non mi è chiaro e credo non lo sia neppure per i costituzionalisti. Di certo non può esistere un metro assoluto e oggettivo di riferimento, che richiederebbe prima di tutto lo svuotamento semantico dell'art.48. Non a caso la giurisprudenza costituzionale in materia è largamente discrezionale, soggettiva, pragmatica e contingente. Se l'elettorato italiano fosse sostanzialmente bipartitico, come quello americano o britannico, non si vedrebbero le "abnormi" distorsioni della rappresentanza nel Porcellum e nell'Italicum che motivarono le rispettive sentenze di illegittimità. Resta il fatto che l'unico sistema elettorale che aderisce fedelmente sia allo spirito che alla lettera della Costituzione è il proporzionale puro. L'unica  contestazione che si può muovere a questo banale ma logico enunciato (e che in effetti è stata mossa dai sostenitori del maggioritario) è una pedanteria di natura matematica. Nemmeno nel proporzionale tutti i voti sono rigorosamente eguali. Per es. se si votasse per la nuova Camera di 400 membri con un proporzionale puro senza soglia di sbarramento, tutti i partiti al di sotto dello 0,25% resterebbero senza deputati, ovvero il peso "in uscita" dei voti espressi dai loro elettori sarebbe pari a zero. Ma questa è una distorsione intrinseca e ineliminabile, legata al numero necessariamente limitato dei rappresentanti. Altra cosa è introdurre distorsioni artificiali e artificiose con premi di maggioranza, soglie di sbarramento, etc. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, fosforo311 ha scritto:

C'è una maggioranza risicata e incerta in parlamento? Si faccia un nuovo governo o si vada alle elezioni anticipate, propone tout court l'ineffabile Saurino.

Negativo, caro il mio cialtronissimo cazzaro seriale. Non propongo assolutamente niente. È quello che dispone la vigente Costituzione e corre voce che anche il Presidente della Repubblica la pensi in questo modo

https://www.ilsole24ore.com/art/palazzo-chigi-se-renzi-si-sfila-conte-impossibile-nuovo-governo-iv-ADB3A4CB?refresh_ce=1

... la suprema Corte non si è mai sognata di contestare la lettera dell'art.48 che sancisce in modo lapidario e inequivocabile l'eguaglianza del voto dei cittadini.

Negativo, caro il mio cialtronissimo cazzaro seriale. Come al solito salti di palo in frasca. Riporto la discussione su quello di cui stavamo discutendo.

Stiamo discutendo di questo

il sistema proporzionale puro è l'unico che rispetta sia lo spirito che la lettera della Costituzione, perché l'art.48 sancisce che il voto dei cittadini deve essere "eguale"

Trattasi dell'asinata che hai ragliato il giorno 23 gennaio 2021, alle ore 12.57.

Asinata che viene sbugiardata dalla sentenza 1/2014 della Corte Costituzionale

https://www.cortecostituzionale.it/actionSchedaPronuncia.do?anno=2014&numero=1

Questa Corte ha da tempo ricordato che l’Assemblea Costituente, «pur manifestando, con l’approvazione di un ordine del giorno, il favore per il sistema proporzionale nell’elezione dei membri della Camera dei deputati, non intese irrigidire questa materia sul piano normativo, costituzionalizzando una scelta proporzionalistica o disponendo formalmente in ordine ai sistemi elettorali, la configurazione dei quali resta affidata alla legge ordinaria» (sentenza n. 429 del 1995). Pertanto, la «determinazione delle formule e dei sistemi elettorali costituisce un ambito nel quale si esprime con un massimo di evidenza la politicità della scelta legislativa» (sentenza n. 242 del 2012; ordinanza n. 260 del 2002; sentenza n. 107 del 1996). Il principio costituzionale di eguaglianza del voto – ha inoltre rilevato questa Corte – esige che l’esercizio dell’elettorato attivo avvenga in condizione di parità, in quanto «ciascun voto contribuisce potenzialmente e con pari efficacia alla formazione degli organi elettivi» (sentenza n. 43 del 1961), ma «non si estende […] al risultato concreto della manifestazione di volontà dell’elettore […] che dipende […] esclusivamente dal sistema che il legislatore ordinario, non avendo la Costituzione disposto al riguardo, ha adottato per le elezioni politiche e amministrative, in relazione alle mutevoli esigenze che si ricollegano alle consultazioni popolari» (sentenza n. 43 del 1961).

Ancora una volta invito il cialtronissimo peracottaro seriale fosforo31 a limitarsi a recensire la pizza di Michele.

Buona futura opposizione di inquisiti di sinistra a tutti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Come al solito ti sbagli di grosso, patetico Saurino, e qui si sbaglia di grosso anche la Corte (e non sarebbe la prima volta, a detta di autorevoli giuristi come il compianto Franco Cordero) a meno che i tuoi omissis non alterino il senso di quanto hai riportato. Se ciascun voto deve contribuire non solo "potenzialmente" (eguaglianza formale o in entrata) ma anche negli effetti ovvero "con pari efficacia" alla formazione degli organi elettivi (eguaglianza sostanziale o in uscita), allora il principio costituzionale dell'eguaglianza del voto, al contrario di quanto scrive la Corte, DEVE estendersi al "risultato concreto" della manifestazione di volontà dell'elettore. Altrimenti la "pari efficacia" del contributo alla formazione degli organi elettivi era solo una presa in giro. Ripeto, la conclusione della Corte (salvo eventuali omissis) è dal punto di vista semantico un palese NON SEQUITUR o meglio una pacchiana CONTRADDIZIONE dal punto di vista logico. Si conferma, come avevo scritto, che le argomentazioni a sostegno della legittimità costituzionale dei sistemi maggioritari e delle soglie di sbarramento sono deboli e soggettive. La cosa non sorprende e la Corte non va biasimata troppo per queste imbarazzanti arrampicate sugli specchi. È oggettivamente difficile tenere insieme l'articolo 48 e un elettorato multipolare e frammentato come quello italiano con sistemi diversi dal proporzionale puro. Il male minore sarebbe a mio avviso un uninominale a doppio turno alla francese. Il bonus di maggioranza trasforma una minoranza di voti in una maggioranza di seggi.  Nel bocciare il bonus del Porcellum e quello dell'Italicum la Corte evidenziò l'assenza di una soglia minima sul risultato effettivo della coalizione o della lista premiata. Ma non precisò (ovviamente) quanto dovrebbe valere questa soglia per essere considerata conforme alla Costituzione. Una soglia del 20% non avrebbe alcun senso, perché diverse coalizioni o liste potrebbero superarla di poco e sarebbe assurdo consegnare la maggioranza assoluta a una di esse. Una soglia del 40% potrebbe non essere superata da nessuno, ma anche da due coalizioni o liste. Per es. una con il 40,02% e l'altra con il 40,01%. La prima si prenderà la maggioranza assoluta dei seggi, l'altra le briciole. Nessuna delle due è maggioranza assoluta nel paese. In una Camera di 400 membri con bonus al 55% la prima coalizione ottiene 220 seggi, l'altra 120. La distorsione o diseguaglianza del voto in uscita supera l'83%. Accettabile? Abnorme? Boh, ma io propenderei per la seconda. La legge elettorale del '53 prevedeva una soglia del 50%, ossia si limitava a consolidare nell'Aula una maggioranza  esistente nel Paese. Eppure la chiamarono "legge truffa". Quella era un'Italia più seria. Per non parlare delle soglie di sbarramento. Con quale criterio (del cavolo) la Corte potrebbe stabilire, per esempio, che una soglia al 3% (quella del Rosatellum per la quota proporzionale) è legittima e una al 6% no? Chi può escludere, almeno qui in Italia, che mezza dozzina di liste prendano più del 2% ma meno del 3%? Nessuno. Con l'affluenza delle ultime elezioni politiche sarebbero tra 4 e 6 milioni di elettori completamente esclusi dalla rappresentanza parlamentare. Peso dei loro voti in uscita pari a zero. Che democrazia del cavolo sarebbe questa?

Strano, e anche comico, infine, che Saurino pane e vino, per corroborare le sue banalità e le sue idiozie, tiri in ballo perfino "voci" di corridoio che descriverebbero un Mattarella ansioso di portarci al voto nazionale in piena pandemia (??!!). Quando lo stesso ineffabile Saurino pretende invece le prove, ovvero nulla di meno di un "serio studio econometrico" (sic!) per convincersi che la recente impennata dello spread sia dovuta ai timori di crisi politica al buio innescati in piena crisi economica e sanitaria dai capricci (e dal tradimento) del bulletto irresponsabile di Rignano. Roba da matti! Ho scritto che le persone banali sono anche noiose. Ma ogni regola ha le sue eccezioni: Saurino riesce anche a essere divertente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, mariellasikelia ha scritto:

fosforo 311 , tu " pensi con la tua testa " ???  Io lo faccio da una vita e a proposito del triste momento che viviamo , ce l'ho a morte con il covid anche perché MAI nessuno é riuscito a mettermi il bavaglio ( come io definisco la mascherina ) , ho sempre detto ciò che penso senza guardare in faccia NESSUNO . Un invisibile microbo ha stravolto la mia vita e quella di tutti !!!

CHE  SMACCO ....GRRRRRRRRRRRRRRRRRRR

 
  •  

Gentile Mariella, non avevo dubbi sul fatto che sei una forumista che pensa e scrive con la propria testa. Però me lo fai nascere, un piccolo dubbio, se assimili la mascherina a un bavaglio. Non lo è  affatto. Questo lo dicono per lo più le persone ignoranti o superficiali. E io penso che tu non lo sia. Un bavaglio è un freno perentorio alla nostra libertà di espressione, al nostro diritto di manifestare il nostro pensiero, il nostro dissenso rispetto alle opinioni dominanti. La mascherina è solo un dispositivo profilattico che aiuta, non solo e non tanto noi singoli ma la collettività, ad arginare la diffusione di un virus subdolo (asintomatici) e potenzialmente letale (specie per gli anziani e i malati cronici, ma non solo). Anthony Fauci, che non era solo il consigliere (inascoltato) di Trump ma è uno dei 4 o 5 virologi più esperti e più autorevoli al mondo, dice che il 50% dei contagi viene trasmesso dagli asintomatici e che in un paese come gli USA la differenza tra un uso massiccio e obbligatorio delle mascherine e uno occasionale o discrezionale sono centinaia di migliaia di morti (o di vite salvate se preferisci). Questo è un asserto scientifico, chiaro e incontestabile. Esistono studi statistici e simulazioni computerizzate. Ed esistono i dati oggettivi dei paesi dell'estremo oriente: Cina, Taiwan, Giappone, Corea del Sud, Singapore, Vietnam, Thailandia, etc., dove la popolazione - vuoi perché allenata da precedenti epidemie o dall'inquinamento atmosferico nelle città, vuoi per le direttive perentorie di governi in qualche caso (ma non sempre) autoritari - era già abituata all'uso frequente delle mascherine e oggi le accetta senza troppi problemi. Ebbene, in tutti questi paesi il tasso di mortalità del Covid è tuttora inferiore o largamente inferiore a 52 decessi per milione di abitanti. Il più alto è quello del Giappone pari a 39. Per inciso il Giappone è un paese di anziani, è l'unico grande paese al mondo con un'età mediana della popolazione maggiore della nostra. Cosa sono questi 52 decessi per milione? Sono il tasso di mortalità degli incidenti stradali in Italia nel 2019. Tieni conto che quando non c'erano l'ABS e gli altri dispositivi elettronici questo tasso arrivava a 200. Ebbene, in Italia, dove tolleriamo poco la mascherina e le altre restrizioni, oggi il tasso di mortalità da Covid è oltre 1400 per milione, cioè oltre 27 volte la mortalità degli incidenti stradali in un anno e oltre 36 volte quella del Giappone per Covid. Ma noi non siamo ancora a un anno di epidemia: il primo morto in Italia risale al 21 febbraio. Inoltre i morti effettivi da Covid, in base ai dati ISTAT sull'eccesso di mortalità rispetto agli anni precedenti, sono molto probabilmente più di 100mila e non gli 85mila delle cifre uffi.ciali. Oltre ai dati scientifici c'è un altro punto cruciale della questione, a mio modesto avviso non meno importante. È un concetto di natura ETICA. Se questo dannato microbo fosse meno contagioso, non si trasmettesse per via aerea e non lasciasse in giro tanti portatori asintomatici e inconsapevoli, io ti darei ragione. In tal caso perché uno dovrebbe essere obbligato a proteggersi? L'unica motivazione potrebbe essere il costo delle cure sanitarie a carico della collettività. Per es. un ricoverato in terapia intensiva costa circa 1500 euro al giorno. Ma tutti sono liberi di fumare e di ingozzarsi di zuccheri, benché il cancro al polmone e il diabete abbiano costi sanitari e sociali ingenti. Il punto è che la mascherina protegge (relativamente) chi la indossa ma protegge soprattutto le altre persone (es. in ufficio, in un negozio, su un mezzo pubblico). Quindi non indossare la mascherina quando siamo tra la gente non è un gesto di libertà bensì di egoismo e/o di inciviltà. E il fatto che alcuni incivili non usano la mascherina e che molti non la usano correttamente (es. abbassata sotto il naso) non è un buon motivo per imitarli. La libertà non è mai un diritto assoluto ma sempre relativo. Il diritto di andare in giro a volto scoperto finisce nel momento in cui va a minacciare il diritto alla salute e la vita stessa degli altri. Come scrivevo già ai primi di marzo, questa pandemia è una malattia collettiva rispetto alla quale ciascuno di noi dovrebbe avere coscienza di essere come una cellula di un unico organismo di 7 miliardi e mezzo di cellule. Tutto è partito da un paziente zero, probabilmente cinese, forse contagiato da un pipistrello, che ha innescato una catena di contagi che ha ucciso finora oltre 2 milioni di nostri simili nel mondo. Da ciascuno di noi potrebbe diramarsi una catena analoga. E non usciremo dalla pandemia finché non ci sarà più un solo infetto sulla faccia della terra. Più ci comportiamo in modo armonioso, coeso e responsabile, tanto prima arriverà quel giorno e tanto meno tragici saranno i giorni che ci separano da esso. Questo dannato microbo ci separa, ci distanzia, addirittura ci snatura dato che siamo animali sociali. Ma nello stesso tempo ci ricorda che siamo tutti sulla stessa barca e che ci dobbiamo dare una mano gli uni con gli altri, con la profilassi sanitaria, con la solidarietà verso chi è  in difficoltà, e magari anche con un sorriso via Zoom o via Sky.pe. Senza retorica, credo che il motto di D'Artagnan e dei suoi tre amici sia la nistra migliore arma contro il microbo, anche migliore del vaccino:

Un pour tous, tous pour un!

Saluti 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
10 ore fa, etrusco1900 ha scritto:

Se navighi in rete di video simili ne trovi a decine https://youtu.be/Y0BeT_OZNJE

Grazie Etrusco, ne ho visti alcuni, domani proseguo. Pova ad ascoltare le già citate canzoni di Giorgio Gaber, Enzo La Pace, dedicate alle democrazia, alle votazioni, alla partita del secolo, ed altro ancora. Sino a quando avremo le sinistre al timone .... la barca picchierà contro gli scogli.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 minuti fa, dune-buggi ha scritto:

Grazie Etrusco, ne ho visti alcuni, domani proseguo. Pova ad ascoltare le già citate canzoni di Giorgio Gaber, Enzo La Pace, dedicate alle democrazia, alle votazioni, alla partita del secolo, ed altro ancora. Sino a quando avremo le sinistre al timone .... la barca picchierà contro gli scogli.

Se arriverà al timone il Kaporale Rosario Mojito Lamadonna, la barca andrà a fondo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
In questo momento, cortomaltese-*** ha scritto:

Se arriverà al timone il Kaporale Rosario Mojito Lamadonna, la barca andrà a fondo.

BRAVO, AL TIMONE CI METTI IL TUO AMICO - TRENTOTTO -

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

fosforo 311 , forse mi sono espressa male , o forse sono stata fraintesa . Sono assolutamente d'accordo per l'uso della mascherina e ci mancherebbe altro ! Io sono una " precisina " al punto che mi definisco , siciliana di nascita , milanese di adozione ( 50 anni ) e TEDESCA di testa !!! Infatti non ho scritto che non metto la mascherina , essendo andata in giro per mezzo mondo : Cina , Giappone , Vietnam , Malesia , Cambogia , Thailandia  ecc. ho sempre visto tantissime persone con la mascherina , del perché mi é stato risposto che non amano prendere il sole , pochi per aria inquinata ! E' una considerazione che ho fatto : ed io che mi stupivo che fossero tutti con la mascherina , ebbene adesso lo é  tutto il mondo !!! Ecco cosa mi manca , il viaggio che faccio ogni anno , l'ultimo ottobre 2019  GIAPPONE !! Bellissimo decollo da Malpensa , c'erano le telecamere sotto l'aereo e per la prima volta ho visto le ruote staccarsi da terra . Malpensa Hong Kong Tokio , ad Hong Kong c'erano disordini . Che di cinese ha solo il nome , ma tutto ma proprio tutto é ENGLISH  !! Lungo viaggio in Cina , agosto 2001, atterrata a Pechino ripartita da Hong Kong , in occasione delle universiade . Al ritorno a far passare in secondo ordine il bel ricordo ci ha pensato M. Atta  e company che hanno pensato di buttare giù le Torri Gemelle . Sono stata a N.Y . il giugno successivo e quello che abbiamo visto in tv é solo un'idea , mai un 'immensa folla  da tutte le parti del mondo , nel totale e assoluto silenzio ! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
In questo momento, dune-buggi ha scritto:

BRAVO, AL TIMONE CI METTI IL TUO AMICO - TRENTOTTO -

Meglio 38 che 48.

38 sono le mazzate 

48 è il morto che parla 

Dopo le mazzate.

Attento a non fare 4838 !!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
In questo momento, cortomaltese-*** ha scritto:

Meglio 38 che 48.

38 sono le mazzate 

48 è il morto che parla 

Dopo le mazzate.

Attento a non fare 4838 !!!

i komu nisti vadano a specchiarsi in uno specchio di asfolto... il solo in grado di reggere il loro confronto. Dai un bacio sugli stinchi al tuo amico trentotto.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ops ..... d'accordo con tutti per uno e uno per tutti  e ci mancherebbe !!!

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, mariellasikelia ha scritto:

ops ..... d'accordo con tutti per uno e uno per tutti  e ci mancherebbe !!!

 

il signor TRENTOTTO lo adopero come brillantina per i miei capelli quando vado alle sfilate delle auto d'epoca. Poverino, lui è solo luccichini e polvere cromata. Prova a leggere i suoi scritti .... non è cattivo, non si rende conto, non è ancora stato abituato a vivere da persona (persona, non personaggio) quasi normale.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, dune-buggi ha scritto:

i komu nisti vadano a specchiarsi in uno specchio di asfolto... il solo in grado di reggere il loro confronto. Dai un bacio sugli stinchi al tuo amico trentotto.

Dai, prima spiegami quanto è buono un panino con lo asfolto. Poi dai un bacio al Sig. Frizz là dove fa suonare il piffero......

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 23/1/2021 in 10:46 , marzianocattiv0 ha scritto:

Il paese non ha bisogno  di Giuseppi prima di dx e poi di sx, é un venduto

Non ha bisogno neppure dei ladri, però il berlu e salvi sono ancora li, e sono sostenuti da quelli come te.....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
11 ore fa, mariellasikelia ha scritto:

ops ..... d'accordo con tutti per uno e uno per tutti  e ci mancherebbe !!!

 

Non ricordo chi lo abbia scritto … per esprimere delle idee, è necessario averle (delle idee) … mi sembra che su questa rubrica vi siano alcuni (tarlati dai tarli, tarmati dalle tarme) / (non oso scrivere tarati dalle tare) che trascorrono il proprio inchiostro solo per offendere i vicini di tiro. Senza avere idee e quindi senza essere in grado di esprimere idee. Due personaggi mi muovono continue offese (continue offese, non idee alternative) poi fanno sparire i loro scritti. Anche questo fa parte della ideologia … komu nista (scritto con la kappa). - da giovane ho fatto scherma, se vengo punto … pungo. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963