Il Senatore a vita!

43 minuti fa, uvabianca111 ha scritto:

... dar retta a ki é di SX é un concetto impensabile ma, educatam,  rispondo sempre a ki mi rivolge domande, specie se son provocatorie.

c'é gente ke,  x obbedire al partito, finge nn capire, con conseguente figura, anziké esprimere quanto veram pensato col proprio cervello.

Qui ci sono forumisti senza cervello, basta osservare i post, non hanno un minimo di senso critico e obiettività o perlomeno non tentano di capire le opinioni altrui,alla fine bisogna adeguarsi ..... finisce tutto ad insulti e in caciara 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

43 messaggi in questa discussione

Esaltazione degli estremi ovvero "imbecillità a cotimo"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, tyubaz49 ha scritto:

..Chazzoni!!! il comunismo si sta sciogliendo in tutto il mondo, come mherda al sole...e voi ancora parlate!!!

Il tuo fascismo è putrefatto da 80 anni e ancora speri.......faccetta nera, aspetta e spera...  Che chi visse sperando, morì kakando !!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

I geni non sanno un kazzo,gli intelligenti sanno poco, gli idi*o ti sanno molto,i mona sanno tutto

D.A. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
25 minuti fa, marzianocattiv0 ha scritto:

Qui ci sono forumisti senza cervello, basta osservare i post, non hanno un minimo di senso critico e obiettività o perlomeno non tentano di capire le opinioni altrui,alla fine bisogna adeguarsi ..... finisce tutto ad insulti e in caciara 

...  insulti e relativa caciara é il pane quotidiano di ki nn ha argom validi x rispondere.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

33 minuti fa, uvabianca111 ha scritto:

...  insulti e relativa caciara é il pane quotidiano di ki nn ha argom validi x rispondere.

... e x esser + kiara, elementi di SX ke frequentano sto forum...

Modificato da uvabianca111

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

Non ho nessuna simpatia per Monti ma è un'economista serio e ha tutte le ragioni nel dire che si sta esagerando con i ristori ad attività destinate al fallimento. Le risorse pubbliche vanno destinate a quei settori e a quelle imprese che hanno ragionevoli prospettive di ripresa o di sviluppo. Altrimenti, al posto di un moltiplicatore dell'investimento, avremo un demoltiplicatore e tutto il paese si impoverirà. E alla lunga, dopo i bar e i ristoranti chiuderanno anche le ferramenta, i meccanici, le edicole... Gli ultimi a chiudere saranno i (grandi) negozi di alimentari e cominceremo a soffrire la fame. Naturalmente, vuoi per i vaccini vuoi sua sponte, il virus potrebbe anche sparire da un momento all'altro, ma anche per la spesa pubblica deve valere un principio di precauzione o di prudenza. Guai se non fosse così. La Grecia di inizio secolo ce ne dà un drammatico esempio. Non pochi scienziati pensano che la pandemia potrebbe durare altri due, tre e più  anni. Addirittura diventare endemica come la malaria in certe zone dell'Africa. Un governo serio deve considerare queste evenienze. Peraltro l'ho scritto anch'io, più volte. Anche a prescindere dalla pandemia, in Italia ci sono troppi bar e troppi ristoranti. E con le attuali prospettive del turismo e dell'economia in generale, è chiaro che non potranno sopravvivere tutti. Lo Stato deve in un certo senso, come dice Monti, favorire la chiusura di queste attività, incentivando gli imprenditori coraggiosi e disposti a convertirsi a un altro settore. Fermo restando il diritto alla sussistenza per tutti. Il reddito di cittadinanza serve proprio a garantire questo diritto. Quindi va rafforzato e non abolito come vorrebbe la destra, Renzi incluso ovviamente. Ma lo Stato deve fare anche una terza cosa: accentrare il più  possibile il controllo delle attività produttive e anche del sistema bancario. Non c'è Recovery Fund che tenga: altri due anni di pandemia e ci sarà un'ecatombe di piccole e medie imprese private, cioè lo sfaldamento dell'intero tessuto  produttivo nazionale privato. Che è troppo frammentato. Serviranno nazionalizzazioni a catena, quasi un'economia di guerra. Con la quale potremo affrontare con qualche possibilità di successo anche la ben più difficile guerra contro il riscaldamento globale. Lo Stato deve solo garantire equità, nella buona e nella cattiva sorte, nella ricchezza e nella povertà. Se vanno in crisi le gioiellerie che facciamo: ristoriamo pure i gioiellieri? Il denaro purtroppo non cresce sugli alberi. E non possiamo pretendere dalla Madre Terra più di quello che ci può dare. Nel ricco Occidente lo facciamo da troppo tempo. Per esempio l'impronta ecologica degli USA è 4 volte gli USA, quella dell'Italia è 6 volte l'Italia. Come possiamo pretendere che la natura non si ribelli e che milioni di poveri del Terzo Mondo non ci invadano?  

Modificato da fosforo311

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
32 minuti fa, fosforo311 ha scritto:

Non ho nessuna simpatia per Monti ma è un'economista serio e ha tutte le ragioni nel dire che si sta esagerando con i ristori ad attività destinate al fallimento. Le risorse pubbliche vanno destinate a quei settori e a quelle imprese che hanno ragionevoli prospettive di ripresa o di sviluppo. Altrimenti, al posto di un moltiplicatore dell'investimento, avremo un demoltiplicatore e tutto il paese si impoverirà. E alla lunga, dopo i bar e i ristoranti chiuderanno anche le ferramenta, i meccanici, le edicole... Gli ultimi a chiudere saranno i (grandi) negozi di alimentari e cominceremo a soffrire la fame. Naturalmente, vuoi per i vaccini vuoi sua sponte, il virus potrebbe anche sparire da un momento all'altro, ma anche per la spesa pubblica deve valere un principio di precauzione o di prudenza. Guai se non fosse così. La Grecia di inizio secolo ce ne dà un drammatico esempio. Non pochi scienziati pensano che la pandemia potrebbe durare altri due, tre e più  anni. Addirittura diventare endemica come la malaria in certe zone dell'Africa. Un governo serio deve considerare queste evenienze. Peraltro l'ho scritto anch'io, più volte. Anche a prescindere dalla pandemia, in Italia ci sono troppi bar e troppi ristoranti. E con le attuali prospettive del turismo e dell'economia in generale, è chiaro che non potranno sopravvivere tutti. Lo Stato deve in un certo senso, come dice Monti, favorire la chiusura di queste attività, incentivando gli imprenditori coraggiosi e disposti a convertirsi a un altro settore. Fermo restando il diritto alla sussistenza per tutti. Il reddito di cittadinanza serve proprio a garantire questo diritto. Quindi va rafforzato e non abolito come vorrebbe la destra, Renzi incluso ovviamente. Ma lo Stato deve fare anche una terza cosa: accentrare il più  possibile il controllo delle attività produttive e anche del sistema bancario. Non c'è Recovery Fund che tenga: altri due anni di pandemia e ci sarà un'ecatombe di piccole e medie imprese private, cioè lo sfaldamento dell'intero tessuto  produttivo nazionale privato. Che è troppo frammentato. Serviranno nazionalizzazioni a catena, quasi un'economia di guerra. Con la quale potremo affrontare con qualche possibilità di successo anche la ben più difficile guerra contro il riscaldamento globale. Lo Stato deve solo garantire equità, nella buona e nella cattiva sorte, nella ricchezza e nella povertà. Se vanno in crisi le gioiellerie che facciamo: ristoriamo pure i gioiellieri? Il denaro purtroppo non cresce sugli alberi. E non possiamo pretendere dalla Madre Terra più di quello che ci può dare. Nel ricco Occidente lo facciamo da troppo tempo. Per esempio l'impronta ecologica degli USA è 4 volte gli USA, quella dell'Italia è 6 volte l'Italia. Come possiamo pretendere che la natura non si ribelli e che milioni di poveri del Terzo Mondo non ci invadano?  

...tu non sei normale, hai dei problemi seri, curati!!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
7 ore fa, marzianocattiv0 ha scritto:

Non dar retta a quel ca*gone di risata,lui é troppo vigliacco per essere definito essere umano 

come rappresentanza di vigliaccheria voi fascisti siete i capostipidi, il più eclatante il pelatone nel fondo di un camion, arrivando alla fuga del berlu, dando la colpa al fatto che il "poverino" lo cacciarono, fino al salvini, che per farsi salvare il Parlamento andava bene, poi preso dai soliti estremi di stupidità, decide di scappare, perchè non si sentiva a suo agio....naturalmente in tutti i casi sono gli altri ad aver torto...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Monti  diretta  conseguenza   del  disastro  annunciato  e  poi eseguito  del  governo del  pregiudicato  piduista   con  lega  e  meloni   alleati ops   meloni  era  parte  del governo...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
12 ore fa, tyubaz49 ha scritto:

...tu non sei normale...

Scrivi il tuo nome su qualcosa che vale, mostra a te stesso che non sei un vegetale. E per provare che si può cambiare sposta il confine di ciò che è normale.

                                  Lucio Battisti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mhmhmhmhmhm . A me sembra che chi sposta il confine di ciò che e’ normale sei te , Cazzaro !! Ora mi aspetto entusiastici  elogi e sinceri ringraziamenti verso compagni Mastella e Polverini che , essendo di sx potrebbero prendere il posto di colui che non solo non era di sx , ma che , addirittura , la sx l’aveva distrutta . Mi raccomando Cazzaro napoletano , inviaci il link di Infosannio quando ciò avverrà . Ci conto , eh ??

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

Brevi appunti per valutare lo stato psicopatologico del cialtronissimo peracottaro seriale fosforo31.

1 -  Non ho nessuna simpatia per Monti ma è un'economista serio.

Monti di nome fa MARIO (o). Pertanto Mario è un economista (senza apostrofo).

2 -  per la spesa pubblica deve valere un principio di precauzione o di prudenza. Guai se non fosse così. La Grecia di inizio secolo ce ne dà un drammatico esempio

Il cialtronissimo peracottaro seriale fosforo31 nel 2021 (e sottolineo 2021) non ha ancora capito che la crisi greca è stata una

crisi di debito del settore privato

Maggiori dettagli sono qui

https://www.ifo.de/DocDL/Forum-Sonderheft-Jan-2012.pdf

e qui

https://dash.harvard.edu/bitstream/handle/1/33694190/friedencopelovitchwalter_cpsforthcoming.pdf;jsessionid=CF7370FFFAA9014EF7B7FCC548C8FC19?sequence=1

3 - in Italia ci sono troppi bar e troppi ristoranti

Chi lo dice? I miei venticinque lettori possono scegliere tra tre opzioni:

A - Carmine Petruzziello

B - Catello Bruscolotti

C - Paolo Fox

4 - Non mi pronuncio sulle nazionalizzazioni a catena che permetteranno di scongiurare il riscaldamento globale. Siamo ben oltre il livello delle dotte discussioni che si tengono nei migliori barbershop del pianeta. Siamo ben oltre il livello delle dotte discussioni che vengono tenute da coloro che frequentano assiduamente i centri SERT. Si rende assolutamente necessario ed improcrastinabile il parere autorevole di uno psichiatra (serio).

5  - Prima di Covid19 i bar e i ristoranti andavano avanti più che dignitosamente. Chi era destinato a chiudere lo faceva già. Adesso rischiano di chiudere (se non lo hanno già fatto) i bar e i ristoranti che prima di Covid19 andavano avanti più che dignitosamente. Quasi dimenticavo: l'Italia si sta già impoverendo

https://www.istat.it/it/archivio/251214

6  - Lo Stato deve in un certo senso, come dice Monti, favorire la chiusura di queste attività, incentivando gli imprenditori coraggiosi e disposti a convertirsi a un altro settore. Fermo restando il diritto alla sussistenza per tutti. Il reddito di cittadinanza serve proprio a garantire questo diritto. Quindi va rafforzato

Ovviamente un economista (senza apostrofo) serio come Monti non dice come gli imprenditori coraggiosi dovrebbero convertirsi e nemmeno in quali settori. Forse un economista (senza apostrofo) serio come Monti pensa che convertire gli imprenditori coraggiosi sia facile come convertire un file wav in mp3.

Vale il caso di sottolineare che il cialtronissimo peracottaro seriale fosforo31 detta la sua agenda di politica economica: negare i ristori alle imprese schiantate dalle misure di salute pubblica connesse a Covid19 per aumentare il numero di coloro che beneficiano del reddito di cittadinanza. Nutro il sospetto che siamo ben oltre il livello delle dotte discussioni che si tengono nei migliori barbershop del pianeta. Nutro il sospetto che siamo ben oltre il livello delle dotte discussioni che vengono tenute da coloro che frequentano assiduamente i centri SERT. Anche qui si rende assolutamente necessario ed improcrastinabile il parere autorevole di uno psichiatra (serio).

7 - il denaro purtroppo non cresce sugli alberi

Devo ammettere che il cialtronissimo peracottaro seriale fosforo31 è riuscito a dire una cosa giusta. Avendo sostenuto un esamino di Economia Generale (?) studiando su agili appunti (?), il cialtronissimo peracottaro seriale fosforo31 non  ha ancora capito che le banche centrali esistono proprio perché ISOLDI non crescono sugli alberi.

7 - E non possiamo pretendere dalla Madre Terra più di quello che ci può dare. Nel ricco Occidente lo facciamo da troppo tempo. Per esempio l'impronta ecologica degli USA è 4 volte gli USA, quella dell'Italia è 6 volte l'Italia. Come possiamo pretendere che la natura non si ribelli e che milioni di poveri del Terzo Mondo non ci invadano?  

Al netto di idi_ozie terzomondiste e felicementedescrescentiste, concludiamo che è bene evitare che milioni di poveri del terzo mondo ci invadano per il semplice motivo che di poveri ne abbiamo già tanti

https://www.caritas.it/pls/caritasitaliana/v3_s2ew_consultazione.mostra_pagina?id_pagina=8787

Buona futura opposizione di inquisiti di sinistra a tutti

Modificato da ilsauro24ore

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Imporre per decreto un senatore è una regola assurda ed irrazionale , regola che ha origini ancor prima del periodo fascista , è ovvio che chi impone il senatore a vita, cercherà tra i candidati persone che gli fanno comodo , a lui o a chi fa comodo a lui .... Ora siccome siamo nel terzo millenio sarebbe ora di ripensare questa assurda regola .... perchè chi nomina quei signori manovra indirettamente l'autodeterminazione del popolo e la sovranità nazionale 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Naturalmente le mie ombrette fedeli, Mark il falsario e Saurino pane e vino, mi seguono per l'appunto come ombre. Non hanno di meglio da fare ma non mi danno invero alcun fastidio, ed è uno dei vantaggi della realtà virtuale. Anzi mi fa piacere il vederli uniti e affiatati come due angioletti dopo anni di randellate reciproche e quotidiane. Un altro piccolo successo della missione laica che abbracciai fin da ragazzo e che, a Dio piacendo, porto avanti tuttora: riappacificare le persone. Al momento ho per le mani un caso molto più spinoso, quindi non ho tempo da perdere con loro. A differenza di Saurino che si diletta nel fare le pulci ai miei post anche sotto l'aspetto sintattico. Se fosse meno pedante e più serio gli manderei una copia del mio primo libro, da qualche mese nelle principali librerie napoletane. Escludo, per la materia trattata, che il volumetto possa uscire da un'angusta nicchia del mercato, ma nel caso la prossima volta assumerò  Saurino come correttore di bozze. Lo pagherò con un paio di cartoni di Tavernello. Per il momento gli suggerirei di impiegare meglio il suo tempo, per esempio ripassandosi la macroeconomia, ammesso e non concesso che l'abbia studiata in un remoto passato. Non perderò tempo a inviarli disegnini e diagrammini sull'andamento del rapporto debito/Pil della Grecia negli anni della crisi, nonché su quello dello spread e del rating dei suoi titoli spazzatura. Naturalmente il tutto legato al debito pubblico e non a quello privato come crede bovinamente il disinformato Saurino. Conti pubblici allo sfascio a causa soprattutto della spesa pubblica allegra. Vedasi per es. il link allegato sulle Olimpiadi del 2004, ma ancora nel 2014 la Grecia spendeva in rapporto PIL più della Germania attirandosi gli strali della troika. Per giunta conti pubblici manomessi e falsificati, come denunciò Papandreou, per permettere l'ingresso della Grecia nell'euro.

https://archivio.giornalettismo.com/come-le-olimpiadi-hanno-distrutto-la-grecia/

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

Naturalmente le mie ombrette fedeli, Mark il falsario e Saurino pane e vino, mi seguono per l'appunto come ombre. Non hanno di meglio da fare ma non mi danno invero alcun fastidio, ed è uno dei vantaggi della realtà virtuale. Anzi mi fa piacere il vederli uniti e affiatati come due angioletti dopo anni di randellate reciproche e quotidiane. Un altro piccolo successo della missione laica che abbracciai fin da ragazzo e che, a Dio piacendo, porto avanti tuttora: riappacificare le persone. Al momento ho per le mani un caso molto più spinoso, quindi non ho tempo da perdere con loro. A differenza di Saurino che si diletta nel fare le pulci ai miei post anche sotto l'aspetto sintattico. Se fosse meno pedante e più serio gli manderei una copia del mio primo libro, da qualche mese nelle principali librerie napoletane. Escludo, per la materia trattata, che il volumetto possa uscire da un'angusta nicchia del mercato, ma nel caso la prossima volta assumerò  Saurino come correttore di bozze. Lo pagherò con un paio di cartoni di Tavernello. Per il momento gli suggerirei di impiegare meglio il suo tempo, per esempio ripassandosi la macroeconomia, ammesso e non concesso che l'abbia studiata in un remoto passato. Non perderò tempo a inviarli disegnini e diagrammini sull'andamento del rapporto debito/Pil della Grecia negli anni della crisi, nonché su quello dello spread e del rating dei suoi titoli spazzatura. Potrà cercarseli lui con tutta calma.  Naturalmente il tutto era legato al debito pubblico e non a quello privato come crede bovinamente il disinformato Saurino. Conti pubblici allo sfascio a causa soprattutto della spesa pubblica allegra. Vedasi per es. il link allegato sulle Olimpiadi del 2004, ma ancora nel 2014 la Grecia spendeva in rapporto PIL più della Germania attirandosi gli strali della troika. Per giunta conti pubblici manomessi e falsificati, come denunciò Papandreou, per permettere l'ingresso della Grecia nell'euro.

https://archivio.giornalettismo.com/come-le-olimpiadi-hanno-distrutto-la-grecia/

 

Modificato da fosforo311

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
46 minuti fa, fosforo311 ha scritto:

Naturalmente le mie ombrette fedeli, Mark il falsario e Saurino pane e vino, mi seguono per l'appunto come ombre. Non hanno di meglio da fare ma non mi danno invero alcun fastidio, ed è uno dei vantaggi della realtà virtuale. Anzi mi fa piacere il vederli uniti e affiatati come due angioletti dopo anni di randellate reciproche e quotidiane. Un altro piccolo successo della missione laica che abbracciai fin da ragazzo e che, a Dio piacendo, porto avanti tuttora: riappacificare le persone. Al momento ho per le mani un caso molto più spinoso, quindi non ho tempo da perdere con loro. A differenza di Saurino che si diletta nel fare le pulci ai miei post anche sotto l'aspetto sintattico. Se fosse meno pedante e più serio gli manderei una copia del mio primo libro, da qualche mese nelle principali librerie napoletane. Escludo, per la materia trattata, che il volumetto possa uscire da un'angusta nicchia del mercato, ma nel caso la prossima volta assumerò  Saurino come correttore di bozze. Lo pagherò con un paio di cartoni di Tavernello. Per il momento gli suggerirei di impiegare meglio il suo tempo, per esempio ripassandosi la macroeconomia, ammesso e non concesso che l'abbia studiata in un remoto passato. Non perderò tempo a inviarli disegnini e diagrammini sull'andamento del rapporto debito/Pil della Grecia negli anni della crisi, nonché su quello dello spread e del rating dei suoi titoli spazzatura. Potrà cercarseli lui con tutta calma.  Naturalmente il tutto era legato al debito pubblico e non a quello privato come crede bovinamente il disinformato Saurino. Conti pubblici allo sfascio a causa soprattutto della spesa pubblica allegra. Vedasi per es. il link allegato sulle Olimpiadi del 2004, ma ancora nel 2014 la Grecia spendeva in rapporto PIL più della Germania attirandosi gli strali della troika. Per giunta conti pubblici manomessi e falsificati, come denunciò Papandreou, per permettere l'ingresso della Grecia nell'euro.

https://archivio.giornalettismo.com/come-le-olimpiadi-hanno-distrutto-la-grecia/

 

Papandreou nel discorso alla nazione Greca del giugno 2009 esordisce al suo popolo parlando di falsificazione dei bilanci dei governi precedenti con la collusione degli investitori corrotti, quindi annuncia per il suo paese ellenico una crisi senza precedenti, vengono fatti tagli alla spesa, il FMI,BCE ,e Ue non prestano più soldi alla banca centrale Greca,da qui ulteriore stretta sul credito, tasse sul consumo e sugli immobili, comincia una lenta ma inesorabile migrazione dei giovani ellenici in cerca di fortuna verso Russia e Australia.  Infine Tsipras subentrato a Papandreou propone un referendum sull'euro, ma i greci lo bocciano visto gia' le numerose restrizioni e la volontà di tornare alla Dracma, non succederà che il governo greco approvi la scelta impopolare e antieuropea del suo popolo,ma la conclusione é che tutto cominciò  e fu' dipeso dai loschi affari tra privati investitori  e ministero dell'economia. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, fosforo311 ha scritto:

Non perderò tempo a inviarli disegnini e diagrammini sull'andamento del rapporto debito/Pil della Grecia negli anni della crisi, nonché su quello dello spread e del rating dei suoi titoli spazzatura. Naturalmente il tutto legato al debito pubblico e non a quello privato come crede bovinamente il disinformato Saurino.

Concordo con il cialtronissimo peracottaro seriale fosforo31, il quale fa benissimo a non perdere tempo per inviare disegnini e diagrammi che renderebbero ancora più palese quanto il cialtronissimo peracottaro seriale fosforo31 sia ignorante in tema di economia. 

Il debito pubblico greco è stato

UN EFFETTO E NON UNA CAUSA

della crisi greca. Quanto sopra il cialtronissimo peracottaro seriale fosforo31 potrà trovarlo in pubblicazioni leggermente, ma solo leggermente più autorevoli di giornalettismo.com

Cari i miei venticinque lettori, avete letto benissimo: il cialtronissimo peracottaro seriale fosforo31 si informa su questioni macroeconomiche leggendo  giornalettismo.com

Autorevolissime letture, mica la roba che è possibile leggere su

https://www.ifo.de/en/about-ifo

oppure

https://www.ifo.de/en/about-ifo

No, cari i miei venticinque lettori: l'analfabeta terminale fosforo31 si pregia di discettare di macroeconomia dopo avere letto

giornalettismo.com

Ripeto ancora una volta: per il cialtronissimo peracottaro seriale fosforo31 è assolutamente necessario ed improcrastinabile il supporto terapeutico di uno psichiatra (serio).

Buona futura opposizione di inquisiti di sinistra a tutti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963