Aprire il Parlamento ...

3 minuti fa, dune-buggi ha scritto:

 

Trattoria Alle Trote Ristorante Gavardo Lago di Garda

 

si trova nei pressi di un palazzo di vetro ex sede di una fabbrica di gomme per auto. pranzo gratuito mostrando la tessera o dicendo di essere amici delle formiche di grosse dimensioni.

 

Ma guardi bene i simboli sopra 1964.... più che una Trattoria, pare una Conventicola....

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

28 messaggi in questa discussione

8 minuti fa, mark222220 ha scritto:

Forse non riesco a spiegarmi meglio. Ci riprovo : mi dovete spiegare perché non doveva confermare un ministro che era stato nominato da Enrico Letta che , magari ricordo male , e’ stato presentato come acerrimo nemico di Renzi . 

Perché anche ad Alfano poteva dire "Angelino, stai sereno", come lo disse a molti Ministri di Letta.

Non lo fece, perché Alfano Ministro e Verdini in appoggio esterno erano i suoi Mastella, Razzi e Scilipoti.

Il trasformismo in Italia risale al 1880 ed ad Agostino Depretis.

Antonio Conte lo interpreta con adeguatezza almeno pari a quanto fece Matteo Renzi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Signor Corto , lasci perdere : Letta fu cacciato da pdc dalla direzione nazionale del PD con 134 voti favorevoli ( tra cui Bersani , Cuperlo, Bettini e Speranza) , 13 voti contrari ed un astenuto. Alfano non appoggiava affatto il Governo Renzi dall’esterno ma era una componente del governo stesso come NCD dopo una scissione da Forza Italia .  Verdini non fu mai , e ripeto il mai , un componente di quel governo come ALA , ma si limitò a votare a favore del governo solo per provvedimenti inerenti allo stato civile . Mastella , Razzi e Scilipoti non hanno mai appoggiato il governo Renzi . Mai ed in nessuna occasione. Lascia perdere , infine , il trasformismo. E’ una parola che lascia spazio a troppe interpretazioni.
 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

La smetta di raccontare balle, ridicola marketta pisana. Letta è stato cacciato in seguito alla relazione di Leopoldino.

 

 14 febb 2014

Visti da lontano / La pugnalata di Renzi "Bruto", colpo di palazzo degno dell'antica Roma

di Elysa Fazzino

"Renzi caccia Letta" dal posto di premier, ma le elezioni anticipate non sono sparite dall'orizzonte. Le prime analisi dei quotidiani stranieri, rilanciate sui siti, cercano di decifrare la svolta dell'Italia e gli "intrighi politici" che hanno portato alla crisi di governo e alla plateale cacciata di Enrico Letta da parte di Matteo Renzi, approvata dalla stragrande maggioranza della direzione del Pd. E se la pugnalata al petto del Financial Times è il titolo più d'effetto, molti – come il Times di Londra - paragonano Renzi a Bruto.

"Renzi caccia il rivale in un colpo per diventare il più giovane leader italiano" titola il Times. "Un colpo di palazzo", lo definisce James Bone, un colpo degno dell'Antica Roma. E si può perdonare Enrico Letta, se ha pensato "Et tu Brute?". Renzi, osserva il giornale, ha fatto indignare la sinistra incontrando Berlusconi, ma ha promesso di guidare un governo più a sinistra di quello di Letta. "La prima conseguenza – conclude Bone – potrebbe essere che l'Italia sfiderà il limite europeo del 3% del deficit rispetto al Pil per aumentare la spesa pubblica". 

 

 

 

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963