ragazzina viene picchiata con il mattarello

Tra un “allarme fascismo” e l’altro, l’Italia (soprattutto quella che guarda a sinistra) sembra dimenticarsi di una emergenza quotidiana e sotterranea, e per questo pericolosissima: la mancata integrazione degli immigrati.

E spesso non per colpa degli italiani: a Chieti due genitori albanesi quarantenni di religione musulmana sono stati denunciati per aver picchiato più volte anche con un mattarello la loro figlia di 17 anni.

Il motivo è aberrante: voleva vivere “troppo all’occidentale” e per questo alla ragazzina era proibito anche uscire dopo la scuola.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1 messaggio in questa discussione

povera piccola la cui grande disgrazia é d'avere due genitori con tale mentalità.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora